CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Csi Milano e Special Olympics

Nasce una nuova alleanza educativa

“Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze” questo è il giuramento dell’Atleta Special Olympics, ed è su questo proposito che si fonda il progetto di collaborazione tra Special Olympics e CSI.

La profonda amicizia che da anni ormai lega i due Enti di promozione sportiva, ha preso il corpo più strutturato di un protocollo d’intesa che regola i principi di ciò che promette rivelarsi un futuro di sempre maggiore condivisione e partecipazione.

Un progetto virtuoso il cui ingrediente fondamentale saranno proprio le nostre società sportive.

Il primo e più immediato punto del protocollo prevede infatti che, già da novembre 2017, alcune delle squadre che ogni weekend animano i nostri campi sportivi, vivano una serie di esperienze un po’ fuori dall’ordinario: allenamenti, amichevoli e pizzate condivise con alcune squadre di Special Olympics.

Appuntamenti semplici ma quasi del tutto inediti fino ad ora che cominceranno, per le società ospitanti, con un incontro che introduca alla straordinaria realtà di Special Olympics, e si concluderanno, come da nobile tradizione, con un momento di festa insieme.

I rapporti e le amicizie che sorgeranno sul campo da gioco saranno il trampolino di lancio per altre e più complesse occasioni di collaborazione.

Si punterà, in un prossimo futuro, a coinvolgere sempre più ragazzi di Special Olympics nella gestione degli eventi di CSI e viceversa. Una mescolanza di staff che, forte del promo successo durante Olimpiadi degli Oratori 2017, vuole diventare una felice consuetudine.

Fiore all’occhiello di questa collaborazione 2017/2018 saranno alcuni eventi finali che vedranno gli atleti e i volontari di entrambi gli Enti collaborare per dar vita e anima ad appuntamenti di vasto coinvolgimento.

Un progetto complesso e rivoluzionario, figlio di un sogno che, con le parole del Presidente Massimo Achini, può definirsi come: Il desiderio passare da una condizione di solidarietà a una questione di normalità.

Un’idea che salda poggia i piedi sulla sensibilità di quelle società sportive che non pensano che la magia dello sport si esaurisca con l’emozione di allacciare le scarpe e scendere in campo la domenica per la partita, ma credono che sia quello e anche di più.

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok