CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Oggi vince chi dimostra vero senso di responsabilità

Con coraggio e con fiducia, insieme ripartiremo!

Da sabato viviamo in piena emergenza. Inutile nasconderlo. La situazione é seria. Molto seria. 
La priorità adesso è la salute di ogni persona. Serve mettere in atto ogni forma di prevenzione che possa rallentare la diffusione del Coronavirus.
 
Oggi “vincere” vuol dire aiutare ogni comunità, ogni territorio, ogni persona a comprendere la serietà della situazione e a fare tutto il possibile per stare a casa ed evitare situazioni potenzialmente a rischio.
Noi, nel nostro piccolo, abbiamo “chiuso gli uffici” e attivato lo smart working per tutti. Non siamo fermi. Continuiamo a lavorare per voi diventando “matti” per riprogrammare al meglio campionati, coppe, tornei, manifestazioni, formazione e tanto altro per farci trovare pronti quando si potrà finalmente sorridere lasciandoci alle spalle questa drammatica emergenza. Ma lo facciamo da casa per rispettare il decreto ministeriale.
 
Abbiamo realizzato per voi anche ad un video, che trovate in home page sul nostro sito e in fondo a questa pagina, per condividere con voi un desiderio di ripartire che non si spegne. Una ripartenza che immaginiamo “con coraggio, con fiducia e tutti insieme” appena sarà possibile. 
Adesso la partita più grande ed importante è un’altra: quella di aiutare l’Italia ad uscire da questa emergenza e quella di sconfiggere il Coronavirus.
 
Continuano gli allenamenti da casa con i nostri tutorial del progetto #KeepFitPlayatHome.
Per il calcio sono scaricabili gratuitamente dal nostro sito e dal canale YouTube. Mentre per la pallavolo, il basket e la ginnastica alcune società stanno seguendo l’esempio e realizzando loro tutorial per allenamenti a casa. Nei prossimi giorni condivideremo con tutti le “buone pratiche” e le idee di tutte le società che si stanno attivando per continuare a seguire i loro ragazzi, anche se a distanza.
 
Ora vorremmo solo abbracciare, virtualmente ed a distanza, ciascuno di voi. Siamo tutti in campo, come cittadini, per superare queste settimane e per evitare la diffusione del virus. Siamo tutti in campo con la stessa maglia, contro un avversario subdolo e meschino, affrontando la partita più difficile e delicata che poteva capitare. 
Ma da bravi sportivi siamo ottimisti!
Sappiamo che l’Italia ce la farà, che questa situazione fra un po’ sarà alle nostre spalle e che, nel ripartire, le nostre società sportive e i nostri oratori saranno in prima fila nei modi e nei tempi giusti. 
 
Questo è il tempo in cui restare uniti ed evitare ogni polemica. Ci permetta, però, il mondo del calcio di condividere un pensiero con sincera correzione fraterna. Il lancio di uno spot con tutti i giocatori di Serie A impegnati a dire: “Da sportivo io resto a casa come te per sconfiggere il Coronavirus”. Questo sarebbe servito davvero domenica. 
Sarebbe servito anche dire tutto lo sport si ferma. Perché insieme si vince (il Coronavirus). Non invece, come accaduto, giocare in stadi vuoti e tristi con il messaggio, nemmeno tanto indiretto, che il business deve continuare nonostante tutto e nonostante anche l’emergenza sanitaria. 
 
Detto questo vogliamo dare coppe e medaglie ad ogni infermiere e medico impegnato in prima linea. Alcuni sono anche allenatori e dirigenti delle nostre società sportive o mamme e papà dei nostri ragazzi. La testimonianza che stanno dando é da veri campioni di umanità impegnati al “fronte” in ospedali che sono allo stremo delle forze.
Pensando a loro ci sentiamo piccoli.
Guardiamo al presente con fiducia e dimostriamo di essere vincenti rispettando il più possibile il decreto. È l’unica strada per ripartire. 

 

Massimo Achini
 
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok