CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Appesi a un filo

Il nuovo libro del Coordinatore nazionale della formazione Csi

Coniugare sport e fede è un’impresa davvero ardua. Lo sport, lo sappiamo, non dà la Fede, e la Fede è un dono che prescinde dallo sport. Eppure è altrettanto evidente che le due sfere non si escludono, al contrario possono entrare in dialogo fecondo.

Sebbene dunque nella relazione tra sport e Fede sembra in molti casi di rimanere ‘appesi ad un filo’, una riflessione merita di essere fatta, proprio a partire dalla sempre maggior considerazione che la pratica sportiva assume sia nel vissuto dei singoli che delle comunità.

Il libro propone al riguardo una serie di riflessioni ed esperienze circa la possibilità e le condizioni per   stabilire un proficuo rapporto tra ambito sportivo e ambito di fede. Si tratta di un tema molto delicato e poco esplorato, almeno in Italia, ma una delle frontiere imprescindibili per una Chiesa che voglia sempre più interagire con la vita degli uomini d’oggi e portarvi il lieto annuncio del Vangelo.

Come procedere dunque per non ‘piegare’ lo sport a finalità che non gli sono proprie, da un lato, ed evitare dall’altro di appiattire l’esperienza di fede a semplici insegnamenti morali?

Il percorso offerto dal testo “Appesi ad un filo” si pone in modo estremamente ricco ed originale, offrendo inedite letture del mondo dello sport e dei vissuti sportivi come metafore efficaci del cammino dell’uomo e della sua apertura alla trascendenza.

Il volume, edito da In Dialogo e curato da Roberto Mauri, coordinatore del Team Formazione Nazionale del Centro Sportivo Italiano, raccoglie interventi di autorevoli esponenti della Chiesa italiana insieme ad un nutrito numero di formatori e studiosi legati al mondo CSI.

Ciascuno, a partire dalla propria esperienza e dalle proprie competenze, traccia un  profilo del rapporto tra sport e fede, che nell’insieme suggerisce una interessante parabola interpretativa,  certamente utile come punto di partenza per ulteriori tentativi di approfondimento del tema.

L’opera, infine, si colloca quale  ideale staffetta tra due importanti eventi, tra loro molto diversi ma entrambi ricchi di significato: l’Anno della Fede che si conclude il prossimo autunno e il 70° di vita del Centro Sportivo Italiano nel 2014, come ricordato nella prefazione di Massimo Achini, presidente nazionale del CSI.

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok