CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Calcio integrato 5+3: al via, per la terza stagione, il campionato

Un'avventura lunga 20 anni e approdata al Csi dove ha trovato casa

Il calcio integrato 5+3 nasce con la nostra squadra agli inizi degli anni ’90 con l’idea che persone normodotate e con disabilità potessero condividere lo stesso rettangolo di gioco in un periodo in cui, invece, le due realtà erano prevalentemente separate. Numerose, allora, le critiche a questa iniziativa poiché si diceva ‘toglie spazio ai disabili’, non ‘li fa giocare’, ‘il confronto con i normali è frustrante’, ‘si gioca per vincere’ come se nello sport qualcuno giocasse per perdere.

Il primo torneo ufficiale è del 1996 promosso allora dal Consiglio di Zona 14 del comune di Milano (oggi circoscrizione 4); dal 2000 ne sono seguiti altri sostenuti soprattutto dai Consigli di Zona 3, 9 e 1 e la formula 5+3 inizia a decollare con i vari tornei promossi dal Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana e dall’associazione sportiva ASPES e con l’avvio, infine, di un vero e proprio campionato. Lo scopo della formula 5+3 è avvicinare le persone normodotate, in particolare i giovani, al mondo della disabilità, quindi un obiettivo completamente ribaltato: non si ‘fanno giocare i disabili’, piuttosto cerchiamo di ‘far giocare i normo’ in una situazione calcistica reale in cui l’agonismo non esasperato e fine a sé stesso sia parte integrante del gioco. E in cui tutti trovino la propria quota di piacere e divertimento. Normo 5, disabili 3. Perché? Perché questo favorisce una buona fruizione del gioco da parte di tutti, perché l’integrazione (sto parlando di quella dei normo, non di quella dei disabili) risulta più agevole, poiché questo tipo di rapporto diminuisce le asimmetrie. Percorso non facile, l’integrazione non lo è mai e, infatti, ad essa si predilige oggi l’inclusione che toglie di mezzo tutti i paletti.
Tale percorso ha ottenuto attorno al 2010 una maggiore diffusione con lo svolgimento dei campionati all’Arena di Milano e con arbitraggi ufficiale del Csi. E agli arbitri un ringraziamento per il loro impegno costante. E siamo al 2016, la formula 5+3 approdata due anni fa al Csi (parte quest’anno il terzo campionato con 9 squadre al via) e siamo molto felici di aver trovato una ‘casa’ che permette uno svolgimento ufficiale della competizione offrendo sostegno e diffusione. I risultati positivi si sono già visti nell’aumento del numero delle squadre e soprattutto nel vedere giocare giovani che indipendentemente dalle loro diverse condizioni sono in grado di stare in uno spazio e in tempo comuni. A vent’anni di distanza dal primo torneo possiamo ritenerci davvero soddisfatti. Buon campionato a tutti.

Claudio Ambrosini
F.C. Porta Romana-Aspes

 

Impressioni sul campo

Gianni Campodipietro
Consigliere provinciale e responsabile progetto (nella foto)

Sono davvero molto soddisfatto del lavoro che stiamo portando avanti e mi riferisco, soprattutto, all’attenta e puntuale collaborazione dei responsabili delle 9 squadre iscritte. Tutti ci aspettiamo che i ragazzi si divertano, che vivano questo campionato con la stessa gioia con cui, incontrandoti, ti sorridono e ti abbracciano. Un doveroso ringraziamento vorrei porgerlo anche ad Annamaria Cremona che ha “capitanato” la commissione calcio integrato nei precedenti anni.
Tra gli obiettivi futuri auspico: un ampliamento a più squadre dell’attività; l’opportunità di far conoscere il calcio 5+3 integrato ad altre realtà sportive, sia di Milano che provincia; la possibilità di coinvolgere, in questo progetto, altre discipline sportive – ove sia fattibile parlare di inclusione di atleti disabili con atleti normodotati… Dico questo per citare alcuni dei sogni nel cassetto dell’intera commissione, di cui fanno parte tutti i dirigenti delle 9 squadre Csi. Per la stagione in corso, infine, insieme alla direzione tecnica, stiamo valutando la fattibilità di portare un paio di formazioni ai campionati regionali e, perché no, anche ai nazionali… Per il momento mi sento di dire, avanti tutta!

Davide Stoppa (Briantea84)
Ritrovarsi, confrontarsi, condividere... tutto questo significa integrazione. Calcio integrato Csi, si riparte!

Ezio Pozzon (Aso Cascina Biblioteca)
Ai miei ragazzi dico: “attenzione, non finzione”. Li invito a giocare per davvero, a segnare goal e a contrastare gli avversari correttamente per conquistare la palla e proseguire l’azione. Fanno due allenamenti la settimana, hanno la borsa, la divisa, come tutte le squadre di calcio. Non solo il loro gioco è di buon livello e grazie allo sport hanno superato le loro difficoltà relazionali.

Lorenzo Lanzoni (Sporting 4E Onlus)
Il campionato 5+3 ci permette di giocare a pallone sì in maniera integrata, ma dove non si gioca per i ragazzi diversamente abili, ma «con» i ragazzi diversamente abili; una differenza fondamentale che permette a tutti noi di crescere ulteriormente all’interno di uno sport di squadra.

Vittorio Merenda (Bresso 4)
Sono molto felice che il Csi dia continuità a questo progetto il cui aspetto principale è il gioco e l’inclusione tra atleti con diverse abilità, nell’ottica di uno sport per tutti.

Michele Restelli (Giocare–Pocb)
GioCARE–POCB partecipa per la prima volta al campionato del CSI. Più si avvicina l’esordio e maggiori sono i dubbi e le domande rispetto alle certezze. Saremo capaci? Quanti goal prenderemo? E’ il bello dello sport, è lo sport in cui crediamo, mettersi in gioco per crescere accettando la sfida. Ci sostiene il fatto che l’affrontiamo insieme facendo gruppo sia nella vittoria che nella sconfitta.

Gerardino Cavalleri (Desiano)
Per me si tratta di una nuova esperienza che per ora è molto positiva. Vorrei invitare gli oratori ad  accogliere con maggiore convinzione  le nostre squadre consentendo loro di giocare la domenica in orario pomeridiano, quando l’oratorio è frequentato. Per i nostri ragazzi sarebbe gratificante giocare davanti a un pubblico che lo sostiene.


Il campionato ha avuto inizio il 16 ottobre. Il calendario prevede 9 giornate e si concluderà ad aprile 2017. Già fissate anche le date in cui si disputeranno le semifinali e le finali: rispettivamente il 7 e il 14 maggio 2017.


Le squadre partecipanti:
ASO CASCINA BIBLIOTECA
BRESSO 4
DESIANO
GIOCARE - POCB
POLISPORTIVA AUSONIA
POLISPORTIVA AUSONIA/A
PORTA ROMANA ASPES
ROLAFER BRIANTEA 84
SPORTING 4E ONLUS  

 

Ecco le formazioni partecipanti al campionato integrato 5+3 

 

ROLAFER BRIANTEA84

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PORTA ROMANA ASPES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

POLISPORTIVA AUSONIA/A

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

POLISPORTIVA AUSONIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BRESSO 4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPORTING 4E ONLUS

 

Eventi, Attività, News
Cod. Società

Cod. Squadra

Password


Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok