CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Million dollar arm: una storia vera per parlare di baseball

Il baseball come sogno ed epopea, quello che chiunque può giocarci e arrivare ai massimi livelli

Million dollar arm, film prodotto dalla Disney e diretto dall’australiano Craig Gillespie, racconta di 2 ragazzi indiani, nati appunto a Lucknow, che partecipano a un reality nel quale devono dimostrare di saper lanciare una palla da baseball a una certa velocità. Il vincitore riceverà 100.000 dollari e un provino con un club di MLB, il secondo 10.000 dollari e la possibilità di allenarsi in America. L’idea del reality è dell’agente J.B. Bernstein (interpretato da Jon Hamm, star di Mad Men) che, dopo essere diventato ricco rappresentando personaggi del calibro di Barry Bonds, vive un difficile momento professionale.
Abbiamo detto che il film è targato Disney e la sceneggiatura di Thomas Mc Carthy (acclamato fin qui come autore di film indipendenti) lo testimonia. Ci guida infatti, attraverso una serie di alti e bassi, al disneyano happy ending.
Non tutta la critica è d’accordo (il commento più cattivo: “Un Jerry Maguire di Serie B”), ma Million Dollar Arm è comunque un film molto godibile. E’ consigliabile guardarlo come un film sul baseball, perchè questo è quello che vuol essere (ci regalano anche una scena in cui i protagonisti guardano L’idolo delle folle, nel momento in cui Gary Cooper pronuncia il leggendario discorso di Lou Gehrig. Come dice il protagonista: “Ho pianto le prime 35 volte che ho visto questa scena”).

Il baseball come sogno ed epopea, quello che chiunque può giocarci e arrivare ai massimi livelli, basta volerlo. Vi divertirete e commuoverete. E lo sguardo magnetico di Jon Hamm farà il resto.
Se poi volete la storia vera, passate alla prossima riga.

Nella sostanza, è tutto vero. Rinku Singh (mancino) e Dinesh Patel (destro) hanno veramente vinto un reality e hanno veramente firmato per i Pittsburgh Pirates. Tom House è sul serio il pitching coach della University of Southern California e il loro maestro.
J.B. Bernstein è davvero un agente sportivo (non fascinoso come Hamm) e ha sposato davvero la sua vicina Brenda Fenwick (interpretata da Lake Bell, che ricordiamo per le apparizioni in Boston Legal).
Alcuni dei dettagli disneyani, tipo i ragazzi che vivono a casa di Bernstein, non sono però veri e i loro momenti naif più imbarazzanti (tipo, dopo la visita alla Casa Bianca, la domanda: “Ma Obama, vive in un hotel”) sono omessi. E poi, c’è la loro carriera come pitcher professionisti.
Dinesh Patel (classe 1989, portato sulla scena da Madur Mittal) ha lanciato per 2 stagioni in Rookie League per i Pirates. Nel 2009 ha giocato 6 partite da rilievo, nel 2010 è salito sul monte in 9. Al termine della stagione è tornato in India, dove nel 2011 ha fornito consulenze (gratis) a chi voleva tentare l’avventura nella seconda stagione (2011) di Million dollar arm. Patel è tornato a scuola e ha recentemente dichiarato: “Con i soldi che ho guadagnato ho aiutato la mia famiglia a ottenere maggior prestigio sociale e autostima”.
Rinku Singh (1988, interpretato dall’attore Suraj Sarma, noto per il ruolo da protagonista ne La vita di Pi) è ancora sotto contratto con i Pirates. Dal 2009 al 2012 Rinku ha giocato in 84 partite di Minor League, tutte da rilievo. In America è arrivato al massimo in Singolo A (51 presenze), ma ha giocato anche nella Lega Estiva Dominicana e nell’Australian Baseball League.

Mollion dollar arm è comunque una pellicola che ci auguriamo di vedere presto anche in Italia.

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok