CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Oltre 200 dirigenti alla serata in cui si è parlato di defibrillatori

Un incontro esaustivo che ha illustrato "presente e futuro" del Decreto Balduzzi

Ha suscitato un certo interesse la serata organizzata dal Csi Milano, in collaborazione con Philips-Iredeem, in materia di defibrillatori. Sappiamo bene la complessità dell’argomento che ha portato più volte a chiederci (e a chiedervi) come muovere i primi passi su una questione così delicata.

Oltre 100 società sportive presenti, venerdì 20 marzo nel Salone Pio XII di via S. Antonio, rappresentate da circa 220 dirigenti, accolte da un numeroso staff ciessino e, in primis, dal Presidente provinciale Valori, che ha ringraziato tutti calorosamente. Nel suo intervento ha sottolineato che il Csi sarà al fianco delle società per aiutarle ad adeguarsi al Decreto Balduzzi. Il Comitato di Milano, infatti, oltre all'assistenza, si impegnerà ad organizzare un incontro per approfondire gli aspetti legali e si interesserà di agevolare la formazione dei collaboratori delle società.

Dopo questa introduzione, ha preso la parola il Segretario Provinciale Fabio Pini, che ha tenuto a sottolineare e a chiarire alcuni passaggi importanti che così sintetizziamo.
 

COSA PREVEDE IL DECRETO
L’obbligatorietà del defibrillatore entrerà in vigore dal 19 gennaio 2016. Il Decreto Balduzzi titolato "Disciplina della certificazione dell'attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l'utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita", è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 Luglio 2013. Per legge, le società sportive dilettantistiche dovranno dotarsi di defibrillatori semiautomatici. Sono escluse le società dilettantistiche che svolgono attività a ridotto impegno cardiocircolatorio. Le società dilettantistiche avranno 30 mesi di tempo (da qui la data del 19 gennaio 2016) per adeguarsi. Gli oneri sono a carico delle società, ma queste possono associarsi se operano nello stesso impianto sportivo, oppure possono accordarsi con i gestori degli impianti perché siano questi a farsene carico.
 

COSA HA FATTO IL CSI
Pini ha descritto il progetto “Oratori sicuri” - ampiamente presentato e promosso dal Csi nei mesi scorsi e sostenuto in collaborazione con la Fom, Croce Bianca Milano e delle Misericordie  e il 118 - che ha permesso la formazione gratuita di circa 600 operatori degli oratori. Dal mese di maggio 2014, sono stati realizzati 9 corsi sul territorio di Milano, Rho, Saronno e Carate Brianza.


COSA FARA’ IL CSI
Il progetto “Oratori sicuri” aveva l'obiettivo di formare i collaboratori delle società sportive degli oratori e ora il Csi Nazionale ha firmato un accordo con Philips-Iredeem per l'acquisto dei defibrillatori ad un prezzo convenzionato attraverso un’operazione di raccolta fondi. L'accordo, tuttavia, non obbliga le società Csi ad acquistare da Philips-Iredeem. Iredeem è il nuovo distributore autorizzato della linea di prodotti Philips Emergency Care & Resuscitation, che comprende defibrillatori HeartStart semiautomtatici. In questo settore, Philips è il leader mondiale con oltre 1.000.000 di defibrillatori semiautomatici (DAE) installati. 

Perché Ireedem? Perché ha vinto il bando regionale ed è stato classificato come primo defibrillatore in Regione Lombardia (punteggio Gara AREU 118 Lombardia per 400 defibrillatori semiautomatici, Delibera del 3 Agosto 2012).

Fabio Pini ha successivamente dato la parola a Gianni Baravelli, direttore Marketing di Iredeem, per presentare la proposta studiata per il Csi. Ringraziando l’Associazione, ha sottolineato come Il Csi sia “L’ente di promozione sportiva più organizzato” e stia affrontando questa tematica in modo serio e rigoroso. “Il Comitato di Milano – ha proseguito Baravelli –  è la prima realtà in Italia che ha aderito alla campagna di raccolta fondi ideata da Philips-Iredeem”.

Gianni Baravelli, mostrando il tabellone che trovate raffigurato mell'immagine in alto, ha spiegato che ogni Oratorio e ogni società sportiva sarà fornito di un tabellone simile e di alcuni coupon che permetteranno di raccogliere i fondi con delle donazioni di 2 €. Attraverso questa campagna, le società potranno riempire il tabellone - fino al raggiungimento dell’obiettivo e del prodotto desiderato – per mezzo di adesivi a forma di cuore. In pratica, ogni cuore incollato avrà un valore di 20 euro, ovvero di 10 donazioni da 2 euro.

Tutti i defibrillatori presenti nella proposta avranno in dotazione anche le piastre pediatriche.

Dopo questa spiegazione il Direttore Marketing ha presentato Paolo Beretta, Capo Area Lombardia di Iredeem che, con l’aiuto di uno dei dirigenti presenti in sala, ha fatto una breve dimostrazione sull’utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

Prima di concludere la serata, è stato lasciato doveroso spazio alle domande delle società, a dire il vero molto numerose.

Oltre ai relatori citati, l’Avvocato Alessandro Izar è stato invitato sul palco dal Presidente Valori per rispondere ad alcune domande di carattere legale.

Il Csi ha rassicurato tutti i presenti promettendo di assisterli e aiutarli ad adeguarsi alla nuova normativa; i rappresentanti di Philips, dal canto loro, hanno fornito informazioni ancora più tecniche sui defibrillatori semiautomatici e sui corsi di formazione.

Più della metà delle società presenti, hanno così scelto di aderire alla proposta presentata e sono tornati a casa con tabellone e coupon, pronti per iniziare la campagna di raccolta fondi.


Per saperne di più:

CLAUDIA GIARRATANO
Csi Milano Servizi – Monza
TEL. 039830249 - FAX  0392020546
claudia.giarratano@csimilanoservizi.it


FABIO PINI
Csi Milano
TEL. 0258391418 - FAX 0258391417
fabio.pini@csi.milano.it

 

Nelle immagini, alcuni momenti salienti della serata

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok