CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

La paura e la gioia

22 Maggio

Nel turbinio dell’attività sportiva che ogni società pratica è spesso difficile trovare momenti di riflessione e di condivisione. Anche le riunioni settimanali o mensili sono concentrate sulle gare da pianificare, il materiale sportivo da acquistare, la trasferta da organizzare.
Insomma, la parte organizzativa prende il sopravvento rispetto alle tematiche profonde del perché investiamo il nostro tempo, le nostre risorse, il nostro essere in questo servizio sportivo. E’ normale che tutto ciò accada, ma mi chiedo e vi chiedo quanto sarebbe  importante almeno una volta all’anno fare qualche riflessione proprio per ricaricare le pile, per ritrovare quegli stimoli così necessari per svolgere il nostro servizio con coscienza e responsabilità.
Insomma, per mantenere quella struttura sana e gioiosa che un servizio cosciente e maturo può e sa esprimere.
“La gioia cristiana che non è un divertimento, non è allegria passeggera, ma dono dello Spirito Santo” ha affermato Papa Francesco durante l’omelia della Messa del mattino celebrata a Santa Marta il 15 maggio scorso. “La paura - ha continuato il Santo Padre - ti porta a un egocentrismo egoistico e ti paralizza. Un cristiano pauroso è una persona che non ha capito quale sia il messaggio di Gesù...”. “La paura non è un atteggiamento cristiano. E’ un atteggiamento di un’anima incarcerata, senza libertà, che non ha libertà di guardare avanti, di creare qualcosa, di fare del bene …“.
“Ci sono comunità paurose, che vanno sempre sul sicuro...  questo non si può, questo non si può …”. “Sembra che sulla porta d’entrata abbiano scritto vietato: tutto è vietato per paura. E tu entri in questa comunità e l’aria è viziata, perché è una comunità malata. La paura ammala una comunità. La mancanza di coraggio ammala una comunità”. Il cuore sempre gioioso permette di fare cose grandi, permette di non avere paura delle singole difficoltà, al contrario, ci sprona a superarle. La gioia vera ci aiuta a sognare e realizzare i grandi obiettivi  permettendoci di trasmettere i valori positivi ai nostri  giovani.
In una società che è profondamente votata a una visione negativa, è nostro compito trasmettere messaggi di speranza, di positività attraverso la nostra testimonianza. Grazie per ciò che fate e per ciò che riuscirete a realizzare!
La stagione sportiva ormai volge al termine e si cominciano a tracciare i primi bilanci. Vi invito a valutare ciò che avete realizzato con quella gioia del cuore che vi aiuterà a essere orgogliosi anche dei piccoli risultati e che vi aiuteranno a pensare a nuovi obiettivi per il prossimo anno.

Giuseppe Valori

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok