CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Venite a vedere una finale spettacolo?

Ho una proposta da farvi. Domenica 21 Maggio alle ore 18 che cosa fate? Al Palabanco di Desio si gioca la gara 2 della finale scudetto di basket in carrozzina tra Briantea84 e GSD Porto Torres.

Perché non decidere di "convocare" i vostri ragazzi e di portarli a vedere la partita? 

Fategli indossare la maglia della vostra società sportiva e metteteli sugli spalti a fare il tifo e a divertirsi. Per iscriversi basta andare al link e compilare l’apposita scheda.

Quello che accadrà sul parquet del Palazzetto di Desio non li lascerà indifferenti. Andrà dritto al loro cuore e resterà incisivo in modo indelebile. Vedere giocare una finale scudetto di basket in carrozzina é uno spettacolo di vita e di sport. Perchè facciamo questa proposta? 

Semplice.  Il vero lavoro educativo lo fate ogni settimana sul campo. Allenamento dopo allenamento, partita dopo partita, i ragazzi crescono perché incontrano la "vita vera" attraverso lo sport.

Spesso si dice che l’educazione è "ex ducere" cioè "tirare fuori" quello che un ragazzo ha dentro: i suoi carismi, i suoi talenti, la sua visione della vita. Vero! Ma é anche molto di più. Educare è testimoniare una ragione profonda per vivere! 

Questo fate con i vostri ragazzi durante tutto l’anno. Scegliete di mettervi "accanto a loro" e - con pazienza infinita - utilizzate lo sport per fargli incontrare la vita vera. Non usate parole e bei discorsi. Usate la testimonianza. Usate il linguaggio dello spogliatoio che non si può "definire o spiegare a terzi". Solo chi l’ha vissuto può capire sino in fondo che cosa significa. 

Questo percorso faticoso e meraviglioso ha bisogno, ogni tanto, di qualche esperienza straordinaria. Di qualche esperienza insolita capace di aiutare i ragazzi a interrogarci, a riflettere, a rielaborare, ad abbattere pregiudizi, a sentirsi piccoli, a cambiare il punto di vista con cui si guarda la vita.

Andare al Paladesio domenica 21 maggio (ore 18) è una piccola fatica ma anche una grande occasione per vivere tutto questo.

Sarebbe bellissimo portare i vostri ragazzi o le vostre ragazze a vedere la partita e poi - il prossimo allenamento - discuterne insieme a loro seduti dentro lo spogliatoio. Chiedetegli che cosa hanno visto, che cosa hanno provato? Che cosa hanno imparato? Chiedetegli se considerano quei ragazzi della Briantea84 e del GSD Porto Torres semplicemente giocatori oppure veri campioni? 

Se decidete di buttarvi e di vivere questa esperienza "tirate in mezzo" genitori, dirigenti, allenatori. Vedere una partita vera (agonismo compreso) fatta da grandi atleti che corrono "con le ruote" farà un gran bene anche a loro. E vi ringrazieranno.

Se non andrete al Paladesio domenica 21, pazienza. Quello che conta è che siate convinti di inventarvi "due o tre" esperienze all’anno da far vivere ai ragazzi fuori dal campo come squadra. Usate il metodo della convocazione ufficiale. Esponete sulla bacheca la convocazione con scritto “ragazzi il giorno x alle ore x ci troviamo per vivere insieme questa esperienza. Siete tutti convocati”. 

Si tratta di una sorta di jolly da giocare solo due o tre volte all’anno. Un jolly che rafforzerà tutto l’incredibile lavoro educativo che avete fatto da settembre a giugno, allenamento dopo allenamento e partita dopo partita.

Indubbiamente l’occasione della finale scudetto della Briantea84 è una bella occasione. Ma voi sapete "inventarne" tante altre cercando sul vostro territorio esperienze significative se proprio non potete esserci al Paladesio. (ad esempio c’é chi ha portato a ragazzi a dare da mangiare ai senzatetto la notte, chi a servire alla mensa dei poveri, chi a fare la spesa per gli anziani del quartiere che non possono uscire di casa...).

L’altro giorno un dirigente mi ha detto: "grazie Massimo, bella proposta ma domenica giochiamo alle tre di pomeriggio e non ci siamo proprio". L’ho rincontrato qualche giorno dopo. Mi ha fermato e mi ha detto "sai , non avevo capito bene. Sono andato a vedere il sito della Briantea84 e quello che fanno quegli atleti è spettacolare. Come faccio a far perdere ai ragazzi un’occasione così? Finita la partita, doccia al volo e poi corriamo tutti a Desio. Ne ho parlato all’allenamento ed erano tutti entusiasti".

Beh, se vi capita magari anche voi andate a dare un occhiata al sito della Briantea84 e se ce la fate, ci vediamo al Paladesio. 

Massimo Achini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok