CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Impresa Pob a Rogoredo: Sesto e Giovi ringraziano

La Kolbe vince e rimane in scia. A Cesano Maderno protagonista Piccolo

Nell’ultima giornata del girone d’andata salta subito agli occhi un dato: il fattore campo viene annullato e tra le mura amiche non vince nessuno.

La sconfitta che fa più notizia è quella della capolista, che non solo incassa il terzo ko consecutivo, ma lo fa con la Pob Binzago, ultima in classifica. Gli ospiti preparano la gara nel migliore dei modi: squadra ordinata, baricentro basso, difesa e contropiede. I padroni di casa, dal canto loro, macinano gioco, creano occasioni ma, come accaduto nelle ultime uscite, sprecano troppo. A decidere il match sono due ripartenze fulminee che valgono un inaspettato 0-2 e la prima vittoria esterna in stagione della Pob.

A Cassina de’ Pecchi vengono confermati i pronostici della vigilia, ma non per questo il risultato è meno importante: con il successo per 2-7 sulla Sds Arcobaleno, infatti, l’Osl Sesto aggancia in vetta il Rogoredo. Il punteggio lascia intendere un incontro a senso unico, ma così non è stato. I locali disputano un gran primo tempo e, dopo essere andati sotto 0-1, ribaltano tutto, andando al riposo avanti 2-1. Nei primi 10’ della ripresa permane l’equilibrio, con le due compagini che si rispondono colpo su colpo. Il Sesto opera il controsorpasso e si porta sul 2-3, ma poco dopo rischia di subire il pari, con l’Arcobaleno che getta al vento due chance clamorose. Sono le sliding doors della sfida: da quel momento Morreale e compagni staccano la spina e gli ospiti vengono trascinati dall’ingresso in campo del giovane Guerrero. Il settebello finale reca le firme di D’Amato, Longo, Bennici, Vocale, Koci, Guerrero e Rotundo.

Ad una sola lunghezza di distanza dalla coppia di testa c’è l’Oratorio Giovi, che si impone 1-5 sul campo del Settimo Calcio Vighignolo. Anche in questo caso, la partita è molto più combattuta di quanto non dica il risultato. I ragazzi di Limbiate vanno in vantaggio con Zumbo, ma la formazione di casa pareggia subito con Rosella e sfiora più volte il raddoppio. Nella seconda frazione i Giovi cambiano assetto e la mossa ripaga immediatamente: doppietta di Nicolaci e contesa capovolta. Nonostante l’uno-due, il Settimo si riorganizza e prova il forcing. Nel finale, però, il terzo centro di Nicolaci e il secondo sigillo di Zumbo chiudono i giochi. Ai locali rimane il rammarico per i 4 legni colpiti e per il blackout di inizio ripresa.

Si decide nel secondo tempo la sfida tra Cea e Cgf Gardening, dopo 25’ terminati a reti bianche nonostante le numerose occasioni create dalla squadra di Viale Ungheria. I due episodi che segnano le sorti del match si verificano in rapida successione, con la squadra il Cea che prima incassa lo 0-1 su punizione e poi sbaglia il rigore del possibile 1-1. È’ un doppio colpo durissimo a livello psicologico, che indirizza inevitabilmente l’incontro. I biassonesi, che fino a quel momento non erano riusciti ad imporre il proprio gioco, ne approfittano e si portano sullo 0-4, mettendo in ghiaccio i tre punti. Utile solo per le statistiche l’1-4 di Scotti.

A Cesano Maderno, nel 2-3 che matura tra S. Bernardo A e Odb Castelletto, l’assoluto protagonista è Nicolò Piccolo, che rientra in quattro delle cinque azioni da gol. Il numero 13 ospite, infatti, perde la marcatura sull’1-0 dei gialloblu, segna l’1-1 su calcio d’angolo, commette il fallo da rigore che rimette avanti gli avversari e pareggia per la seconda volta su calcio da fermo. Sul 2-2, il S. Bernardo si ritrova in inferiorità numerica a causa di un’espulsione, ma la partita rimane combattuta, con occasioni da ambo i lati. Il guizzo decisivo è quello di Sandre, che si avventa su una corta respinta del portiere e realizza la rete che dà la vittoria al Castelletto.

Equilibrata dal calcio d’inizio al triplice fischio la gara tra Nuova Junior Vis Platinum e Kolbe. A passare in vantaggio è la formazione in completo giallo, che dopo pochi minuti sigla lo 0-1 con Agnoletti. I padroni di casa non accusano il contraccolpo: cominciano a sfruttare il campo in tutta la sua ampiezza, prendono le misure agli avversari e trovano l’1-1 con Pastore. Nella seconda frazione le due squadre hanno meno occasioni e il pareggio sembra resistere. A 5’ dal termine, però, ci pensa Ogliari a siglare il definitivo 1-2 con un destro da fuori.

Chiudiamo con il 2-2 tra S. Giovanni XXIII Bussero e Polis Senago, unico pareggio di questa giornata. I locali, intenzionati a dare seguito al successo contro la Pob Binzago con cui avevano aperto il 2020, mettono in seria difficoltà i gialloblu, che appaiono poco brillanti e a cui non basta una doppietta del capocannoniere Cappellari.

 

Di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok