CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Roma-gol e Molinazzo pronti al back-to-back

Nuova Molinazzo - Baita

Dieci minuti alla fine di una bella partita. Il capocannoniere del campionato, Romanò, stacca di testa e colpisce forte la palla. Sembra un gol già fatto, sembra che la Nuova Molinazzo stia per spiccare il volo verso l’ottava vittoria stagionale. Ma, con una risposta impossibile da descrivere a parole, Porta salta, respinge il pallone e lo butta in calcio d’angolo. Che Baita sia capace di fare un altro sgambetto a un’altra grande d’Eccellenza? Prima di scoprire il fine partita, facciamo un piccolo salto indietro. Domenica 7 dicembre, ore 11,30.
A Cormano è tutto pronto. Nonostante il ponte e le molte assenze, Nuova Molinazzo e Baita scendono in campo per onorare al meglio la dodicesima giornata di campionato. Nel primo tempo Baita lascia giocare i campioni d’Italia, puntando sul contropiede e sulla rapidità di Genovesi. La partita sembra mettersi subito in discesa per gli ospiti: al secondo minuto della prima frazione di gara Paolo Antonini sigla il vantaggio. I campioni d’Italia, però, non demordono e, nonostante lo svantaggio, continuano ad attaccare. All’undicesimo minuto è ripagata la tenacia della squadra di mister Carnevali e il solito Romanò su punizione pareggia i conti. L’equilibrio continua a reggere: Nuova Molinazzo attacca, Baita si chiude bene e riparte. Per rompere l’equilibrio è necessario un errore della retroguardia di mister Maserati che, con una deviazione, mette in porta Giovanni Di Corato il quale, solo davanti a Porta, non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Il primo tempo termina sul risultato di 2-1, ma è lampante il fatto che nel secondo tempo il punteggio non rimarrà invariato. Nei primi dieci minuti Baita inizia a scoprirsi di più e la partita viene principalmente giocata a metà campo. Al quindicesimo minuto, però, sugli sviluppi di un calcio di punizione, la squadra di capitan Trentin riagguanta il pareggio, grazie ancora a Paolo Antonini. Dopo il gol del 2-2, la squadra di capitano Brugnano ritorna a spingere sull’acceleratore. E siamo tornati all’evento sopracitato: a dieci minuti dalla fine Porta si supera e, con un guizzo, spinge a lato il colpo di testa del bomber Romanò. A volte alcune immagini sono premonizioni di ciò che accadrà: la porta degli ospiti pare stregata e i campioni d’Italia fanno fatica a trovare l’incantesimo per sciogliere questa magia. Attaccano, creano, ma nulla da fare, Baita riesce a difendersi e cerca di trovare il gol che avrebbe il sapore d’impresa. Ma, ancora una volta, è premiata la tenacia dei ragazzi di mister Carnevali. Su una rimessa laterale in zona offensiva, a 120 secondi dalla fine del tempo regolamentare, la palla premia un taglio di Lovato: col sinistro il numero 6 della squadra di Cormano impatta il pallone che colpisce una maglia arancione.
La deviazione è fatale per Porta. 3-2 e Nuova Molinazzo torna in vantaggio. Questo gol spezza le gambe alla squadra ospite e, dopo pochi minuti, ancora Romanò, al ventiduesimo gol stagionale, col suo formidabile mancino fissa il punteggio sul risultato di 4-2. Riprende, così, la marcia dei campioni d’Italia a soli tre punti dalla vetta e per nulla sazi dei premi della scorsa stagione; se Romanò mantiene questi ritmi e la squadra continua a produrre gioco, sarà difficile non rivederli ai nazionali. Baita, invece, esce insoddisfatta per non aver portato a casa nessun punto, ma sempre più sicura dei propri mezzi.
Fra alti e bassi, la squadra di mister Maserati staziona nella parte medio-alta della classifica.
L’obiettivo rimane la salvezza, ma se continueranno così, potranno, senza dubbio, ambire anche a qualcosa di più.
@LapoMoscon

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok