CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

La spinta all’infinito della Pasqua

18 Aprile 2014

«Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette» (Mt 18,22). Rubo questa espressione di Gesù nel Vangelo, che si riferisce a un perdono da concedere all’infinito, per rivolgere al CSI un augurio pasquale che rilanci all’infinito tutto il bene fatto in questi settant’anni! Possiamo, infatti, leggere i settant’anni del CSI come una immensa operazione di bene e di benessere. Questo lavoro già sconfinato va ancora moltiplicato, «settanta volte sette» appunto, grazie al gioco appassionato di chi si spende e agisce, perché lo sport sia un’opportunità di crescita integrale per ogni persona che lo pratica.

La Pasqua, in questo senso, è un «acceleratore» della vita, dei sogni, delle speranze e di ogni desiderio di bene che diventa progetto, intesa, comunione fra le persone. È quindi dentro il mistero della Pasqua - e del suo luminoso effetto - che il CSI può attingere la forza per procedere con rinnovato slancio, per lunghissimo tempo e nuovissimi sviluppi. È il criterio pasquale della vittoria sul peccato e sulla morte che può spingerci verso nuovi traguardi! Potremo ancora sentire la fatica, la delusione, la prevalenza del limite umano; ma, proprio in quei momenti, ricordiamoci dello slancio in avanti che ci viene dato in dono con la Pasqua. Scrive Papa Francesco nella sua lettera Evangelii Gaudium: «Colui che ci ha invitato a perdonare “settanta volte sette” ci dà l’esempio: Egli perdona settanta volte sette. Torna a caricarci sulle sue spalle una volta dopo l’altra. Nessuno potrà toglierci la dignità che ci conferisce questo amore infinito e incrollabile. Egli ci permette di alzare la testa e ricominciare, con una tenerezza che mai ci delude e che sempre può restituirci la gioia. Non fuggiamo dalla risurrezione di Gesù, non diamoci mai per vinti, accada quel che accada. Nulla possa più della sua vita che ci spinge in avanti!». Sia questo l’augurio di Pasqua più bello per chi è pronto a nuove sfide!

Don Samuele Marelli                                  

Consulente ecclesiastico CSI Milano

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok