CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Iniziamo bene!

29 gennaio

In molte occasioni, soprattutto da queste pagine, ho esortato più volte i dirigenti delle nostre società sportive a raccontarci “il bello” della loro attività, a comunicarci quelle “belle notizie”, accadute sui campi di gioco e non solo, che riempiono il cuore di gioia.

Abbiamo letto cose interessanti, di importanti gesti di solidarietà, di collaborazioni nate per caso e sfociate in autentiche amicizie, di storie di solitudine ed emarginazione che hanno lasciato il passo alla speranza e alla generosità… ogni volta storie toccanti, dove lo sport è stato lo strumento, l’occasione, il denominatore comune che ha unito e “trasformato”, se possiamo dire così, le coscienze delle persone.

E’ iniziato bene anche l’anno nuovo sui campi Csi, e lo dimostra la lettera aperta del Sig. Fabio Fucile – Presidente e responsabile di squadra del Cucujanji – che ci ha scritto all’indomani della gara disputata il 24 gennaio scorso.

Quale bel gesto, dunque, ha caratterizzato questa partita? Leggiamo insieme quanto riferito dal Sig. Fabio: “Buongiorno, Vi scrivo per mettervi al corrente di un fatto che è successo domenica inerente alla partita disputata tra la mia squadra Cucujanji e la società S.Rocco Aso/B (calcio a 7, open c, girone I).

Era doveroso, da parte mia, mettervi al corrente una volta tanto di un fatto eccezionale, di una di quelle cose che riconciliano con questo sport e con lo sport in generale... e non solo.

Domenica scorsa, tra squalifiche e ragazzi che non si sono presentati, la mia squadra era ridotta ai minimi termini… eravamo in 5 e senza portiere. La squadra avversaria, tutta composta da ragazzi molto giovani e allenata da due ragazzi altrettanto giovani, una volta resasi conto della nostra situazione, di spontanea volontà è venuta da noi dicendoci che avrebbero giocato in 5 anche loro! La decisione è stata giustificata dalla loro lealtà sportiva, ma anche educativa, perché – come ci è stato riferito – la principale “mission” del S. Rocco, è quella di insegnare ai ragazzi la lealtà sportiva ancor prima che insegnare loro a giocare a pallone. In 37 anni che gioco a calcio non ho mai assistito ad una cosa del genere (tra l'altro nel nostro girone una partita è finita 19-0 per ragioni opposte a questa).

E’ semplicemente gratificante assistere a comportamenti così, al contrario di come spesso capita assistendo a gare o leggendo referti di valenza opposta, a tutti i livelli, dai professionisti sino alle squadre di bambini.

Queste cose fanno capire che non è tardi per poter cambiare! Gesti così sono assolutamente da premiare, soprattutto quando compiuti dai giovani!

Con questa mia volevo porre un accento grandissimo su quanto accaduto domenica, proponendovi di fare qualcosa a favore dei ragazzi della società S. Rocco Aso/B… Io e i miei amici abbiamo sentito la necessità di mettere in risalto il loro gesto”.

Che dire? La lettera del Sig. Fucile si commenta da sola e sono rimasto felicemente sorpreso di quanto accaduto. Lascia senza fiato.

Nel ringraziare il Presidente del Cucujanji di questa bella testimonianza, da parte mia e di tutto il Csi rivolgo un più che meritato encomio ai dirigenti e agli atleti del S. Rocco Aso/B, perché hanno dimostrato cosa significhi essere degli sportivi veri, anzi, uomini (seppur giovani) consapevoli e di grande generosità!

Bravi ragazzi! Ci avete impartito una bella lezione di sano agonismo e dall’immenso valore educativo.

A questo deve portare lo sport: ad essere giusti e solidali. Sono queste le persone che ci piace sapere dirigenti ed educatori dei nostri ragazzi, perché sapranno crescere atleti sani, soprattutto sotto il profilo umano.

Grazie, con tutto il cuore, a chi si è reso protagonista di una bella giornata di sport!

Giuseppe Valori

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok