CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Ottovolante Virtus Bovisio. Colpaccio Lazzaretto!

Il S. Rocco Seregno torna difesa di ferro. Paina – Baranzate è ancora 3-3

Se pensate che con il passare delle settimane e il delinearsi della classifica il girone A offra sempre meno sorprese, beh, siete sulla cattiva strada.

La 3ª giornata di ritorno, infatti, comincia martedì con 2008 Lazzaretto – Boys, rispettivamente ultima e terza, e regala subito un colpo di scena: la vittoria dei padroni di casa. La squadra di Seregno disputa una partita da incorniciare e per 40’ domina incontrastata, con il punteggio che la premia nettamente: 4-0, grazie alle reti di Capodivento, Zappa, Bellani e Scuratti. A 10’ dalla fine, i neroverdi segnano il 4-1 e il Lazzaretto si spegne all’improvviso, subendo a stretto giro di posta anche il 4-2 e il 4-3. Il tempo però non basta più e i locali possono festeggiare un successo che mancava dal 17 ottobre. 

Non meno sorprendente il risultato che matura tra Virtus Bovisio e S. Bernardo. La formazione di mister Duarte, infatti, non si limita a vincere, ma stravince con un pesantissimo 8-1. I gialloblu partono anche bene, sprecando tre o quattro occasioni clamorose, ma poi in 15’ incassano 5 gol. Nel secondo tempo i ragazzi di Cesano Maderno tentano una timida reazione, ma dopo aver realizzato il 5-1 si scoprono e vengono puniti con altre 3 reti. Impeccabile la prestazione della Virtus, che gioca da vera squadra, lotta su prime e seconde palle e si dimostra cinica in fase offensiva.

Vince di misura il S. Rocco Seregno, che davanti al proprio pubblico soffre contro il S. Maria, ma la spunta per 1-0. Gran parte del merito per il bottino pieno va al reparto arretrato, che, dopo alcune giornate di appannamento, si mostra nuovamente impenetrabile: Fornoni torna in versione saracinesca e la coppia di centrali Angelo Ruffinotti - Lorenzo Molteni si fa sempre trovare attenta. Rammarico, invece, tra le fila dei biancorossi, che creano tanto, ma non riescono a concretizzare e vengono puniti nel finale dal solito Pietro Ruffinotti, perfettamente assistito da Colombo.

Incontro scoppiettante tra Paina e Baranzate, che, esattamente come all’andata, si conclude sul 3-3 al termine di 50’ combattuti, ricchi di gol ed emozioni. Grande rammarico tra le fila degli ospiti, che vanno tre volte in vantaggio (Chiarella e doppietta di Iervolino), ma per tre volte si fanno riprendere, non riuscendo così ad approfittare della sconfitta dei Boys per scalare la classifica e attestarsi al 4° posto. I padroni di casa, invece, possono dirsi sicuramente soddisfatti per non aver mai mollato né staccato la spina in un match che li ha visti sempre inseguire. Decisive per il pareggio le marcature di Currà, Corigliano e Lascala.

Non accorcia sul Paina il S. Pio X, che capitola 5-1 tra le mura della Virtus Mi. Contrariamente a quanto possa far pensare il risultato, però, la sfida non è affatto a senso unico. A fare la differenza, infatti, è la qualità degli attaccanti locali e il loro cinismo, che consentono ai gialloneri di chiudere la pratica già all’intervallo, con il parziale che segna 5-1. I biancoverdi, comunque, non stanno certo a guardare, anzi: creano diverse occasioni, colpiscono tre traverse e sbagliano un paio di chance a tu per tu con l’estremo difensore. Nella ripresa, nonostante le speranze di rimonta siano molto flebili, la formazione di Cesano Maderno non esce dalla partita e se la gioca ad armi pari fino al triplice fischio. Merita una menzione particolare Rosano, normalmente difensore, che sostituisce lo squalificato Vezzulli tra i pali del San Pio, offrendo una buona prestazione alla sua prima gara in carriera nel ruolo di portiere.

Chiudiamo con la capolista, che prosegue la propria cavalcata imponendosi per 6-3 sulla Colombara e portandosi momentaneamente a +14 sulla Polis Senago. A iniziare meglio sono i biancorossi, che senza alcun tipo di timore reverenziale si portano sul doppio vantaggio con Giuliano e Hagag. L’Oratorio Cesate, però, spinto dal proprio pubblico, reagisce con veemenza e travolge la squadra di mister Colombo con sei reti. Sugli scudi uno scatenato Abamadiane, autore di una tripletta, e bomber Zanellato, autore di una doppietta; iscrive il proprio nome al tabellino dei marcatori anche Soldati. Per la Colombara, che con questo ko rimane a ridosso della zona playout, inutile il gol di Altomare.

Rinviata al 3 marzo Robur – Polis Senago.

 

 Di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok