CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

S. Alberto sulle ali di Emendi. Osg: pari di carattere!

3 punti che danno ossigeno a Nord Ovest e Chiaravalle. Rivincita Osber

Inizia il girone di ritorno e il campionato entra nella sua fase più calda, dove ogni punto perso o guadagnato può fare la differenza sulla classifica finale.

Non si fa trovare impreparata l’Osber, che mantiene il vantaggio sulle inseguitrici grazie al successo per 2-1 sul Don Bosco. I ragazzi di mister Mensi avevano voglia di rivalsa, dato che solamente dieci giorni fa, nel recupero della 1ª giornata di andata, erano usciti sconfitti da Carugate per 4-2. Dopo alcuni minuti di studio, i padroni di casa cominciano a macinare gioco e occasioni, ma prima calciano due volte alle stelle da buona posizione e poi mettono alla prova i riflessi del portiere avversario. Gli ospiti non stanno certo a guardare, ma i loro tentativi di 0-1 si infrangono su Boschiroli e su due legni. Il gol però è nell’aria e a trovarlo è l’Osber, che con un contropiede micidiale finalizzato da Caputo sblocca il match. Nella seconda frazione i ritmi si abbassano leggermente, ma l’equilibrio permane. A romperlo è Petino, che perde il pallone, se lo va a riprendere nella propria area, riparte, duetta con Milanesi e fredda l’estremo difensore. Il Don Bosco non si arrende e prova ad affidarsi a Galvan, che accorcia le distanze e va ad un passo dal 2-2, centrando il palo dopo un’azione individuale. Il punteggio però non cambia più e la capolista può festeggiare.

Tutt’altro umore in casa Football Club Sangio, che tra squalifiche e infortuni si presenta alla sfida contro il S. Alberto Orsa con soli 8 effettivi e, come se non bastasse, ne perde un altro nel riscaldamento. I locali ne approfittano e dominano in lungo e in largo, puntando sulla corsa e sul gioco rapido palla a terra. Zanardi realizza l’1-0 con un tiro da fuori, Invernizzi raddoppia al termine di un’azione corale ed Emendi cala il tris poco prima dell’intervallo con un colpo di testa su rimessa laterale. Menzione particolare anche per Corsini, che ogni volta che viene chiamato in causa risponde presente e nega al Sangio la gioia del gol con almeno un paio di ottimi interventi. Nella ripresa Emendi si prende la scena e ne segna altri 2, portandosi a casa il pallone. Prima del triplice fischio c’è gloria anche per Magnifico, che in contropiede fissa il risultato sul 6-0.

Combattuta dall’inizio alla fine, invece, la partita tra Osg 2001 ed Eduspo Moschettieri. La squadra di mister Grassi va avanti con una conclusione dalla distanza di Abbiati, ma la risposta dei biancorossi è immediata e reca la firma di Mari. Il numero 13 ospite fa 1-1 smarcandosi in area di rigore (con la complicità di una disattenta difesa avversaria) e battendo il portiere da pochi passi e 2-1 con un sinistro ad incrociare dopo una discesa sulla fascia. L’Osg accusa il colpo e commette un’altra ingenuità: palla persa in difesa e regalata a Chiantone, che non sbaglia e sigla l’1-3. Il 2-3 di Matteoli prima del riposo sembra il preludio alla rimonta, ma in avvio di secondo tempo i locali subiscono una clamorosa ripartenza da un calcio d’angolo a proprio favore e incassano il 2-4 (ancora Chiantone). Nonostante la rete concessa nel proprio momento migliore, Carbone e compagni non si scompongono, tengono bene il campo e acciuffano il meritato 4-4 con Settimio e Mesiano.

Molto tirato anche lo scontro diretto tra 4 Evangelisti e Chiaravalle, che metteva in palio punti fondamentali per la salvezza. Succede tutto nei primi 25’, con la formazione di mister Costarelli che va sotto (timbro di Massaro), pareggia con bomber Russotti, torna in svantaggio (sigillo di Cardamone) e poi ribalta tutto grazie alla doppietta di Simone Basso Ricci. Nella seconda frazione si gioca soprattutto a centrocampo; i gialloneri hanno comunque buone chance per raggiungere il 3-3, ma pagano la scarsa freddezza sotto porta e non riescono a strappare nemmeno un punto ad un Chiaravalle che si dimostra cinico e ordinato. 

Vittoria importantissima in zona playout anche per la Nord Ovest, che si impone 3-2 sull’Annunciazione. Il match rimane in equilibrio per 35’, quando, sul punteggio di 1-1 (vantaggio di De Riggi, pari di Ciro Iengo), gli ospiti incassano su corner due reti praticamente identiche in rapida successione. L’uno-due (firmato Claudio Iengo e Ronchegalli) destabilizza l’Annunciazione, che non ha più la forza di reagire. La Nord Ovest conserva senza difficoltà il vantaggio e concede solo nel finale il gol di Bruseghini.   

Rinviata all’1 marzo Pinzano 87 Arancio - S. Carlo Milano.

                                                                       

Di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok