CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Grazie a tutte le nostre società sportive!

A settembre si ricomincia. Vi aspetto come sempre carichi di entusiasmo

Carissimo,

Alla fine di questa stagione sportiva sento il bisogno di scrivere a ciascuna società.
Alle spalle, tutti ci lasciamo 12 mesi intensi, appassionanti, faticosi, belli, generosi... vissuti senza risparmiarci per fare il bene dei ragazzi.
Ho vissuto per moltissimi anni la vita quotidiana della società sportiva e ho la presunzione di conoscere bene la ricchezza di umanità e le mille fatiche che caratterizzano la vita di gente come Lei e come i Suoi collaboratori.
Proprio per questo vorrei raccontarle una favola.
Viviamo un tempo nel quale si fatica molto a incontrare la vita vera. Viviamo un tempo in cui i giovani crescono disorientati e, spesso, senza punti di riferimento.
Viviamo un tempo nel quale la sfida educativa sembra spesso una partita impossibile. Viviamo dentro una società debole che ha fatto dell’apparenza e della superficialità delle sue caratteristiche e che ha perso  (o fatica a ritrovare) le radici dei veri valori della vita.
Dentro questa società così complessa esiste un popolo di educatori impressionante. Uomini e donne semplici che "agiscono" in campetti di calcio, palestre di pallavolo o basket (o altri sport) ed in spogliatoi spesso un pochino fatiscenti.

Un popolo di uomini e donne che ha preso sul serio lo sport. Uomini e donne che hanno capito che c’è qualcosa che vale molto di più di una vittoria o di una coppa o una medaglia. Uomini e donne che con il loro impegno sportivo rendono più bella la vita di ragazzi e ragazze è più vera e vivibile la società di oggi.
Parlo di "eroi del quotidiano" che agiscono nell’anonimato, nel silenzio, nella quotidianità tra un allenamento, una partita, un pallone che rotola.
Queste sono le persone della sua società sportiva! Gente della quale andiamo immensamente fieri ed orgogliosi! Veri educatori con la “E” maiuscola che svolgono il loro servizio come allenatori, dirigenti, collaboratori, segnacampo o pulisci spogliatoio.
Vorrei essere capace di far arrivare al cuore di ciascuna di queste persone un grazie immenso. E vorrei farlo adesso, alla fine della stagione sportiva.
Niente retorica, niente sviolinate, non mi servono! Solo verità! Quella verità che arriva dal campo, dai sorrisi dei ragazzi, dalle gioie e dalle fatiche che avete vissuto insieme, dal vostro meraviglioso impegno educativo quotidiano.
Noi del csi siamo gente un po' strana.
Non siamo un’organizzazione o un qualcosa che produce solo tornei e campionati. Ci piace fare le cose fatte bene e ci piace prendere sul serio lo sport.
Ma siamo dei sognatori! Siamo gente che ama lo sport ma soprattutto ama i ragazzi . Siamo gente che non resta a guardare e che prova a fare in modo che lo sport di oggi possa esprimere tutte le potenzialità educative che ha. Siamo gente molto orgogliosa di società sportive come la Sua!
Come Presidente del Csi forse avrei dovuto parlarle dei 100 mila tesserati raggiunti, delle 18.000 gare arbitrate durante l’anno, delle tante fatiche vissute insieme e delle tantissime manifestazioni organizzate.
Mi perdonerà se non lo faccio.
Mi sta più a cuore stringere la mano a Lei ed a ogni Suo collaboratore per la quantità immensa di bene che avete generato in questa stagione sportiva.
Mi sta più a cuore chiedere scusa per ogni volta in cui il CSI vi ha deluso o non è stato all’altezza delle vostre aspettative.
Mi sta più a cuore dirvi grazie perché sento che condividete questo sogno di portare lo sport a tutti e dappertutto con un’attenzione doppia per tutte quelle persone che vivono momenti di fatica o fragilità.
Sogno un CSI sempre più vicino alle società sportive. Sogno un CSI capace di sostenere concretamente (non a parole ma con i fatti) l’azione educativa delle società sportive.
Ci stiamo impegnando tanto in questa direzione e spero che un pochino il nostro impegno si veda e sia concreto.
Vorrei augurare a Lei e a ciascuna delle persone della sua società sportiva, serene vacanze e buon "riposo sportivo".
A settembre si ricomincia. Vi aspetto come sempre carichi di entusiasmo e di passione educativa. Vi aspetto per “giocare in attacco” e realizzare insieme una quotidianità bella da vivere ed un po' di follie educative. Con semplicità, una stretta di mano ed un grazie immenso per aver condiviso con noi questa stagione sportiva.

Un abbraccio

Il presidente
Massimo Achini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok