CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Anno nuovo, tempo di bilanci e... pagellone CSI!

Ecco i giudizi e i voti della nostra redazione sui primi 3 mesi di stagione

GIRONE A

 

 

MI3 VOLLEY: 9,5

Dopo aver vinto il titolo nazionale categoria Top Junior, le ragazze di Milano 3 proseguono la propria ascesa e al giro di boa si fanno trovare in cima alla classifica a punteggio pieno. Contro tutte le avversarie non c’è stata storia dal punto di vista della continuità e della completezza sui fondamentali. Il girone di ritorno sarà la fotocopia di quello di andata? Noi nel frattempo le coroniamo col voto più alto di tutte, ma per il 10 attendiamo fine stagione.

 

USSA ROZZANO: 8,5

Dopo un avvio di stagione un po’ stentato (tre punti nelle prime tre giornate), la squadra di Rozzano ha iniziato a macinare set e vittorie, trascinata soprattutto dagli attacchi del suo posto quattro Longo Lucrezia. Gli obbiettivi della squadra sono chiari: togliersi qualche soddisfazione in un campionato alla loro portata per poi magari giocarsi la promozione ai playoff.

 

S. RITA VOLLEY MILANO: 8

La squadra del Palasantarita si dimostra una delle big del girone. Al 3° posto con 16 punti, gioca una prima parte di stagione quasi perfetta, vincendo tutti gli scontri diretti. L’inaspettato ko contro l’Assisi e il punto perso contro l’Ussa le costa la seconda piazza, ma rimane in zona playoff. 

 

ORATORI CESANO BOSCONE: 7,5

È’ forse la squadra più esperta del campionato e lo ha dimostrato in numerose occasioni, andando a vincere con grinta, tecnica e lucidità alcune gare che si stavano facendo complicate. Contro le piccole non sbaglia mai, ma capitola in tutti e tre gli scontri diretti contro S. Rita, Ussa e Mi3. Per ritrovarsi a fine stagione in solitaria su un gradino del podio dovrà strappare qualche punto anche alle prime della classe.

 

USOB: 6,5

A -6 dalla zona podio, le ragazze di Bareggio mettono in mostra una difesa coriacea, tradita però da una ricezione spesso non impeccabile. Con un ruolino di marcia che recita 5 sconfitte, di cui 2 al tiebreak, nel girone di ritorno dovranno cambiare passo per provare a giocarsi un posto nelle zone nobili della classifica.

 

FIDES SMA: 6

In questa prima parte di stagione si dimostrano le regine del tiebreak, vincendo tutte le gare che si si sono protratte fino al 5° set. Il loro girone d’andata è positivo: perdono contro le big, ma se la giocano con tutte le squadre vicine in classifica. L’obiettivo nel 2020 sarà diventare più concrete, perché le vittorie per 3-2 sono sì entusiasmanti, ma fanno perdere punti importanti per strada e alla lunga potrebbero incidere sulla condizione fisica.

 

CENTRO ASTERIA: 5+

Succede tutto nella seconda parte di stagione per il Centro Asteria, che prima della 5ª giornata  era rimasta a bocca asciutta sia per quanto riguarda i set che per le vittorie. 7 punti in quattro giornate sono una buona base da cui ripartire e danno speranza per raggiungere l’obiettivo salvezza. La chiave? Trovare più continuità in attacco.

 

ASSISI: 5

Tante buone individualità per le gialloblu, che però in questa prima metà di campionato non riescono a decollare. Le ragazze di coach La Tella pagano un gioco a tratti impreciso e sprecano diverse occasioni soprattutto nei momenti finali delle partite. Nel girone di ritorno, con un po’ più di sicurezza, hanno le potenzialità per togliersi delle soddisfazioni e raggiungere la salvezza diretta.

 

S. LUIGI BRUZZANO SLB: 4.5

Nessuna vittoria per la squadra di Bruzzano, che non riesce a tenere il passo delle altre formazioni. Spesso imprecisa nei fondamentali e poco concentrata nelle varie fasi di gioco, riesce a racimolare solo due punti in 8 giornate. Nell’anno nuovo sarà necessario trovare il prima possibile la vittoria per dare alla squadra morale, convinzione e nuovi stimoli.

 

                                                                                                                                                                                      

 

GIRONE B

 

 

POSL: 9,5

8 vittorie su 8 partite e punteggio pieno per la squadra di Paderno Dugnano, che si laurea meritatamente campione di inverno. Precise in ogni fondamentale, le ragazze di coach Famiani non sbagliano un colpo, dimostrando grinta e concretezza nelle partite che rischiavano di farsi più complicate del previsto. Se continueranno su questa strada, la pratica promozione potrebbe essere chiusa con diverse giornate d’anticipo. In tal caso, un 10 a fine anno non glielo toglierebbe nessuno.  

 

S. GREGORIO: 8,5

Solo due ko per la squadra di coach Porcellati, che conclude il girone di andata al 2° posto. Perde i due scontri diretti con Boys e Posl, ma in tutte le altre partite è brava a non regalare punti. Con una rosa completa e un gruppo affiatato, le ragazze in maglia blu si preparano ad la seconda metà di stagione con due obbiettivi: avvicinarsi il più possibile alla capolista e allungare sulle Boys per mettere al sicuro la medaglia d’argento. 

 

BOYS: 8

Terze a sole due lunghezze dal S. Gregorio (che hanno battuto nello scontro diretto), le neroverdi in questi mesi hanno alternato set di grande qualità a parziali meno brillanti, portati a casa grazie alle proprie individualità tecniche. Peccato per il ko all’ultima giornata contro S. Luigi Cormano, sul quale hanno pesato assenze importanti. L’obiettivo per il 2020 è semplice: cercare di superare il S. Gregorio e prendersi così la seconda piazza.

 

ODB CASTELLETTO: 7,5

Campionato molto positivo quello delle ragazze di Senago, che al giro di boa sono a -2 dalla zona playoff. Analizzando il loro ruolino di marcia, fatto di 4 vittorie e 4 sconfitte, emerge chiaramente il motivo per cui non sono tra le prime tre: hanno dominato contro le squadre che stanno sotto di loro (con l’unica eccezione della Baita), ma hanno perso contro tutte quelle che stanno sopra. Per giocarsi un posto su podio dovranno strappare qualche punto alle big e trovare più continuità. 

 

BAITA: 7

La compagine di Monza occupa attualmente la quinta casella grazie ad una prima parte di stagione convincente, nella quale spiccano la vittoria nello scontro diretto con l’Odb e il punto strappato alle Boys. L’arrivo in corsa di un nuovo allenatore ha dato nuovi stimoli alla squadra, che ha trovato maggiore consapevolezza e un gioco più imprevedibile e veloce.

 

S. LUIGI CORMANO SLC: 6

Non un inizio di stagione entusiasmante quello della squadra di Cormano, determinato dalle numerose assenze e dalle prestazioni poco convincenti. Bloccata a lungo nelle ultimissime posizioni, le biancorosse sono riuscite a trovare due vittorie consecutive prima della sosta, balzando così al 6° posto ed uscendo dalla zona playout. Nell’anno nuovo dovranno provare a dare continuità alle ultime due prestazioni per mettere al sicuro la salvezza diretta il prima possibile.

 

SDS CINISELLO: 5+

Solo due vittorie per le ragazze di Cinisello, che in questa prima parte di stagione pagano la poca esperienza nella categoria. Molte disattenzioni in ricezione e difesa hanno caratterizzato le prestazioni della formazione in maglia rossa, che deve assolutamente cambiare passo per cercare di risalire in classifica. La grinta e la determinazione non mancano e il 6° posto (che significherebbe salvezza) dista solo 3 punti: nel girone di ritorno può succedere di tutto. 

 

POSCAR BARIANA: 5+

Prima parte di campionato molto complicata per la Poscar, che ha fatto punti solo contro S. Luigi Cormano e Aso Cernusco e ora condivide la penultima posizione con il Cinisello. Le biancazzurre hanno faticato a trovare ritmo e costanza, incontrando difficoltà soprattutto in ricezione, le cui incertezze hanno impedito spesso una fase di contrattacco incisiva. In piena zona playout e a -3 dalla retrocessione diretta, vedremo se la pausa natalizia avrà portato loro energie ed un nuovo spirito.

 

ASO CERNUSCO: 4,5 

Tre punti alla 1ª giornata lasciavano ben sperare, ma poi non ne sono più arrivati. La formazione di Cernusco ha prima faticato nell’inserimento delle nuove giocatrici, commettendo diversi errori a livello di comunicazione; poi, quando la sinergia tra le atlete sembrava essere arrivata e il gruppo sembrava essersi amalgamato, sono emerse alcune debolezze in difesa e in ricezione. L’obiettivo del 2020 è ritrovare grinta e motivazioni per uscire dalla crisi e raccogliere qualche punto.

 

Di Alice Fanelli

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok