CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

I gemelli Ruffinotti trascinano il San Rocco Seregno!

L’Oratorio Cesate ne fa 7 al Santa Maria. La Polis Senago perde e va a -8

Con la 1ª giornata di ritorno, il Girone A si affaccia alla seconda metà di campionato. 

A causa dei rinvii di 2008 Lazzaretto – Paina (in programma il 20 febbraio) e di Virtus Bovisio Bianca – Boys (fissata per il 9 aprile), le gare disputate in questo turno non sono sette, ma cinque.

Le emozioni comunque non sono mancate, come testimonia la sfida tra S. Rocco Seregno e S. Pio X Cesano Maderno. Il match, molto importante per la bagarre salvezza, è tambureggiante e combattuto. I padroni di casa partono fortissimo e dopo 7’ sono già 2-0 grazie ai sigilli di coloro che saranno i protagonisti della serata: i gemelli Ruffinotti. I biancoverdi però non si abbattono e prima del riposo riescono a pareggiare con Franzolin e Chacon, che trafiggono un Fornoni per la prima volta in stagione non impeccabile. Nella ripresa i ritmi non si abbassano e l’equilibrio sembra resistere. Pietro Ruffinotti rimette avanti i suoi, ma una punizione calciata da Chacon e deviata da Menini vale il 3-3. Il 4-3 porta ancora la firma di un immarcabile Pietro Ruffinotti, che segna la 3ª rete della sua partita e la 20ª in campionato. Il S. Pio si getta in attacco per annullare nuovamente lo svantaggio, ma nel recupero incassa da Angelo Ruffinotti il definitivo 5-3.

Rimanendo in zona playout, conquista solo un punto il S. Bernardo contro la Robur, al termine di un altro incontro tirato e spettacolare. Le due squadre giocano praticamente un tempo a testa. La prima frazione è di marca ospite e si conclude sullo 0-1 (timbro di Vergani), anche se i ragazzi di Baruccana meriterebbero di andare al riposo con 2 o 3 lunghezze di distanza. La seconda metà di gara è invece a tinte gialloblu, con Toffanin, Canato e Tarsetti che ribaltano completamente la contesa. Negli ultimi 5’, Zecchin e compagni provano il tutto per tutto e, sfruttando un passaggio a vuoto del S. Bernardo, acciuffano il 3-3 con la doppietta di Alberti.

Senza storia, invece, Oratorio Cesate - S. Maria. La capolista è concentrata e determinata e non lascia scampo alla formazione di Cologno Monzese, decimata dalle assenze, che non riesce mai ad entrare in partita. I primi 25' si chiudono sull'emblematico parziale di 4-0. Le marcature sono di Sassi, Soldati, Zanellato e Abamadiane. Nella ripresa il copione non cambia e c'è gloria anche per Carugati, che con una doppietta fissa il punteggio sul 6-0. Prima del triplice fischio c'è tempo per due gol del S. Maria e per il settebello dell'Oratorio Cesate (Soldati). 

Non tiene il passo la Polis Senago, che con una panchina praticamente inesistente e senza Luca Siciliano, capocannoniere della squadra e dell’intero girone, capitola tra le mura dello Scassano. La sfida è scoppiettante fin dai primi minuti e vede i gialloblu andare in vantaggio con Barbazza. I locali però non si scompongono e grazie ad una prodezza di Rota e alla rete di Burni ribaltano tutto. Le due compagini continuano ad affrontarsi a viso aperto e le occasioni fioccano da una parte e dall’altra. La Polis opera la controrimonta con la doppietta di Matteo Girelli, ma prima dell’intervallo è ancora Burni a trovare la via del gol per il 3-3. Nella seconda frazione i ritmi rimangono elevati e il match combattuto, ma lo Scassano dimostra maggiore lucidità e cinismo. Domenico Berardi riporta avanti lo Scassano e Burni realizza il 5-3 che significa tripletta, pallone a casa e vittoria in cassaforte.

Chiudiamo con l’incontro tra Virtus Mi Open Yellow e Baranzate, molto importante in chiave playoff. I ragazzi di Via Redi, che quest’anno davanti al proprio pubblico hanno perso una sola partita, fanno valere ancora una volta il fattore campo e si impongono per 5-2 al termine di una contesa caratterizzata da grande agonismo. Lomacci e compagni disputano una gara ordinata e attenta, offrendo una prestazione di alto livello sia dal punto di vista fisico che tecnico. Il Baranzate prova a rispondere colpo su colpo, ma soffre le dimensioni del terreno di gioco e, dopo essere andato sotto, non riesce mai ad agguantare il pareggio. Il primo tempo si conclude sul 3-1; a metà del secondo, con il parziale di 4-2, tutto sembra poter accadere, ma il gol del 5-2 taglia le gambe ai gialloblu e li condanna al primo ko del 2020. In rete per i padroni di casa Anatrella, Lista, Losa, Morone e Pavan; per gli ospiti, invece, le marcature sono di Scaffidi Damianello e Furbo.

 

Di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok