CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Il primo allenamento speciale di Sitting Volley

Una nuova esperienza per le ragazze del San Giovanni XXIII Bussero

Quando diciamo che le nostre società sono la nostra forza, non lo diciamo per compiacere. Un esempio viene dal San Giovanni XXIII Bussero, che venerdì scorso ha organizzato un allenamento di sitting volley per far comprendere alle proprie atlete di pallavolo, cosa significhi avere una disabilità e comunque fare sport, e farlo con lo stesso cuore, la stessa passione, la stessa voglia e gli stessi risultati di chiunque altro. Il Presidente Calloni e il Direttore Sportivo Mandelli, hanno preso la nostra proposta di allenamento condiviso incentrata sulla disabilità, e l’hanno resa qualcosa di splendido, che ha coinvolto una marea di ragazzine dagli 11 ai 13 anni, insieme ai loro dirigenti e allenatori/allenatrici. Ad accompagnare le giovanissime atlete in questo percorso, c’era Massimiliano Manfredi, già membro del Comitato Italiano Paralimpico, e riferimento del CSI Milano per il sitting volley. 

 

Lo scorso anno abbiamo proposto un’esperienza di calcio integrato attraverso il CSI, e quest’anno il Sitting Volley - ha spiegato Mandelli - Per i nostri atleti è qualcosa di fondamentale, ma ci piacerebbe coinvolgere maggiormente il mondo della disabilità della nostra città. È sempre molto difficile per mentalità, ma questa è una mia personale idea, riuscire a coinvolgere le famiglie di ragazzi con disabilità all’interno del mondo sportivo. Sarebbe splendido se fossero loro a cercare le possibilità sportive per i loro ragazzi, e invece a volte dobbiamo quasi insistere per spiegare quanto bene possa fare lo sport anche alle persone con abilità diverse".

E la città di Bussero ha risposto bene stavolta, con il coinvolgimento di due realtà associative impegnate nella disabilità, Le Ali e Chi Puó Dirlo, e con la presenza importante dell’assessorato allo sport del comune. “Per noi istituzioni è fondamentale avere l’appoggio delle società sportive per riuscire a portare avanti un discorso di inclusione -ha detto Francesca Rossi Assessore allo Sport - e nel Bussero XXIII abbiamo trovato questo supporto visto che provano a dare sempre un input verso la sensibilizzazione ai suoi iscritti”.

Dunque una proposta che abbiamo lanciato alle nostre società, ha preso vita nel modo migliore, inaugurando la stagione di progetti sulla disabilità. 

 

di Giorgia Magni

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok