CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

In nome di Marco

Il 14 febbraio 2014: dieci anni dalla morte del Pirata

Sono già trascorsi 10 anni dalla morte di Marco Pantani  (era il 14 febbraio 2004) . Incredibile! Sembra ancora di vederlo spingere sui pedali in quelle salite senza fine mentre i tifosi lo acclamavano con il soprannome di “pirata”. Pantani rimane nella memoria di tutti, nonostante la tragica fine, quel ragazzo romagnolo che ha sfidato la vita in imprese d’altri tempi e che purtroppo ha perso quella più importante. Il libro, uscito a fine 2013, dal titolo “In nome di Marco” racconta quello che è successo prima che un giovane  gracile diventasse il Pirata e quello che è accaduto dopo gli eventi che ne causarono la fine. Sono due le voci che si alternano nel testo: quella della mamma di Marco, la signora Tonina e quella di un giornalista, Francesco Ceniti, che fu anche fan del campione delle due ruote. Dal libro, emerge una novità sorprendente che riguarda l’episodio che spezzò in due la vita di Pantani: l'esclusione (in maglia rosa, a due tappe dalla fine) dal Giro d'Italia 1999, la mattina del 5 giugno a Madonna di Campiglio, per ematocrito fuori norma. Da quanto viene affermato nel libro, il test violava il protocollo per un vizio di forma. Da quel momento la vita del ciclista è cambiata e da qui la terza parte del libro che racconta, attraverso la testimonianza di mamma Tonina, il doloroso capitolo della dipendenza che porterà Marco a concludere la sua esistenza in quel motel riminese aperto fuori stagione. Il racconto prosegue risalendo le alte vette, quelle delle tante iniziative di beneficenza che la fondazione “Marco Pantani” realizza a favore dei piccoli e dei meno fortunati.  Oltre alle parole, tante immagini inedite del mitico Pirata che mamma Tonina ha deciso di pubblicare per la prima volta.
“Marco, anche da uomo - scrive la mamma - è sempre stato il mio bimbo. Quasi non mi sono accorta che stava crescendo, diventando un ciclista importante. Lui per i tifosi dava l'anima, passava oltre la fatica”.
Titolo: In nome di Marco
Casa Editrice: Rizzoli
Pagine: 356
Pubblicazione: novembre 2013
Costo: 18,00 euro

.

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok