CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

La Virtus Bovisio Masciago ha festeggiato 60 anni

Una serata dedicata al ricordo di una lunga storia, per ripartire con slancio

Grande serata commemorativa giovedì 18 maggio in casa della polisportiva Bovisio Masciago. Una serata dedicata al ricordo della lunga storia (60 anni) ed un momento di riflessione per ripartire.
E' stato scelto dal direttivo il tema dell’importanza dell'arbitro nello sport. Per una testimonianza sono stati invitati Aurel Garonfalo, rappresentante AIA e Giuseppe Valori, Vice presidente regionale del Csi.
Il video che ha introdotto la serata, preparato dal presidente della Virtus, Paolo Ronchi, attraverso le immagini ha cercato di ripercorrere i momenti salienti dei tanti anni di attività.
Un grande valore sociale realizzato sul territorio attraverso la collaborazione di tante persone che in silenzio hanno svolto un servizio gratuito a favore del prossimo. Don Luca Tocchetti ha elogiato l'opera di queste persone di cui non sempre ci ricordiamo.
L'esempio e la dedizione aiutano ad educare i tanti giovani, oltre 300, che militano nella polisportiva Virtus di Bovisio Masciago.
L'intervento del rappresentante AIA, Aurel Garonfalo, ha cercato di valorizzare l'importanza educativa della formazione degli arbitri e ha descritto la struttura organizzativa mostrando, attraverso ulteriori immagini, la nuova sede del comitato AIA di Milano presso il centro Saini.
Piacevole l’intervento di un giovane di 16 anni che ha dichiarato la propria volontà di partecipare al primo corso arbitri dell’AIA.
Le tantissime domande dei dirigenti hanno coinvolto gli ospiti, Giuseppe Valori ed Aurel Garonfalo, creando un momento formativo attraverso riflessioni ed approfondimenti, sia tecnici che educativi.
La serata si è conclusa con un momento toccante in quanto i figli del defunto arbitro Lazzaroni (il cui figlio Davide è stato anche presidente per diversi anni della polisportiva) hanno testimoniato l'esempio di vita e di dedizione del papà Fernando.
Un’iniziativa come questa evidenzia ancora una volta come sia necessario, per qualsiasi società sportiva, fermarsi a riflettere sul passato e sul presente, cercando di ricaricare le proprie batterie e ripartire con rinnovato slancio. 

Giuseppe Valori
Vice Presidente Csi Lombardia

 

60° di fondazione: un traguardo importante!
La Virtus Bovisio Masciago, nata nel 1957, quest’anno festeggia 60 di vita, tutti trascorsi in "compagnia" del CSI. Lo scorso aprile sono stati presentati gli impegni e i progetti che l’oratorio e la società sportiva affronteranno nei prossimi mesi. Durante il primo incontro di festa è stato presentato il nuovo logo e la nuova maglia della società, presso il teatro La Campanella dell'oratorio Padre Monti gremito di atleti, allenatori, dirigenti ed ex presidenti. Un’occasione in cui il passato ha preso “forma” attraverso la proiezione di alcuni video che hanno ripercorso la storia e i ricordi di una delle società più "vecchie" di Bovisio Masciago e anche del CSI.
Ad arricchire la giornata, due ospiti speciali: Attilio Maldera ex calciatore del Milan, allenatore, coordinatore, responsabile A.C. Milano Accademy, docente del settore tecnico di Coverciano e Membro dell'Uefa Study Group. Poi Filippo Crippa, ex cestista di serie A e B negli anni '90, tra i protagonisti indiscussi della nascita del basket alla Virtus.
Il Presidente Paolo Ronchi, ha inoltre presentato gli appuntamenti futuri della società sportiva, tra i tanti, il 19° trofeo di calcio “F. Lazzaroni”.
Infine, tra le importanti novità della stagione, la partecipazione della Virtus al progetto “CSI per i profughi” che, grazie alla collaborazione con il Consorzio Comunità Brianza, ha permesso a numerosi profughi di prendere parte alle attività sportive delle società del territorio. Infatti, da qualche settimana, è entrato a far parte della loro comunità George, ragazzo di 19 anni nigeriano, che gioca in una squadra di categoria Open e con la quale partecipa sia al campionato primaverile sia ai futuri tornei estivi.
Anche per la Virtus si tratta di un’occasione importante, per dare la possibilità ad un giovane meno fortunato di potersi divertire e fare amicizia con altri coetanei, di condividere lo stile educativo della società sportiva, nonché essere parte integrante della comunità, con le numerose iniziative organizzate dalla stessa Virtus per e con l’oratorio.

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok