CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Todoverto salva il San Bernardo. Scassano da urlo!

Rimonta di carattere per la Colombara. Tre punti cruciali per il Lazzaretto

Settimana scorsa vi avevamo avvisato: nonostante siano passati quasi cinque mesi dall’inizio della stagione, le varie forze in campo si siano delineate e ogni squadra abbia ormai chiari in testa i propri obiettivi, il girone A continua a regalare colpi di scena e risultati imprevedibili. 

Il primo è sicuramente quello che matura tra Scassano e Oratorio Cesate. I padroni di casa riescono infatti ad avere la meglio per 6-4 e ad interrompere la marcia trionfale della capolista, che vinceva da undici gare consecutive e che dall’inizio del campionato aveva incassato un solo ko. I primi minuti sono appannaggio dei locali, che costruiscono almeno tre chance limpide, ma non le concretizzano. L’Oratorio Cesate, al contrario, è cinico e alla prima opportunità fa 0-1. Il gol non demoralizza affatto lo Scassano, anzi: la reazione della squadra di mister Paolino è veemente e grazie ai sigilli di Burni, Sacldaferro e Cortesi (doppietta) porta il parziale sul 4-1. Soldati e compagni accorciano le distanze e provano a rientrare in partita, ma uno scatenato Burni (all’ennesima tripletta stagionale) realizza 5-2 e 6-2. Nel finale gli ospiti trovano il 6-3 e il 6-4, ma il divario è troppo ampio per essere colmato e lo Scassano può festeggiare un successo importantissimo. 

Non meno sorprendente il 2-2 tra S. Bernardo e Virtus Mi, soprattutto se si considera la distanza in classifica tra le due compagini (Virtus terza, S. Bernardo undicesimo), il loro differente stato di forma (Virtus tre vittorie nelle ultime quattro, S. Bernardo due sconfitte e due pareggi nello stesso periodo) e l’andamento della sfida. I gialloblu si presentano con solo sette effettivi, ma fin dalle prime battute provano a rispondere colpo su colpo agli avversari. Ne nasce un match equilibrato, nel quale si lotta soprattutto a centrocampo, con il punteggio al termine del primo tempo che rispecchia quanto visto sul terreno di gioco: 0-1 e tutto ancora apertissimo. Nella ripresa, i ragazzi di mister De Rosa partono forte, pareggiano con Polito e sfiorano il vantaggio in un paio di occasioni. Più passano i minuti, però, più il S. Bernardo accusa la stanchezza e a pochi giri d’orologio dal termine i gialloneri segnano l’1-2. Sembra finita, ma direttamente dal calcio d’inizio Todoverto fulmina il portiere ospite e regala un punto prezioso ai suoi. 

Non è una vera e propria sorpresa, ma rappresenta comunque un risultato importantissimo nella corsa alla salvezza il 2-3 con cui il 2008 Lazzaretto si impone sul S. Pio X. L’avvio è tutto della formazione di Seregno, che prende in mano le redini dell’incontro e, trascinata dalla doppietta di Bellani, si porta sullo 0-2. I biancoverdi non si perdono d’animo e tra la fine della prima frazione e l’inizio della seconda impattano la sfida grazie ad un colpo di tacco da cineteca di Fiorillo e al timbro di Bellotti. Da qui in avanti la partita è apertissima, ricca di occasioni e ribaltamenti di fronte. Sugli sviluppi di un corner  Labanca rimette avanti il Lazzaretto e dà il via all’assedio dei ragazzi di Cesano Maderno. Questi ultimi infatti si gettano in attacco alla ricerca del 3-3, ma vanno a sbattere contro il muro eretto dagli ospiti, che riescono a difendere il risultato e ad agganciare così in classifica proprio il S. Pio X. 

Altra gara molto combattuta quella tra Colombara e Robur. I padroni di casa, bisognosi dei tre punti per allontanarsi dalla zona playout, scendono in campo col freno a mano tirato, dimostrando poco mordente e poca lucidità in fase di costruzione. La formazione di Baruccana ne approfitta, macina gioco e crea diverse occasioni. Zecchin e compagni, però, sotto porta non sono freddi e trovano la via della rete una sola volta grazie al calcio di punizione di Vergani. Nel secondo tempo i biancorossi sono molto più concentrati e determinati, anche se la loro voglia di pareggiare li espone a più di qualche rischio, che però viene sventato da un sempre attento Quaquarini. Negli ultimi 10’, quando il parziale sembra bloccato, ecco il ribaltone: prima bomber Zupi fa 1-1 in contropiede e poi Hagag, sfruttando una punizione battuta velocemente, sigla il 2-1. La Robur nel finale tenta il tutto per tutto, ma coglie solo un palo clamoroso nel recupero e non riesce ad acciuffare il 2-2.

Rispettano i pronostici della vigilia i Boys, che si riavvicinano al podio superando con un netto 5-1 il Paina. Match senza storia, con gli ospiti che si presentano con una squadra rimaneggiata causa squalifiche e assenze e vanno sotto 4-0 dopo i primi 25’. Nella ripresa un gol per parte cambia solamente il tabellino, ma non la sostanza; i neroverdi infatti amministrano il vantaggio senza affanni e conquistano un bottino pieno meritato. 

 

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok