CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Osl Sesto, Rogoredo e Gardening: nel segno del 7

Cea fa poker a Binzago. Pari e spettacolo tra Polis e Nuova Junior Vis

Giornata con ben 62 gol quella che ci siamo appena lasciati alle spalle, nella quale i reparti offensivi brillano e le retroguardie faticano a tener loro testa.

La sfida con più reti è quella tra Rogoredo 84 e Settimo Calcio Vighignolo. I biancoblu partono meglio e vanno due volte in vantaggio con Verri, ma prima Lasalvia e poi Andreucci pareggiano i conti. Col passare dei minuti, il Rogoredo rallenta e sale in cattedra il Settimo, che va avanti con Berra e, dopo il 3-3 di D’Alessandro, rimette la freccia con Mammì. A 10’ dal termine il crollo che non ti aspetti: gli ospiti spengono la luce e la formazione di casa, grazie ai cambi e ad una maggiore freschezza atletica, fa quattro gol. Le firme sono di Mezzanotte e, soprattutto, di Colucci, autore di una tripletta impreziosita da un’autentica prodezza in rovesciata.

Sette anche le reti con cui l’Osl 2015 Sesto travolge il Gorla 1954, in un’altra partita caratterizzata da una seconda metà difficile da spiegare. La prima frazione, infatti, è molto equilibrata e si chiude sul 2-1. I locali (a segno con De Gaspari e D’Amato) hanno un maggiore possesso palla e un buon numero di occasioni, ma il Gorla (in gol con Taddei) in difesa è ordinato e non lascia molti varchi. Dopo l’intervallo, Koci fa 3-1 e, da quel momento, i gialloneri si innervosiscono e staccano la spina. Allo stesso tempo, l’Osl, che pare più carica e concentrata, dilaga. D’Amato, De Gaspari e Koci, tutti e tre autori di una prestazione sontuosa, trovano la doppietta; Grotti si aggiunge ai marcatori. La sfida termina 7-1.

Rialza immediatamente la testa dopo la sconfitta della scorsa giornata il Cgf Gardening, che in trasferta contro l’Oratorio Giovi è implacabile. I ragazzi di Biassono, desiderosi di riscatto, impostano la partita su pressione e intensità. L’atteggiamento viene ripagato già nel primo tempo, che li vede condurre per 3-0 (doppio Bonetti e Maressa). Nella ripresa i Giovi provano a riaprire il match, accorciano le distanze con Missaglia e colpiscono un palo. Proprio il legno rappresenta la svolta decisiva: dal possibile 2-3, infatti, quasi sul ribaltamento di fronte si passa all’1-4 (ancora Bonetti). Nonostante il vantaggio rassicurante, il Gardening non frena. La doppietta di Parma, intervallata dal 2-5 di Di Staso, e il sigillo di D’Annunziata fissano il punteggio sul 2-7.

Altra vittoria per l’Odb Castelleto, che si impone 5-3 su un’ottima Kolbe. Gli ospiti, decimati dagli infortuni, per 35’ tengono testa ai gialloneri e vanno tre volte in vantaggio con Dalla Torre, Piccirillo e Iafolla. La squadra di casa, però, come già dimostrato in questo avvio di stagione, non molla un centimetro e riporta tutte e tre le volte il risultato in parità (Averara e doppio timbro di Sandre). Nell’ultimo quarto d’ora, la panchina più lunga e la giusta lucidità consentono all’Odb di allungare sul 5-3 con Benvenuti e uno scatenato Sandre.

Partita scoppiettante a Senago tra Polis e Nuova Junior Vis. I gialloblu cominciano sottotono e si fanno sorprendere dal ritmo e dall’assetto degli avversari, che entrano in campo più carichi e decisi e vanno sul 2-0 con Spinelli e Frison. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e ad inizio secondo tempo il punteggio è di 2-2. La Nuova Junior non si scompone e grazie a Spinelli e Vignola si riporta a +2, ma la Polis, trascinata dal proprio pubblico, fa 4-4. Frison, di tacco, sigla il 5-4 e sembra chiudere i conti, ma nel recupero arriva il clamoroso pareggio.

Centra il secondo successo consecutivo il Cea, che mette in mostra una grande prova corale e supera per 2-4 la Pob – Binzago 2017. L’incontro, di fatto, assume una fisionomia ben delineata già dopo i primi 25’. La punizione di Scotti, il contropiede finalizzato da Agostino e il gol direttamente da corner di Campesati mandano le squadre al riposo sullo 0-3. Nella seconda frazione la Pob fa 1-3 in mischia, ma l’1-4 di Scotti spegne ogni speranza di rimonta. Inutile il 2-4 negli ultimi secondi di gara. 

Ultimo match disputatosi in questo quinto turno è quello tra S. Giovanni XXIII Bussero e S. Bernardo A, anch’esso pirotecnico. La formazione di Cesano Maderno parte lancia in resta e grazie alla doppietta di Bova e al centro di Coloma va sullo 0-3. I locali, però, in contropiede sono letali e acciuffano incredibilmente il 3-3. Farruggio, su penalty, realizza il 3-4, ma ancora una volta i gialloblu si fanno riprendere. A regalare i tre punti i suoi è Bova, che con il terzo sigillo di serata fa 4-5 e si porta a casa il pallone.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok