CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Anticipatori di futuro tra Fair Play e cartellino azzurro

22 giugno 2021

Che bello vedere che negli Europei, tra i criteri per passare il girone, c’è la classifica fair play.

Noi l’abbiamo introdotta nei campionati Csi tanti anni fa.

Nei nostri campionati ci si qualifica alla fase regionale e nazionale, grazie ad un mix di risultati sportivi e di coppa fair play.

Nel mondo dello sport ci hanno preso in giro per un po’. Hanno detto “roba da oratorio”. Non ha importanza. Ci siamo abituati. In realtà abbiamo semplicemente anticipato i tempi.

Ed abbiamo fatto da “Silicon Valley” dello sport aprendoci a sperimentazioni che sembravano faticose.

Ci era già capitato, recentemente, con il cartellino azzurro. Lo abbiamo introdotto nei campionati nazionali e in tanti si sono fatti una bella risata dicendo: “ma cosa é questa roba del Csi?”.

Bene, qualche anno dopo la FIFA l’ha introdotto in via sperimentale nelle sue manifestazioni.

Se riavvolgiamo il nastro la storia del Csi è piena di situazioni di questo genere.

Abbiamo aperto strade impensabili, sperimentato, anticipato i tempi in tantissimi casi. Ad esempio, quando abbiamo iniziato a prendere sul serio lo sport per disabili creando le condizioni perché potesse nascere l’avventura del Comitato Italiano Paralimpico.

Ora la più grande sperimentazione che abbiamo in cantiere si chiama “Società sportiva 2020”. Un nuovo modello di società sportiva ad alto tasso di trazione educativa che vorremmo presentare in autunno.

Abbiamo poi aperto il cantiere per una “riforma educativa della giustizia sportiva” che dovrebbe vedere la luce a luglio 2022.

Progetto Everest (per società sportive che vogliono crescere) e progetto Plus (per dare valore aggiunto ai campionati) sono “dimensioni” sulle quali stiamo lavorando intensamente.

“Rappresentative alternative” è invece un’idea per mettere insieme “bravura tecnica ed educazione” senza passare dalla selezione e dall’esasperazione agonistica.

Insomma, siamo sempre quelli là… quelli tra sperimentazione e realtà.

 

Massimo Achini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok