CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Annunciazione campione

16 Maggio 2014

Abbiamo dovuto aspettare l’ultima giornata di campionato, l’ultima domenica, l’ultimo minuto dell’ultima partita, ma alla fine possiamo decretare il campione del girone A dell’open A: Annunciazione pareggia con i Leoni Padani e conquista il punto decisivo per la vittoria del girone. Fino all’ultimo i ragazzi dei fratelli Santini e di Rocca hanno dovuto soffrire per conquistare l’ambito premio: domenica, contro i Leoni Padani, la partita è stata divertente nel primo tempo ed entrambe le squadre si sono rese pericolose colpendo una traversa a testa. Nel secondo tempo la partita è stata meno ricca di occasioni e, nonostante l’Annunciazione abbia dominato la seconda frazione di gioco, la squadra ha giocato contratta e, infatti, la manovra offensiva risultava meno fluida del solito. Nonostante ciò, al fischio finale, la festa ha potuto iniziare: Annunciazione vince il girone A dell’open A e conquista un posto in eccellenza per la stagione 2014/2015. Viene così coronata un’annata che li ha visti, quasi per tutto il campionato, comandare il girone prima con una partenza sprint (6 vittorie consecutive) e poi con la consapevolezza di poter conquistare il primo posto che è stata acquisita pian piano da tutta la squadra. Seconda miglior difesa e secondo miglior attacco grazie anche ai 56 gol dell’accoppiata Aru-Rosano (30 il primo 26 il secondo) che sono stati un difficile enigma per tutte le squadre del girone. Annunciazione raggiunge quota 65, ma assieme a lei troviamo anche altre due squadre a cui è doveroso fare i complimenti: in ordine di arrivo, 4 Evangelisti e Baita. Grazie a tutte e tre le squadre si è vissuto un campionato interessantissimo. A queste ultime due compagini, però, è mancata una dote decisiva per vincere campionati così lunghi: la continuità. La Baita ha vissuto fasi alterne, soprattutto all’inizio del campionato. Solo negli ultimi mesi, la squadra di mister Maserati sembrava aver trovato la quadratura del cerchio e 10 vittorie consecutive sono state la conseguenza. Anche ai 4 Evangelisti è mancata la continuità: dopo aver vinto gli scontri diretti e aver conquistato la testa della classifica, la squadra di mister Carena ha perso molti punti preziosi in partite che erano alla portata della squadra giallo-nera. Dunque, il titolo va alla squadra più continua, quella che, per tutto l’anno, ha mantenuto un rendimento costante, quella che, anche dopo qualche momento di appannamento, è riuscita a ripartire immediatamente. Ma domenica non ha visto concretizzarsi solo questo verdetto, infatti sono state decise anche le ultime due squadre per la retrocessione: Apo Vedano e Gorla. Insomma una stagione, a dir poco, unica non solo perché ha visto tre squadre concludere il campionato in testa con lo stesso punteggio, ma anche perché, a fine partita, la squadra dei fratelli Santini e mister Rocca ha ricevuto i complimenti sia da Baita sia dai 4 Evangelisti.
Insomma, si conclude così un grandissimo campionato ma, credo, che il vero vincitore di questo girone sia stato il calcio: è un trionfo per lo sport vedere campionati come questi, magari non particolarmente seguiti dai media, che danno spettacolo dentro il campo, con gol e sudore, e fuori da quest’ultimo con amicizia e simpatia.


@LapoMoscon

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok