CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Record dell’attività giovanile

27 settembre

Siamo la più grande realtà del sistema sportivo della provincia di Milano. Ai nostri campionati (2016-2017) si sono iscritte complessivamente 2231 squadre. Un numero impressionante. Non abbiamo i dati ufficiali, ma diciamo una cosa vera nel dire che siamo davanti (e non di poco) a qualsiasi Federazione o Ente. La nostra attività è cresciuta nel tempo. Dieci anni fa le formazioni iscritte erano "soltanto" 1820. Abbiamo seminato con pazienza, attenzione e metodo convinti che una qualità organizzativa e una infinita passione educativa fossero il binomio perfetto per aiutare le società sportive a crescere.
Veniamo al dato che ci riempie di gioia. Su 2231 squadre, 1300 sono di ragazzi e ragazze al di sotto dei 14 anni.
Detto in altri termini, l’attività giovanile sfiora il 50% delle compagini iscritte. Davvero una soddisfazione enorme: siamo "leader" provinciali incontrastati nell’attività sportiva giovanile.
Il merito è tutto delle nostre società sportive che hanno sempre creduto nell’attenzione ai piccoli e alla priorità dei giovani.
Oggi, spesso, lo sport dei piccoli serve per finanziare gli adulti. L’esempio più evidente è quello delle società sportive che fanno pagare quote sostanziose alla scuola calcio per mantenere i costi della prima squadra. Esistono e sono tante.
Da noi funziona al contrario. Da anni il comitato promuove l’attività giovanile a "costo zero" con iscrizione praticamente gratuita. Nelle nostre società sportive le quote di iscrizione dei grandi sostengo l’attività dei giovanissimi che, in molti casi, pagano una quota davvero simbolica.
Siamo molto orgogliosi del risultato dell’attività giovanile! Purtroppo le cose non vanno altrettanto bene per la fascia degli adolescenti. Se consideriamo le categorie dai 15 ai 18 anni le squadre iscritte sono "soltanto" (si fa per dire) 164. Tradotto in percentuale circa il 9 per cento delle nostra attività.
Il deserto che circonda oggi gli adolescenti riguarda tutti: l’oratorio, le società sportive, qualsiasi proposta educativa... Quella è la fascia più difficile, su questo c’è pieno accordo.
Noi non resteremo a guardare. Andremo "dentro" la nostra proposta sportiva, faremo ricorso a tutta la nostra creatività, ci inventeremo qualcosa  perché sugli adolescenti vogliamo puntare. Questa sarà la grande sfida della prossima stagione sportiva. Un anno di tempo per lavorarci e sorprendere tutti con proposte innovative capaci di prendere in contropiede il mondo degli adolescenti e far dire loro: "io a giocare nel Csi ci vado". 

Massimo Achini
 

 

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok