CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

23° Campionato nazionale di Atletica

A Grosseto si è concluso il 23° campionato nazionale CSI di atletica leggera. L’Atletica Colli Berici, società vicentina, ha conseguito l’en plein di successi nelle 5 classifiche del Campionato. Sul podio toscano eletti 179 campioni. Sei gli atleti capaci di conquistare una magnifica tripletta d’oro. Tredici i record battuti.

Per il comitato di Milano hanno partecipato le società In Robore Virtus Seveso (5 atleti), Atletica Cassano d’Adda (5 atleti) e Atletica Ravello (24 atleti).

Il medagliere ha premiato l’Atletica Ravello, che ha conquistato 5 ori, 2 argenti e 3 bronzi (12° nella classifica medaglie gara); appannaggio di In Robore Virtus 1 oro e un argento (al 44° posto della classifica), per concludere con il Cassano d’Adda (68° in classifica) che ha portato a casa 1 bronzo.

Complessivamente, il Comitato di Milano si è posizionato all’11° posto con 6 ori, 3 argenti e 4 bronzi per un totale di 13 medaglie. E ancora: nella classifica delle categorie giovanili l’Atletica Ravello si è posizionata al 7° posto, al 33° Cassano d’Adda e 38° In Robore Virtus. Nella classifica categorie assolute 21° posto ancora per Atletico Ravello e 35° per Cassano D’Adda. Per concludere, nella classifica generale di società, 9° posto per Atletico Ravello, 37° per il Cassano d’Adda e 42° per In Robore Virtus.

A premiare, il presidente nazionale, Vittorio Bosio, felice per la ripartenza dell’attività sportiva. La Santa Messa è stata celebrata dall’assistente nazionale, don Alessio Albertini, mentre il campione olimpico Massimo Stano ha porto il suo saluto ai 637 atleti pervenuti da tutta Italia.

 

Ecco tutti gli atleti milanesi medagliati:


IN ROBORE VIRTUS SEVESO

De Gennaro Ludovica (Cadette) argento, disco

D'Alessandro Francesca (Cadette) oro, peso

 

ATLETICA RAVELLO

Menin Veronica (Cadette) bronzo, 80 mt.

Fava Sofia (Allieve) oro, peso

Morelli Fabio (Amatori B) oro, 400 mt.

Paganini Giorgio (Veterani B) oro, 200 mt.

Paganini Giorgio (Veterani B) oro, lungo

Paganini Giorgio (Veterano B) oro, 100 mt.

Roncaglio Francesca (Ragazze) argento, vortex

Slavazza Francesca (Allieve) bronzo, alto

Vercesi Andrea (Amatori A) bronzo, 200 mt.

Vercesi Andrea (Amatori A) argento, peso

 

ATLETICA CASSANO D'ADDA

Brambilla Alessandro (Ragazzi) bronzo, alto


Ulteriori informazioni con classifiche e medaglieri al seguente link


Due parole con... i vincitori degli ori Nazionali

Sono state molte le emozioni provate da coloro che hanno partecipato al 23° Campionato Nazionale di atletica leggere su pista CSI, che si è svolto a Grosseto dal 3 al 5 settembre scorsi. Per l’Atletica Ravello sono arrivati cinque importanti successi, ottenuti da tre atleti. A intervistare i campioni della società sportiva, Simone Girotti, che ringraziamo moltissimo.

"La prima a parlare è la più giovane, Sofia Fava, vincitrice della gara di getto del peso, riservata alla categoria Allieve: “Mi ha fatto molto piacere poter partecipare ai Campionati Nazionali quest’anno, in seguito alla pausa delle gare imposta dall’ emergenza covid. Dopo due anni di attesa ero emozionata all’idea di tornare in pedana. Certo, l’inizio non è stato dei migliori: durante i 200 metri mi sono fatta male ad una coscia e sono stata costretta a ritirarmi. La sera stessa non sapevo se la mattina seguente sarei riuscita a gareggiare nel getto del peso e ringrazio i miei allenatori, la mia famiglia e gli amici per essermi stati vicini. Ero arrabbiata perché avevo aspettato a lungo quella gara e mi vedevo privata della gioia di parteciparvi. Ho deciso di presentarmi comunque in pedana, sperando di ottenere un buon risultato. Il primo posto è stata una sorpresa anche per me, perché non avevo l’accredito migliore e non essendo in forma non pensavo di ottenere un risultato così. Sono stata da subito felicissima della mia prestazione, dal momento che nel 2019 avevo ottenuto il secondo posto con un lancio che non mi aveva soddisfatta; quindi, l’ho considerato un po’ come un riscatto. Più che per la vittoria in sé, sono contenta per la misura ottenuta: il mio obiettivo è quello di migliorare, prima di tutto, me stessa”.

Sono state molto positive anche le parole di Fabio Morelli, oro nei 400 metri Amatori B: “Finalmente, sono tornato a gareggiare in una manifestazione di rilievo, una parvenza di normalità dopo i periodi difficili che ci siamo trovati ad affrontare. Le sensazioni e la consapevolezza prima della gara dovute ad allenamenti altalenanti non erano di certo tra le migliori. Oltre che con il piacere del risultato, torno da Grosseto con la gioia di aver rivisto le moltissime persone che animano questo meraviglioso mondo sportivo, “avversari” con cui mi sfido dai blocchi di partenza e che, dopo la linea del traguardo, sono degli ottimi amici. Inoltre, voglio fare un grosso applauso all’organizzazione, che si è destreggiata tra le restrizioni dettate dal covid-19 ed è riuscita a realizzare un evento così articolato”.


“Amicizia” è un concetto molto rilevante anche nelle parole di Giorgio Paganini, plurivincitore della spedizione, con ben tre medaglie d’oro nella categoria Veterani B: 100 metri, 200 metri e salto in lungo.
“Le mie impressioni? La prima è sicuramente positiva ed è legata alla ripartenza; è stato molto bello ritrovarsi e incontrare gli amici (giovani e meno giovani) conosciuti in queste undici anni in cui ho preso parte alla manifestazione, dal 2010 ad oggi. Alla mia età, l’aspetto agonistico passa in secondo piano. Sono soddisfatto dei risultati ottenuti, ma l'amicizia sicuramente è al primo posto. Purtroppo, quest'anno, la nostra squadra, forte di 70/75 atleti partecipanti fino alla precedente edizione di Pescara, era in numero ridotto come molte altre società, a causa delle vicende legate alla pandemia. Quello che più è mancato è stato il poter stare insieme in quei quattro giorni nei quali si condivide viaggio, tifo sugli spalti e amicizie, le quali si consolidano ulteriormente. Il mio augurio, come ha ribadito Don Alessio Albertini durante la S. Messa nello stadio di Grosseto, è quello di trovarci tutti insieme alla prossima edizione”.
 

E per concludere, c'è anche la giovanissima Francesca D'Alessandro, della società In Robore Virtus (categoria Cadette), che ha conquistato l'oro nel lancio del peso. La sua impressione?

Ha urlato "Ho vinto! ho vinto!", ci ha raccontato Laura Fenotti, dirigente accompagnatrice della delegazione della società sportiva. 

 

Eventi, Attività, News
Cod. Società

Cod. Squadra

Password


Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok