CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Le regole, alleate necessarie nel percorso educativo

2 dicembre

Mi piacerebbe incontrare ognuno di voi per domandarci se l’attività che stiamo portando avanti corrisponde o meno agli ideali a cui noi tutti ci ispiriamo.
Forse, gran parte di voi mi risponderebbe che spesso questo  non avviene. Non sempre ciò che è ideale collima con la realtà. Alcuni considerano importante creare un gruppo coeso intorno all’unico obiettivo del risultato agonistico. Altri partono dal concetto che il risultato non ha alcun valore e danno priorità alla mission educativa e alla valenza ludica dello sport.
Spero che almeno tutti condividano l’importanza delle regole come strumenti educativi e le considerino un valido alleato. Talvolta le regole vengono ritenute poco efficaci ai fini educativi perché la mancata osservanza delle stesse causa provvedimenti disciplinari.
E’ indubbio, tuttavia, che se la regola viene rispettata da tutti rappresenta una certezza e riveste un significativo ruolo educativo. Talvolta non riusciamo a rispettare le regole non per cattiva volontà, ma a causa dei comportamenti di alcuni nostri sostenitori, spesso genitori dei nostri ragazzi. Nessuno, a qualsiasi livello, è esente dal rischio di sperimentare simili episodi.
I nostri campionati si svolgono prevalentemente in un ambito privilegiato, quello oratoriano. Ma questo non esclude che si verifichino fatti spiacevoli.
Negli ultimi tempi, in particolare, stiamo registrando qualche fenomeno preoccupante: sostenitori che provocano piccole risse a bordo campo, allenatori espulsi per il loro comportamento o a causa della scarsa conoscenza delle norme regolamentari, insomma poco rispetto verso il prossimo.
E’ chiaro a tutti come i comportamenti irrispettosi delle regole abbiano un’origine comune. Come fare per migliorare questi comportamenti?
Se avessimo una bacchetta magica la useremmo. Abbiamo però strumenti ancora più efficaci: la mente, il ragionamento, la consapevolezza, la volontà. Conoscendo i nostri dirigenti sportivi ho avuto modo di avvicinare persone di grande spessore morale, in grado di trasmettere valori positivi e capaci di prendersi cura dei propri giovani. A voi cari amici chiedo di essere alleati in questo obiettivo di vita.
Siamo tutti consapevoli dell’enorme responsabilità e della grande sfida che ci attende: impegnativa, ma affascinante.
In questa epoca di poche certezze dobbiamo essere capaci di trasmettere messaggi di speranza. Condividiamo quindi le regole, realizziamo ove possiamo incontri con i genitori e proponiamo il grande obiettivo di dar vita a una comunità educante. Solo se all’interno delle nostre realtà riusciremo a coinvolgere i diversi attori in campo, potremo proporre ai nostri ragazzi percorsi educativi seri in grado di favorire la loro crescita sportiva e umana.
La consapevolezza di non essere soli renderà meno faticoso l’impegno quotidiano; e il raggiungimento anche parziale degli obiettivi, sarà motivo di grande gratificazione per tutti.

Giuseppe Valori

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok