CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Sesna-Virtus e Fortes-Spes: ancora pioggia di emozioni

Gol e spettacolo anche tra Real Affori e Giovi. Terzo successo di fila per l’Idrostar

Dopo questa giornata entriamo nell’ultimo terzo di campionato, con i punti che iniziano a pesare sempre di più. E se la lotta per il titolo sembra essere finita da tempo, non si può certo dire lo stesso per quella salvezza, che coinvolge ben undici squadre. 

A proposito della bagarre nella metà inferiore della classifica, di grande rilievo era la sfida tra Real Affori e Oratorio Giovi, che si sono affrontate a viso aperto, ma non si sono fatte male. Il match è divertente e vibrante, con continui capovolgimenti di fronte che portano a dieci gol (5-5 sarà il punteggio finale), sorpassi e controsorpassi. Il pareggio è giusto per quanto visto in campo, ma per motivi diversi non soddisfa nessuno. Da un lato, infatti, il mister del Real Affori non è pienamente soddisfatto della prestazione dei suoi, dall’altro gli ospiti restano con l’amaro in bocca per non essere riusciti a chiuderla nel finale. 

Altro pareggio emozionante quello tra Sesna e Virtus Bovisio, con Simone Cristiano che praticamente allo scadere trova 3-3 e tripletta personale. 

Ottimo risultato per il Precotto, che nel sentito derby contro il Gan coglie la seconda vittoria consecutiva. Partono meglio gli arancioneri, che mettono alle corde gli avversari e chiudono il primo tempo sopra di due reti. Nella ripresa, però, i ragazzi di mister Grossi commettono l’errore di voler gestire la gara ed i locali, spinti dal proprio pubblico, ne approfittano per compiere una clamorosa rimonta. 

Terza vittoria consecutiva per l’Idrostar Young, che per la prima volta da inizio campionato esce dalla zona playout. Il cambio in panchina ha portato sicuramente giovamento sia dal punto di vista del gioco che dal punto di vista mentale, come dimostrato contro la Baita. Gli Orange, nonostante il calore dei propri tifosi, cominciano male e vanno sotto per 2-0. Nella seconda frazione i ragazzi di Cesano Boscone si rilassano un po’ troppo e incassano l’1-2 che riapre tutto. Nel tentativo di agguantare il pareggio, però, i monzesi si scoprono e l’Idrostar ne approfitta per realizzare la rete che chiude i conti a 5’ dalla fine. 

Come da pronostico, partita spettacolare e pioggia di gol tra Fortes in Fide e Spes MA. I ragazzi di Enrico Molinari sono costretti ad inseguire per tutto l'incontro, con i biancazzurri che però mancano sempre il colpo del ko ed incassano allo scadere la zampata che regala 3 punti agli ospiti.

Continua il momento nero della Nuova Molinazzo, che si trova di fronte un Odb Castelletto voglioso di rifarsi dopo la sconfitta della scorsa giornata in casa del S. Giorgio Limbiate. Nonostante il momento difficile, però, il mister della squadra di Cormano guarda con fiducia ai prossimi impegni, visto il progressivo recupero di pedine fondamentali grazie alle quali si potrà ribaltare questo andamento. Per quanto riguarda la gara, i senaghesi iniziano col piede sull’acceleratore e con Donadel e Longoni portano il parziale sul 3-0. La Molinazzo non ci sta e si rifà sotto, accorciando fino al 4-3 e incendiando il finale. A 10’ dal triplice fischio, però, Donadel sigla il poker personale e la coppia Nichetti - Dominelli mette il punto esclamativo alla vittoria. 

Come all’andata, il S. Giorgio fatica parecchio contro i Diavoli Rossi, ma stavolta riesce a strappare i 3 punti. Zapparoli e compagni soffrono in fase difensiva e subiscono 5 reti, ma sembrano ormai aver ritrovato l’anima che li ha contraddistinti nelle passate stagioni e alla fine hanno la meglio per 5-7. 

Chiudiamo con la Roger, che quest’anno si sta semplicemente dimostrando troppo superiore. Anche in giornate dove gli avversari giocano meglio, come capitato contro il S. Pio X, la capolista non sbaglia, affidandosi al talento dei propri singoli. Il protagonista, stavolta, è Cotica, che segna 3 gol uno più bello dell’altro e condanna i padroni di casa alla sconfitta. I biancoverdi possono comunque uscire dal campo a testa alta e con la consapevolezza che, se replicheranno queste prestazioni negli scontri diretti delle prossime settimane, la salvezza sarà un traguardo decisamente raggiungibile.  

 

di Stefano Baldan

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok