CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Risalita Bussero! Oratorio Giovi: ecco "La Decima"

L’Osl Sesto cala il poker a Biassono. Odb Castelletto in rimonta sul Gorla

Pronostici quasi tutti rispettati in questa 3ª giornata di ritorno, nella quale l’unica particolarità è data dall’annullamento del fattore campo, con 5 vittorie esterne e un pareggio in 7 gare.

Cominciamo dal match più rocambolesco: Gorla - Odb Castelletto. Gli ospiti partono forte e vanno in vantaggio con Sponsale, ma nel giro di pochi minuti si fanno raggiungere e rimontare (sigilli di Taddei e Manzi) a causa di due ingenuità difensive. Averara, sfruttando un’ottima sponda di Benvenuti, sigla il 2-2 e rimette in corsa in senaghesi, ma prima dell’intervallo il Gorla torna avanti con il secondo centro di Manzi. Nella ripresa il numero 7 locale continua il suo show, trovando tripletta e 4-2. Il poker potrebbe mette in ginocchio l’Odb, ma proprio nel momento più difficile i ragazzi di mister Sottura si ricompattano, portandosi sul 4-5 grazie a Sandre, Sponsale e Benvenuti. Nonostante numerose occasioni nitide, la rete che metterebbe al sicuro il risultato non arriva; il Gorla, però, in seguito ad un cartellino rosso, viene ridotto in 6 e non riesce ad acciuffare il pareggio.

Molto combattuta anche la sfida tra Cea e Oratorio Giovi. I locali partono meglio e sbloccano il match con Casiraghi, che insacca su corner. La formazione di Limbiate, inizialmente messa in difficoltà dalle elevate dimensioni del campo, col passare dei minuti aumenta i giri del motore e calcia diverse volte verso lo specchio, colpendo un incrocio clamoroso, ma non impegnando mai seriamente il portiere avversario. L’1-1, però, è nell’aria e infatti in avvio di seconda frazione Zumbo pareggia i conti sfruttando una corta respinta di Tinarelli. Da questo momento in avanti la partita è ricca di ribaltamenti di fronte ed entrambe le compagini hanno l’opportunità vincerla. Cea ha una clamorosa doppia chance con Scotti e Campesati, non la sfrutta e viene punita nel finale da Di Staso, che segna il definitivo 1-2 e regala ai suoi la decima vittoria consecutiva.

In zona playout, era uno scontro diretto di fondamentale importanza quello tra Sds Arcobaleno e S. Giovanni XXIII Bussero. I ragazzi di Cassina de’ Pecchi offrono una prestazione sottotono e capitolano nonostante la doppietta di Migliore. Ennesima prova convincente, invece, per gli ospiti, che hanno la meglio per 2-4 e ottengono così il quarto risultato utile nelle cinque gare disputate in questo 2020. 

Poker anche per l’Osl Sesto, che si impone 1-4 sulla Nuova Junior Vis Platinum. Il primo tempo è molto equilibrato e termina 0-1 per Vocale e compagni. Ad inizio ripresa arriva il raddoppio, che complica notevolmente la vita ai padroni di casa e che consente al Sesto di rallentare e di gestire la sfida. I biassonesi, comunque, non demordono, ma in pochi istanti subiscono prima lo 0-3 e poi vengono ridotti in 6. Un gol per parte cambia il punteggio, ma non la sostanza, con gli ospiti (in rete con Koci, D’Amato, De Gaspari e Guerrero) che possono gioire sia per il bottino pieno che per le indicazioni arrivate dai ragazzi della juniores subentrati nel finale.

Sono addirittura 6 le marcature con cui la Kolbe espugna il campo del Cgf Gardening, in una partita di grande valore per la lotta playoff. La squadra di mister Gorini appare concentrata e determinata fin dalle prime battute e si porta sullo 0-2 grazie alla doppietta di Ogliari. I locali dimezzano lo svantaggio con una gran conclusione dalla distanza, ma subito dopo incassano l’1-3. Nel secondo tempo, il terzo timbro di Ogliari e il sigillo di Agnoletti tagliano le gambe agli avversari e, di fatto, chiudono i conti. Con il risultato ormai acquisito, la Kolbe effettua un po’ di sostituzioni e il Gardening ne approfitta per segnare due gol (intervallati dalla sesta rete ospite a firma di Zoppi).

Stesso punteggio, ma ottenuto tra le mura amiche per il Settimo Calcio Vighignolo, che supera una spenta Polis Senago. Gara praticamente mai in discussione, con i padroni di casa che controllano il pallino del gioco dall’inizio alla fine. Nella prima frazione Cervelli realizza l’1-0, Mammì raddoppia e, dopo il 2-1 dei gialloblu, Truncé cala il tris. Nei secondi 25’ il copione non cambia, con Rosella che sigla il poker e Pinzetta che fa 5-1. Sfruttando un goffo autogol, la Polis si riavvicina e poco dopo trova anche il 5-3, ma il 6-3 di Mammì chiude la contesa.

Unico pareggio di giornata, il 2-2 tra S. Bernardo e Pob - Binzago. Quest’ultima, più che per il punto guadagnato (poco utile in termini di classifica), può dirsi soddisfatta per la reazione mostrata dopo il tracollo di lunedì sera contro il Settimo Calcio Vighignolo. Rammarico invece per i gialloblu, che con un successo avrebbero potuto allontanarsi dalla zona playout. 

 

Di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok