CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Il coraggio di cambiare

27 marzo

Venerdì scorso abbiamo vissuto l’incontro con le società sportive sul tema dei defibrillatori.
Molti i partecipanti, ma soprattutto molte le domande le cui risposte abbiamo dovuto rimandare per ragioni di tempo. Tanti gli interrogativi motivati anche da una norma che lascia aperte molte questioni sia di carattere legale che applicativo.
Abbiamo potuto comprendere come il vero problema non sia solo affrontare la spesa dell’acquisto del defibrillatore, ma anche il costo della formazione degli operatori che devono essere abilitati all’utilizzo del macchinario.
L’obbligo della presenza di una persona abilitata in tutti i momenti in cui viene svolta l’attività sportiva genera una preoccupazione. Le nostre società già hanno difficoltà a trovare dirigenti, allenatori che prestino il loro servizio gratuito. Da qui la preoccupazione che questa norma comporti un ulteriore appesantimento delle responsabilità e degli impegni da parte dei volontari.
Le nostre società sportive lavorano sul territorio creano aggregazione, spirito sociale, cultura e rappresentano una delle ultime frontiere positive. Sono custodi di un progetto educativo dedicato al futuro dei nostri ragazzi.
E’ sicuramente importante il tema della salute e della difesa della vita! Su questo argomento non si scherza, ma occorre che si parta dal concetto che lo sport è di per sé veicolo fondamentale per la prevenzione di malattie. Se questo è vero, allora è responsabilità dei nostri governi consentire la formazione di una quantità di persone adeguata: la gratuità dei corsi, per esempio, sarebbe di grande aiuto.
Il centro sportivo italiano di Milano su questo tema vuole mettere in campo 3 impegni:
- un incontro per affrontare i temi legali ed applicativi della norma, siamo convinti, infatti, che sull’argomento occorra offrire tutta l’informazione possibile;
- destinare una somma per aiutare le nostre società sportive ad effettuare i corsi necessari. Abbiamo formato già 600 operatori in questi mesi in modo gratuito grazie all’accordo con la FOM (Fondazione Oratori Milanesi). Non è purtroppo sufficiente ed occorrerà mettere in campo ulteriori corsi ed opportunità;
- costante assistenza. Il csi dovrà investire risorse per divenire un punto di riferimento su tutte le questioni legate al tema dei defibrillatori.
Con queste azioni cercheremo di metterci in gioco, di continuare a giocare all’attacco perché crediamo nel grande valore della salute e soprattutto nella difesa della vita. La possibilità di poter utilizzare strumenti che aiutino le persone a restare in vita è una grande occasione. E’ un salto culturale che, sono convinto, anche le nostre società sapranno affrontare e vincere. Cambiare per offrire un’occasione per la vita non ci spaventa. Il coraggio di cambiare è sempre stata l’arma più preziosa delle società.

Giuseppe Valori

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok