CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Presentato il progetto di "Winners Cup"

Da un paio di anni, in ogni partita che FC Internazionale gioca in casa, allo stadio c’è un piccolo posto dove, al di là del risultato del campo, non si perde mai! È lo skybox dedicato ai ragazzi con tumore in cura nei centri di eccellenza di onco-ematologia pediatrica di Milano e Monza.

“Football Therapy” è il nome dato a questa iniziativa, ha l’obiettivo di far sentire meno distante la quotidianità agli adolescenti che stanno affrontando (o hanno appena affrontato) il percorso di cura. Di loro, in Italia, si occupa SIAMO (Società scientifiche italiane Insieme per gli Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche) con il supporto della FIAGOP (Federazione Italiana delle Associazioni Genitori di Oncoematologia Pediatrica).

Partendo dall’esperienza di “Football Therapy”, SIAMO e FIAGOP insieme a FC Internazionale, hanno pensato di organizzare un torneo di calcio con questi adolescenti – da tutta Italia – per farli stare insieme e raccontare che da quel tunnel si può uscire vincitori.
È nata così la “Winners Cup”, sostenuta da Pirelli, Global Main Sponsor di FC Internazionale, coordinata dal CSI Comitato di Milano e patrocinata dal Coni.

La prima edizione ha avuto luogo il 22 aprile 2017, al Centro Sportivo di Formazione Suning in memoria di Giacinto Facchetti: vi hanno partecipato 12 squadre provenienti da diverse oncologie pediatriche italiane: Aviano/Udine/Trieste, Bari, Bologna, Genova, Milano, Modena, Monza, Napoli, Padova, Palermo/Catania, Pisa/Firenze, Roma.

Durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa è stato proiettato il video di “Uniti per vincere”, l’inno della Winners Cup scritto e realizzato da Stefano Signoroni & Jake Sarno nell’ambito del Progetto Giovani (www.ilprogettogiovani.it) dell’Istituto dei Tumori di Milano. Il video della canzone è disponibile a queso link 
“Winners Cup – ha raccontato il dottor Andrea Ferrari, fondatore e coordinatore di SIAMO (www.progettosiamo.it) e recente autore del libro «Non c’è un perché: ammalarsi di tumore in adolescenza» (FrancoAngeli editore) – sarà una giornata di gioia e sport, ma sarà soprattutto un modo per raccontare le storie di questi ragazzi speciali. L’obiettivo è anche quello che, partendo dalla squadra di calcio, in diversi centri italiani possano nascere iniziative dedicate agli adolescenti, come il Progetto Giovani dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. E che possa formarsi un’attenzione diversa alla qualità delle cure dei pazienti di questa età di mezzo, pazienti che corrono spesso il rischio di non ricevere i trattamenti più adeguati”.


Ha spiegato Angelo Ricci, presidente di FIAGOP (www.fiagop.it), la federazione che raccoglie oltre trenta associazioni di genitori che operano in oncoematologia pediatrica: “Gli adolescenti necessitano di strutture e progetti specificatamente dedicati: le associazioni italiane hanno fatto loro la sfida di agire ora, ed è importante che questo avvenga in collaborazione con AIEOP – l’Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia pediatrica - cioè con i  medici che ogni giorno si prendono cura dei nostri figli. Con questa iniziativa, vogliamo far conoscere questa realtà a più persone possibile”.

"Ci sono delle occasioni nelle quali se fai sport hai già vinto due volte – ha affermato Massimo Achini, Presidente del CSI Milano – La Winners Cup è una di queste. Per i ragazzi che parteciperanno sarà un esperienza bellissima ed indimenticabile, ma sarà fortissimo anche il messaggio che lanceranno con il loro scendere in campo: una lezione di vita preziosa per tutti i giovani del nostro Paese. Come CSI siamo orgogliosissimi di essere partner di questa meravigliosa iniziativa.”

Daniele Bernazzani – responsabile tecnico del Settore Giovanile – a nome dell’Inter, si è detto orgoglioso di ospitare questa bellissima iniziativa nella Casa dei Giovani dell’Inter, sottolineando come “progetti così importanti aiutano noi ed i nostri ragazzi a confrontarci anche con esperienze di vita molto intense”.

Con Winners Cup, FC Internazionale insieme a Pirelli, si fa partner di SIAMO, FIAGOP e CSI, per raccontare che il calcio, come altre passioni, può essere per i ragazzi una marcia in più per superare le difficoltà della vita.

Il capitano dell’Inter, Mauro Icardi, alla presentazione del torneo avvenuta ad aprile 2017, aveva consegnato 12 fasce di capitano da lui autografate per i capitani delle 12 squadre partecipanti alla prima edizione del  torneo. Presenti anche il Vice presidente dell'Inter, Javier Zanetti, e Paolo Bettini di Pirelli.

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok