CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Non tutto il male vien per nuocere

14 marzo 2014

Domenica mattina. Tutti sanno che questo è un giorno sacro. Giorno del riposo, della Messa e del calcio. Di solito ognuno progetta bene questa giornata per ricaricare le pile e iniziare bene la settimana. Purtroppo questo non è accaduto in occasione della mia ultima domenica. Infatti, la febbre mi ha colpito e, oltre a non permettere  il compimento di tutti i programmati eventi, non sono potuto andare in giro a vedere le partite. Poco male. Si sa che, quando c’è più tempo disponibile, si possono osservare, con più calma e attenzione, le cose che più ci interessano. In particolare, la mia attenzione, questa settimana, si è soffermata sul girone C dell’open B, perché siamo arrivati a un momento decisivo. Decisivo, perché, come ben saprete, le squadre si stanno giocando la promozione nell’Open A. Mancano due domeniche, i punti in palio sono solo 6, ma può accadere ancora di tutto nelle posizioni alte. Al contrario, nella zona retrocessione, i quattro posti disponibili sono già stati decisi. Tornando alle prime posizioni, a parte il S. Luigi Mi/Enterprise, capolista a 46 punti e matematicamente già promossa, ci sono 7 squadre che si giocheranno la tanto sognata promozione. I Diavoli Rossi, secondi a 40 punti, si sentono abbastanza tranquilli; infatti con un pareggio nelle prossime due partite raggiungerebbero il traguardo della promozione. Poi ci sono 6 squadre in 4 punti per 2 posti. Tranquilli non sto dando i numeri. Dire chi è favorito è impossibile. Sicuramente ciascuna squadra non può e non deve fare calcoli. Vincerle entrambe deve essere l’obiettivo, ma ad alcune potrebbe non servire. Le squadre che lottano per i due posti sono: Idrostar e Virtus Mi Red a 35 punti, Samz a 34, S. Cecilia a 32, Ac Baretto e Sds Arcobaleno 31. Andiamo velocemente a vedere il percorso che attende queste squadre. All’Idrostar mancano due sfide, entrambe fuori casa, prima contro i Diavoli Rossi e poi contro il S. Cecilia, due squadre che hanno raccolto i due terzi dei punti in casa propria. Virtus Mi Red attende S. Cecilia e Coc fra le proprie mura. Anche la Virtus in casa risulta difficilmente superabile (7 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta). Sicuramente un calendario, sulla carta, meno complicato rispetto all’Idrostar. Vincendo entrambe le partite, queste squadre si qualificherebbero, eliminando dalla corsa le altre quattro pretendenti. Quella cui basta, raccogliendo due vittorie, di un pareggio delle due compagini sopracitate per raggiungere la promozione, è la Samz, che aspetta la N&C Atletico Barona e il S. Luigi S. Giuliano, entrambe retrocesse, entrambe con poco da chiedere al campionato. Ac Baretto e Sds Arcobaleno non potranno, sicuramente, contemporaneamente salire in A: infatti, l’ultima giornata presenta lo scontro diretto, che sancirà quale delle due compagini potrà sperare in un posto disponibile. La squadra che, senza dubbio, avrà più responsabilità e possibilità di decretare la classifica finale è il S. Cecilia: ora a 32 punti, incontrerà prima Idrostar e poi Virtus Mi Red in due scontri da ultima spiaggia. Vincendole entrambe arriverebbe a 38, punteggio raggiungibile da Virtus Mi Red e Idrostar con una vittoria, e dalla Samz con una vittoria e un pareggio: insomma una possibilità remota, ma non impossibile. In questo caso avremmo 4 squadre a pari punti per 2 posti. “Chi passa?”. Questa domanda tornerà più volte negli spogliatoi di queste squadre che negli 80 minuti finali si giocheranno il campionato. Senza dubbio, bisogna applaudire tutte le squadre di questo girone, capace di regalare grande emozioni, dalla prima all’ultima giornata. Volete sapere chi vincerà alla fine secondo me? Difficile fare un pronostico, perché le possibilità sono tante, però sono certo di una cosa: per quanto la palla possa essere rotonda, difficilmente il campo non premia chi meglio ha seminato. Almeno su questo sono certo: le squadre che riusciranno a salire in Open A, saranno quelle quattro che più avranno meritato durante tutto l’anno. E le altre? Potranno essere fiere di averci donato un grande spettacolo.
@LapoMoscon

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok