CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Baita torna a splendere

21 Marzo 2014

Sole, luce, caldo. Insomma, uno di quei week-end da prendere la macchina, andare al mare e fare il primo bagno dell’anno. “Dritto nel sette” è senza dubbio una rubrica legata al viaggio, non di quelli soliti e banali, legati a cartine e creme solari, bensì è legato al cammino settimanale che culmina nella partita domenicale. Certo, col sole è tutto più bello e colorato, ma i protagonisti di questo viaggio sono il pallone e il sudore, premesse fondamentali dello sport più amato al mondo: il calcio. Questa domenica è andata in scena una bella partita di calcio, fatta di sudore e bel gioco, in quel di Ospiate, dove Ospiate e Baita si scontravano per decretare chi è la terza forza del girone A dell’Open A.
La sfida è fin da subito corretta ma tesa; la squadra che esce vincitrice da questo match coglie l’ultimo treno utile per restare sulla scia delle prime due, Annunciazione e 4Evangelisti, giocandosi, così, la possibilità di lottare per la promozione in eccellenza. La prima squadra a essere pericolosa è la Baita con capitan Pulici. L’Ospiate prova a rispondere alle avanzate della squadra di Monza, senza, però, impensierire troppo il portiere Porta. A metà della prima frazione di gioco, ecco il primo cambiamento di risultato: su una punizione battuta da Maserati, Misino devia in porta, siglando il vantaggio. 1-0 e palla al centro. Nonostante il gol, la squadra di mister Maserati non sembra accontentarsi e continua a spingere: prima Pulici e poi Maserati vanno vicino al raddoppio. Ma, come già successo in altre occasioni, l’Ospiate si rialza e raggiunge il pareggio grazie a un bel gol di Nicolò Terragni che ribatte in rete un suo precedente tiro respinto da Porta. Prima della fine del primo tempo è ancora una volta l’Ospiate a rendersi pericoloso ma, dopo quest’ultima occasione, il direttore di gara decreta la fine dei primi venti minuti. Il primo tempo ha regalato tantissime occasioni e le squadre dimostrano, attraverso il bel gioco, di meritarsi le posizioni di classifica nelle quali si trovano.
Il secondo tempo ricomincia con gli stessi ritmi del precedente.
Al terzo minuto varia ancora il risultato: calcio di rigore per la Baita tramutato in gol da Maserati. Dopo l’1-2, l’Ospiate, già orfana di Jacopo Terragni e poi di Cusmano, entrambi per infortunio, perde anche Scozzaro. In sette contati, Ospiate prova per tutto il secondo tempo a recuperare lo svantaggio, ma la Baita, data anche la profondità della propria panchina, riesce, alla lunga e con lucidità, a mantenere il controllo della partita; così facendo conquista tre punti preziosi su un campo molto difficile. Vittoria molto importante per mister Maserati e per i suoi ragazzi che, vincendo il recupero di giovedì sera contro il Football Club Sangio, si riporterebbero a 5 punti di distanza dalla vetta. Le partite non sono ancora molte e il calendario offre parecchie insidie ma, se continuerà a macinare bel gioco, la squadra di Monza può ancora sperare nella prima posizione e in una rimonta che avrebbe dell’eccezionale.
La sconfitta per l’Ospiate decreta, forse, la fine dei sogni in eccellenza, anche se nulla è ancora scritto; infatti, vincendo i due scontri diretti che giocheranno fra le proprie mura contro Annunciazione e 4 Evangelisti, prima e seconda della classe, l’Ospiate potrebbe riaccendere le speranze. Intanto, per sperare è necessario tornare a vincere già domenica.
Continuando ad augurarci che il clima rimanga questo: il più adatto per godersi un bello spettacolo calcistico.
@LapoMoscon

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok