CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

CORSO PREPARATORI PORTIERI

Diario di bordo del formatore Prospero Maita

Beihai City, China, 02-05/gennaio 2019

 

Il 31/12/2018 ore 11.30 ( volo Air China ) parto per Shangai.

Ore 10.30 locali ci servono il pranzo pollo e riso, (da noi erano le 03.30 di notte).

 

 01/01/2019 ore 06.30 locali (13.30 ora italiana) atterro a Shangai dove mi aspetta Wang Lei, collaboratore di Sheng Liu, giunto appositamente per condurmi al corso.

Il viaggio verso Beihai non è ancora terminato… un altro volo della durata di quasi 4 ore ci porta a destinazione

In taxi ci avviamo verso la location del corso, un polo Universitario molto grande, attualmente utilizzato da studenti delle scuole elementari e superiori, frequentate da maschi e femmine con attività calcistica inserita nel programma didattico di ogni classe.

Alle 15.30 arriva Tom, il traduttore cinese che sostituisce Sheng Liu, per le lezioni del giorno successivo. Sheng Liu ci raggiungerà il 03 gennaio.

Facciamo il sopralluogo in aula, proviamo il proiettore, controllo l’attrezzatura in magazzino e visioniamo il campo di calcio per le lezioni pratiche. I campi sono tre, uno di fianco all’altro e sono tutti occupati dai ragazzi impegnati nelle attività sportive. Il colpo d’occhio è bellissimo!

All’interno i ragazzi si spostano a piedi, in fila per due oppure con i pullman che attraversano il campus. La proverbiale disciplina cinese si avverte in ogni ambiente comune, dalla mensa ai corridoi, non si può far altro che essere contagiati da questo modo di essere rispettosi e uniformarsi a loro.

Di sera mi portano in città per cenare in uno dei locali tipici del posto.

Al centro di ogni tavolo c’è un pentolone diviso in due metà per poter cucinare carne o pesce in modo separato. Nessuna posata è presente e notando la mia difficoltà nel mangiare con le bacchette, il mio accompagnatore Wang Lei, senza bisogno che chieda aiuto, si allontana per qualche minuto per tornare con cucchiaio e forchetta, acquistati in un negozio affianco. A migliaia di chilometri dall’Italia, con quel piccolo gesto di attenzione e riguardo, mi ha fatto sentire subito “a casa”.

La stanchezza è tanta e alle 21.40 sono già a letto.

INIZIO CORSO: 02 GENNAIO 2019

ORE 08.00: lezione in aula, 29 partecipanti tra cui una donna, provenienti da ogni parte della Cina, molti dei quali alla prima esperienza, diversamente dal corso precedente al quale avevano partecipato anche alcuni professionisti. Dopo una piccola pausa per il pranzo nella mensa del campus, scendiamo in campo per svolgere le lezioni del pomeriggio Il portiere come parte integrante della squadra”. Alle ore 17.30 termina la prima giornata di formazione.

Wang Lei mi accompagna in città per una passeggiata in una via chiamata via Antica, una strada molto bella, piena di negozi, che la rendono colorata e vivace. Alla ricerca di un caffè expresso, intravedo dalla vetrina un uomo di spalle con cappello e chitarra, sembra in tutto e per tutto italiano… è Giulio, un musicista di Bolzano che si è trasferito in Cina da 8 anni. Scambiamo con piacere qualche parola e dopo il caffè ci incamminiamo in questa via lunghissima, mangiamo un dolce fatto al momento, che aveva la dimensione di una pallina da tennis… era cocco. Poco più avanti tra un negozio e l’altro, altra tappa culinaria in un chiosco e infine cena in un ristorante.

Anche oggi il fuso orario di 7 ore si è fatto sentire e anche questa sera vado a letto presto.

SECONDO GIORNO: 03/01/2019

ore 08.00 lezione in aula “PSICOLOGIA DEL RUOLOseguita, dopo il pranzo, dalle lezioni sul campo DIFESA DELLO SPAZIO – USCITE BASSE e LA FASE DI ANTICIPAZIONE DELL’INTERVENTO.

Ore 17.30 termine della seconda giornata.

Wang Lei, efficiente guida, ha intuito che avevo desiderio di frutta e con mia sorpresa è arrivato con un casco di banae e un sorriso soddisfatto.

Addirittura mi ha portato del caffè italiano in bustine, da sciogliere in acqua calda. La forma più simile al caffè che si possa trovare in Cina!

Nessuna gita in città, la stanchezza è troppa e il bisogno di dormire alto ma jet lag mi fa svegliare nel bel mezzo della notte impedendomi di riaddormentarmi.

TERZO GIORNO: 04/01/2019

 La sveglia è alle 06.45 come tutte le mattine.

Ore 08.00 lezione in aula METODOLOGIA DELL’ALLENAMENTO. Ci spostiamo sul campo per il modulo INTERVENTI ALLA FIGURA – LA RIALZATA seguito dalla lezione INTERVENTI IN TUFFO. Ore 17.30 termine terza giornata.

Ore 18.00: svolgimento degli esami

19.30 torniamo in città per la cena con Wang Lei e Sheng Liu

Alle 21.45 un istruttore, accompagnato dalla moglie, bussa alla porta della mia camera e mi chiede di autografargli la giacca della tuta. Mi chiede il contatto di wechat per potermi contattare saltuariamente per chiedermi consigli e la cosa mi riempie di soddisfazione e gioia. Li congedo e auguro loro buonanotte..

Dieci minuti dopo bussano nuovamente e mi regalano una pietra di Giada del Vietnam e mi chiedono 13 firme, una per ogni bambino della loro squadra.

Sono davvero felice…

QUARTO GIORNO: 05/01/2019

ore 08.00 / 10.00 lezione sul campo DIFESA DELLO SPAZIO – VALUTAZIONE DELLE TRAIETTORIE AEREE.

Ore 13.30 lezione in campo, IL PORTIERE PRIMO ATTACCANTE.  In queste due lezioni piuttosto impegnative, gli istruttori si divertono molto perché quasi tutti impegnati attivamente in esercizi pratici. L’interesse e la partecipazione degli istruttori è tale che siamo andati oltre l’orario previsto.

Ore 16.30 termine del corso.

Consegna attestati foto e saluto ai corsisti.

In tutte le lezioni i corsisti hanno partecipato con impegno.

Ho notato che hanno preso molti appunti e soprattutto hanno fatto tante foto e filmini dei vari esercizi.

Alcuni mi chiedono una dedica chi su agenda altri su cartoline.

Cosa importante, d’accordo con Sheng Liu, al termine di ogni lezione sul campo dedicavo mezz’ora agli istruttori alla prima esperienza come preparatore dei portieri.

Ore 12.00 pranzo, saluto Sheng Liu che deve rientrare a Tanjin. Vado in camera a preparare i bagagli e alle 16.00 con Wang Lei andiamo al mare.

Passeggiamo sulla spiaggia piuttosto ventilato, come quasi tutto il periodo del corso.

In spiaggia vediamo due gruppi di ragazzi impegnati in un allenamento …. Sempre calcio.

Più in là una coppia prova i passi di tango sul marciapiede…

Ovunque volga lo sguardo, rimango incantato, pazzesco.

Ore 13.40 partenza per Shangai, arrivo ore 16.00.

Il volo per Milano è previsto per le ore 01.30 am.

Wang Lei non mi lascia fino al check-in ore 20.00.  Con un po’ di emozione ci salutiamo e ognuno si avvia al proprio gate di partenza.

In tutto il tempo passato insieme Wang Lei (oltre al servizio fotografico del corso), in ogni occasione mi fotografava e facevamo selfie, ne ha fatte tantissime.

Credo che l’accoglienza di Wang Lei sia stata una cosa straordinaria come la persona che è.

Dopo aver girato per negozi e fatto altri acquisti, alle 22.30 arrivo al gate di imbarco.

Ore 01.30 partenza (volo Air China) per Malpensa.

07/01/2019 arrivo a Malpensa alle ore 06.00, un ora e quindici in anticipo rispetto all’arrivo previsto.

Ringrazio Sheng Liu di Italocina sports , il grande Wang lei , Daniela e Fabrizio del CSI di Milano e Daniele Tacchini per la bellissima esperienza che mi è stata concessa anche questa volta.

NOTA IMPORTANTE: HO IMPARATO AD UTLIZZARE LE BACCHETTE PER MANGIARE.

Con stima

Prospero Maita

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Calendario Corsi
Cod. Società

Cod. Squadra

Password


Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok