CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Una corsa al titolo mai vista: 6 squadre in 1 punto!

Metà classifica coinvolta nella bagarre: il campionato è più vivo che mai

La settima giornata dell’Eccellenza Mista si apre con la seconda vittoria dei Blue Devils, questa volta al tie break e ai danni del S. Giorgio Limito. Per i padroni di casa il successo porta la firma di tutti i giocatori in rosa che si sono alternati nei cinque i set. Per gli ospiti, invece, si tratta di una sconfitta che lascia l’amaro in bocca; nelle prossime giornate saranno necessarie più grinta e concentrazione nei momenti caldi del match. 

La Polisportiva Tri, davanti al proprio pubblico, fa bottino pieno nella sfida di domenica sera contro il S. Massimiliano Kolbe. Pochissimi problemi in avvio per i locali, che chiudono agilmente il primo set (25-15). Kolbe, però, riesce a portarsi sull’1-1 sfruttando un allungo nel finale del secondo (22-25). Quando sembra che la gara possa regalare altri parziali equilibrati, la Trinità prende in mano il pallino del gioco e conclude il match conquistando i tre punti.  

Efficace anche se poco brillante è la prestazione della New S. Lorenzo contro il Millenium Bug. La squadra di coach Innocenti disputa un buon primo set, ma nel secondo parziale (26-24) si adegua al ritmo avversario e rischia di portare la partita sull’1-1. Per i biancoblu, ancora a secco di vittorie, si tratta del sesto ko consecutivo. 

Pol. Carugate e Zeronovanta danno vita ad un incontro equilibrato per tutti e tre i set (20-25; 30-32; 21-25), frutto di caratteristiche tecniche e tattiche molto simili. L’arma in più per gli ospiti, che è valsa loro il successo, é stato un miglior sistema di muro, che ha reso difficile per la formazione di Carugate la fase di contrattacco. 

Dopo la sconfitta contro l’Aurora, il Precotto torna in campo contro Zeronove, un’altra big del campionato, ma questa volta non tradisce le aspettative. Per i campioni in carica la vittoria passa soprattutto dalla battuta: turni dai nove metri efficaci, infatti, hanno reso possibile al Precotto di uscire da situazioni difficili e di allungare in tutti e tre i set. 

Vincono (e convincono) ancora i Cachi, che approfittano della condizione non ottimale dell’Aurora per mettere in cascina altri tre punti fondamentali in ottica classifica. I ragazzi in maglia arancio blu giocano una gara fluida, non dando agli avversari la possibilità di entrare in partita. Particolare menzione per capitan Di Giampietro, che trascina i suoi con ottime percentuali sia in attacco che in difesa.

di Alice Fanelli

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok