CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Bando di Regione Lombardia per la concessione di contributi

Contributi regionali per l’attività ordinaria delle Associazioni e Società sportive dilettantistiche lombarde, Comitati/Delegazioni regionali delle FSN e Discipline Sportive Associate – Anno 2018

Con decreto n. 11477 del 2 agosto 2018 è stato approvato il bando per la concessione di contributi a sostegno dei Comitati/Delegazioni regionali delle Federazioni Sportive Nazionali (FSN) e delle Discipline Sportive Associate (DSA), delle Associazioni e Società sportive dilettantistiche lombarde (ASD/SSD) per l'anno 2018


Regione Lombardia, con decreto n. 11477 del 2 agosto 2018, pubblicato sul Burl SO n. 32 del 9 agosto 2018, in attuazione della DGR n. 311 del 12 luglio 2018, ha approvato il bando per la concessione di contributi a sostegno dei Comitati/Delegazioni regionali delle Federazioni Sportive Nazionali e delle Discipline Sportive Associate, delle Associazioni e Società sportive dilettantistiche lombarde per l’anno 2018.

Il bando, riconoscendo il ruolo del sistema sportivo lombardo nella diffusione dello sport per tutti i cittadini, sostiene l’attività ordinaria e continuativa realizzata sul territorio lombardo nel periodo compreso fra il 1° settembre 2017 e il 31 agosto 2018.

La dotazione finanziaria del bando ammonta a 1.600.000,00 euro, eventualmente incrementabili fino a 2.000.000,00 euro, in caso di ulteriori disponibilità, suddivisa nelle due linee di intervento, come segue:

  • Linea 1 “Comitati/Delegazioni regionali”, aventi sede legale o operativa in Lombardia, rivolta a Comitati/Delegazioni regionali delle Federazioni Sportive Nazionali (FSN), delle Discipline Sportive Associate (DSA), degli Enti di Promozione Sportiva (EPS) e delle FSP, DSP, FSNP, DSAP del CIP.

            Dotazione finanziaria: 350.000,00 euro di cui

           -  FSN: 200.000,00 euro

           -  DSA/EPS: 100.000,00 euro

           -  FSP, DSP, FSNP, DSAP (CIP): 50.000,00 euro

  • Linea 2 “ASD/SSD Lombarde”, senza scopo di lucro, aventi sede legale o operativa in Lombardia, rivolta ad Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche lombarde (ASD/SSD) affiliate a FSN, DSA/EPS e FSP, DSP, FSNP, DSAP del CIP.

            Dotazione finanziaria: 1.250.000,00 euro di cui:

            -  FSN: 900.000,00 euro

            -  DSA/EPS: 250.000,00 euro

            -  FSP, DSP, FSNP, DSAP (CIP): 100.000,00 euro

La domanda di agevolazione per entrambe le linee deve essere presentata esclusivamente tramite l’applicativo informatico messo a disposizione da Regione Lombardia all’indirizzo Internet: www.siage.regione.lombardia.it

a partire dalle ore 10.00 di MARTEDÌ 4 SETTEMBRE 2018

ed entro e non oltre le ore 16.00 di GIOVEDI 4 OTTOBRE 2018

 

CHI PUO’ PARTECIPARE

Linea 1 “Comitati/Delegazioni regionali” aventi sede legale o operativa in Lombardia appartenenti a:

  • Federazioni Sportive Nazionali (FSN);
  • Discipline Sportive Associate (DSA);
  • Enti di Promozione Sportiva (EPS);
  • Federazioni Sportive Paralimpiche (FSP);
  • Discipline Sportive Paralimpiche (DSP);
  • Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche (FSNP);
  • Discipline Sportive Associate Paralimpiche (DSAP).

Linea 2 “ASD/SSD lombarde”, senza scopo di lucro, aventi sede legale o operativa in Lombardia con la seguente iscrizione/affiliazione:

  • iscrizione al Registro CONI e/o affiliazione a Federazioni Sportive Nazionali (FSN);
  • iscrizione al Registro CONI e/o affiliazione a Discipline Sportive Associazione (DSA) ed Enti di Promozione Sportiva (EPS);
  • iscrizione al Registro CIP (registro CONI sezione parallela CIP) e/o affiliazione a Federazioni Sportive Paralimpiche (FSP), Discipline Sportive Paralimpiche (DSP),  a Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche (FSNP) e Discipline Sportive Associate Paralimpiche (DSAP)
     

RISORSE DISPONIBILI

LINEA 1: 350.000,00 euro  -  LINEA 2: 1.250.000,00 euro

 

CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE

Le risorse del presente bando sono di natura regionale. I soggetti che presentano domanda potranno richiedere un’agevolazione a fondo perduto della seguente entità:

  • Linea 1 “Comitati/Delegazioni regionali”: l’agevolazione concessa sarà pari al 70% delle spese ammesse e va da un minimo di 1.000,00 euro ad un massimo di 5.000,00 euro;
  • Linea 2 “ASD/SSD lombarde”: l’agevolazione concessa sarà pari al 70% delle spese ammesse e va da un minimo di 1.000,00 euro ad un massimo di 5.000,00 euro.

​N.B.: Nel caso in cui i richiedenti svolgano attività economica per la parte per cui ricevono il finanziamento, le agevolazioni saranno assegnate in applicazione del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013 (pubblicato sulla G.U. dell’Unione Europea L 352 del 24/12/2013) relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea agli Aiuti “de minimis”, con particolare riferimento agli articoli 1 (Campo di applicazione), 2 (Definizioni), 3 (Aiuti “de minimis”) e 6 (Controllo).

Per le misure previste dal presente provvedimento, sugli stessi costi ammissibili non è possibile beneficiare di altri Aiuti di Stato.

Con riferimento ai soggetti che svolgono attività economica, qualora la concessione di nuovi aiuti «de minimis» comporti il superamento dei massimali pertinenti di cui all'art. 3.2 del Reg. (UE) 1407/2013, nessuna delle nuove misure di aiuto di cui al presente provvedimento potrà essere concessa.

 

COME PARTECIPARE

La domanda di agevolazione per entrambe le linee deve essere presentata dal Legale Rappresentante (o suo delegato/autorizzato alla firma) esclusivamente tramite l’applicativo informatico messo a disposizione da Regione Lombardia all’indirizzo Internet: www.siage.regione.lombardia.it

a partire dalle ore 10.00 di martedì 4 settembre 2018

ed entro e non oltre le ore 16.00 di giovedì 4 ottobre 2018

Non potranno essere accolte domande di agevolazione pervenute con modalità diverse rispetto a quanto previsto nel presente Bando o fuori i termini sopra indicati.

Per accedere all’applicativo, prima della presentazione della domanda è necessario provvedere alla registrazione ed alla profilazione del Soggetto Richiedente, anche disgiuntamente dalla successiva fase di presentazione della domanda.

I soggetti già in possesso delle credenziali di accesso dovranno provvedere alla verifica della correttezza dei dati presenti e al loro eventuale aggiornamento e rettifica in tempo utile per completare l’iter di presentazione della domanda.

Si evidenzia che per poter procedere all’inserimento della domanda online, è necessario che il firmatario (Legale Rappresentante o suo delegato/autorizzato alla firma) sia abilitato alla “firma digitale”, come di seguito meglio specificato.

Ai sensi del Regolamento dell'Unione Europea numero 910/2014, cosiddetto regolamento “eIDAS” (electronic IDentification Authentication and Signature - Identificazione, Autenticazione e Firma elettronica), la sottoscrizione della documentazione utile alla partecipazione al bando dovrà essere effettuata con firma digitale o firma elettronica qualificata o firma elettronica avanzata. È ammessa quindi anche la firma con Carta Regionale dei Servizi (CRS) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS), purché generata attraverso l'utilizzo di una versione del software di firma elettronica avanzata aggiornato a quanto previsto dal Decreto del Consiglio dei Ministri del 22/2/2013 "Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali, ai sensi degli articoli 20, comma 3, 24, comma 4, 28, comma 3, 32, comma 3, lettera b) , 35, comma 2, 36, comma 2, e 71" (Il software gratuito messo a disposizione da Regione Lombardia è stato adeguato a tale Decreto a partire dalla versione 4.0 in avanti).

Il documento di regolarità contributiva (DURC) in corso di validità è acquisito d’ufficio da Regione Lombardia, presso gli enti competenti, in base a quanto stabilito dall’art. 6 del Decreto del 30.01.2016 del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali (G.U. Serie Generale n. 125 del 1.6.2016).

In caso di accertata irregolarità in fase di erogazione, verrà trattenuto l’importo corrispondente all’inadempienza e versato agli enti previdenziali e assicurativi (D.L. n. 69/2013, art. 31, commi 3 e 8-bis).

Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

  • Modello de minimis: nel caso in cui il soggetto abbia dichiarato di svolgere attività economica per la parte per cui riceve il finanziamento, dovrà allegare, pena la non ammissibilità della domanda, nell’applicativo informatico anche la dichiarazione contributi “de minimis”, sottoscritta digitalmente o con CRS/CNS dal Legale Rappresentante o suo delegato/autorizzato alla firma.

Per la sola Linea 2 qualora il soggetto dichiari in domanda la presenza di collaboratori e/o tesserati con corsi di formazione presso Centri di Formazione BLSD (Basic Life Support - early Defibrillation – Supporto di base delle funzioni vitali – Defibrillazione precoce) riconosciuti da AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza), dovrà allegare, contestualmente alla domanda:

  • le relative attestazioni rilasciate dai Centri di Formazione BLSD (basic life support – early defibrillation – supporto di base delle funzioni vitali – defibrillazione precoce) riconosciuti da AREU sulle tecniche salvavita, sulla prevenzione primaria, sulla disostruzione delle vie aeree in ambito pediatrico con rianimazione cardiopolmonare e sugli elementi di primo soccorso con particolare riferimento alle funzioni vitali (l.r. n. 34/2004, così come modificata dalla l.r. n. 7/2015);

La domanda deve essere perfezionata con il pagamento dell’imposta di bollo attualmente vigente di 16 euro - ai sensi del DPR 642/1972 - o valore stabilito dalle successive normative. A seguito del completo caricamento della documentazione richiesta, il soggetto richiedente dovrà procedere all’assolvimento in modo virtuale della marca da bollo tramite carta di credito sui circuiti autorizzati accedendo all’apposita sezione del Sistema Informativo, prima dell’invio elettronico della domanda.

In ogni caso il mancato pagamento della marca da bollo in fase di presentazione di domanda dovrà essere obbligatoriamente sanato prima della pubblicazione delle graduatorie.

Il modulo di presentazione della domanda di contributo dovrà altresì, per i casi di esenzione dagli obblighi di bollo ai sensi della normativa vigente (Federazioni Sportive ed Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI, ONLUS e Associazioni di Volontariato iscritte nei registri istituiti da Regione Lombardia), prevedere la dichiarazione di essere esente dall'applicazione dell’imposta di bollo in quanto il richiedente è soggetto esente ai sensi del DPR n. 642/1972 allegato B art. 27 bis.

I soggetti, all’atto della presentazione della domanda, saranno tenuti a dichiarare i dati richiesti in autocertificazione ai sensi del D.P.R. 28/12/2000 n. 445.

La domanda di agevolazione si ritiene presentata solo a seguito della sua protocollazione, che avviene al termine della procedura di firma del relativo modulo, del suo caricamento sul sistema informatico, del pagamento del bollo, se dovuto, e dell’invio al protocollo online.

Ai fini del rispetto del termine della presentazione della domanda, fa fede la data e l’ora di invio telematico della domanda per la protocollazione.

Nell’ambito del presente bando ciascuna ASD/SSD potrà presentare una sola domanda di agevolazione scegliendo obbligatoriamente una delle categorie individuate (FSN, DSA/EPS, FSP, DSP, FSNP, DSAP), anche in caso di doppia affiliazione.

 

INFORMAZIONI E CONTATTI

Per avere informazioni sulle modalità di iscrizione ai servizi e per problematiche tecniche scrivere a: siage@regione.lombardia.it oppure telefonare al numero: 800.131.151.

Il numero verde è attivo dal lunedì al sabato, esclusi i giorni festivi, dalle ore 8.00 alle ore 20.00. L'assistenza tecnica è offerta dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi, dalle ore 8.30 alle ore 17.00.

Per informazioni di carattere generale:

Call Center di Regione Lombardia 800.318.318  (da lunedì al sabato, dalle ore 8.00 alle ore 20.00)
 
SITO INTERNET: www.regione.lombardia.it  - Sezione Bandi.

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/enti-e-operatori/sport

​Per informazioni di carattere tecnico e procedurale è possibile rivolgersi telefonicamente all’ufficio competente della Giunta Regionale, Unità Organizzativa Sostegno al sistema sportivo e politiche per i giovani, con l’articolazione seguente:

  • dal lunedì al giovedì, dalle h. 9.00 alle h. 12.00, e dalle h. 14.30 alle h. 16.30 ai seguenti numeri telefonici: 02/6765.6233, 02/6765.5793, 02/6765.4791;
  • il venerdì a tutti i numeri di telefono sopraelencati, dalle h. 9.00 alle 12.00.

Inoltre è possibile scrivere alla casella di posta elettronica: LR26_2014@regione.lombardia.it

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok