CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Tu chiamale se vuoi emozioni

Serve uno studio approfondito ed un lavoro che parta da settembre

Nello scorso weekend si sono disputate 38 partite di finali provinciali. Non solo. A Boario Terme si sono svolte le finali regionali. A questo proposito complimenti ad Aspis e Acli Trecella che nella categoria Juniores a 7 e Allievi di basket sono diventati campioni lombardi.

Complimenti anche al Forza e Coraggio che nelle finali nazionali di ginnastica artistica di Lignano Sabbiadoro ha portato a casa 2 ori, due argenti e un bronzo.

Ma torniamo alle finali provinciali. L’idea di fondo era semplice. Una partita di finale non può essere una partita come tutte le altre. Merita un "cerimoniale" adeguato. Ecco perchè siamo diventati matti correndo da una parte all’altra della provincia per portare striscioni, impianti audio e altro.

Ingresso con la chiamata dei giocatori all’americana (uno per uno) e inno d’Italia hanno fatto la loro scena (siamo riusciti a farli quasi dappertutto). 

Ma il meglio doveva ancora venire. Ecco il nostro protocollo un po' diverso dal solito. Premiazioni sul campo (per tutte le finali del primaverile) con saluto e ringraziamento agli arbitri da parte dei capitani delle squadre; messaggio dei capitani prima della partita al pubblico (siamo qui per divertici anche se è una finale) e tanti altri piccoli gesti innovativi…

L’idea era quella di creare, intorno ad ogni finale, un clima bello che valorizzasse la partita ma che valorizzasse due volte l’aspetto educativo.

Qualche piccola tensione su alcuni campi c’è stata. Ma ci sono stati anche tantissimi gesti che mettono i brividi per l’emozione.

Ne raccontiamo soltanto tre. Finale under 13 tra Santo Spirito e Diavoli Rossi. Partita bella, tirata, che finisce 2-0 per i Diavoli Rossi. 

Alla fine i ragazzi del Santo Spirito escono dal campo sotto un tunnel umano fatto dai ragazzi dei Diavoli Rossi, per festeggiarli. Non bello, spettacolare.

La partita prima, finale under 10, finisce ai rigori tra Rosario e Vittoria Junior. Vince il Rosario. I ragazzi del Vittoria Junior sono in lacrime (come è normale che sia). Chi corre ad abbracciarli per consolarli? I ragazzi del Rosario...

Il giorno prima nelle finali un ragazzo va dal nostro staff e gli dice: "ma davvero ci chiamate con l’ingresso in campo uno per uno? E ci fate sentire l’inno nazionale? Mi tremano un po' le gambe. Ma sono felice perché sono arrivato in finale e non mi interessa se vincerò oppure no... sono qui per divertirmi".

Di episodi così ne potremmo raccontare altri... Regalano sorrisi ed emozioni. Ripagano di una fatica immensa nel cercare di "esserci" in 38 partite in un weekend (e complessivamente  in oltre 100 finali nella stagione) per dare una piccola mano nel vivere un momento indimenticabile.

Il prossimo anno faremo una riflessione seria sulle finali. Il sogno è concentrarle in pochi impianti e fare un "allestimento" ed un protocollo di "prima e dopo la partita" indimenticabile. Serve uno studio approfondito ed un lavoro che parta da settembre. Ed è esattamente quello che faremo. 

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok