CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Voglia di festeggiare

La Spes - S. Giustino Lunghi

Via Osoppo 2, Milano, oratorio San Protaso in festa: in questi weekend si stanno svolgendo, nei vari oratori milanesi, le feste d’inizio anno delle comunità. Anche in via Osoppo non viene meno questo tradizionale momento gioioso. Giovani e anziani si ritrovano per iniziare al meglio l’anno, e dopo canti, balli e risate, alle 18.00, tutti si spostano verso il campo da calcio. Tutti hanno voglia di festeggiare e concludere bene questa giornata vedendo la propria squadra, la Spes, vincere contro il S. Giustino Lunghi: ma i ragazzi di mister Lomoio non sono dello stesso avviso.
Inizia la partita. Nelle prime fasi di gioco entrambe le compagini non riescono ad essere incisive, creano, ma non trovano la via del gol. Dopo 10 minuti, nonostante la Spes si renda più pericolosa, è il S. Giustino Lunghi ad aprire le marcature grazie al capitano, Emeraldo Lupoli che, con un bel destro, sigla 0-1. Dopo questo gol il S. Giustino Lunghi acquista coraggio e determinazione, al contrario della Spes che non riuscirà più, nel primo tempo, ad essere tonica come nei primi minuti. Infatti, raddoppia il S. Giustino Lunghi grazie ad Antonio Paolella, abbandonato inspiegabilmente dalla difesa della Spes e, prima della fine del primo tempo, va ancora a segno capitan Lupoli con un bellissimo tiro che va ad infilarsi dritto nel sette. 0-3 dopo i primi venti minuti di gioco e partita che pare già finita. Ma la voglia di festeggiare ancora resiste, e la squadra di mister Chiapella, dopo alcuni aggiustamenti, rientra in campo per la seconda frazione di gioco con uno spirito completamente diverso. Grazie a un ottimo Pelucchi, uno dei migliori in campo, e alla doppietta di Luca Gabbana, la Spes si ritrova sul 2-3, trascorsi appena 4 minuti dall’inizio del secondo tempo.
La squadra con la maglia rossa continua a spingere per trovare il pareggio, ma più volte si trova la strada sbarrata da un ottimo Lobis, numero uno del S. Giustino Lunghi. In questa situazione il S. Giustino, forse stanco, gioca di contropiede e non riesce più a essere davvero pericoloso; l’inerzia della partita è tutta nelle mani della squadra di casa che cerca in tutti i modi di riacciuffare il pareggio. E dopo grande fatica, a 5 minuti dalla fine della partita, su punizione, Gabbana trova la personale tripletta e il gol del 3-3. Esplode di gioia il campo della Spes, che ora, più che mai, crede a una vittoria che avrebbe dell’incredibile. Ma in questi momenti l’esperienza si fa sentire e il S. Giustino Lunghi, da grande squadra, con una fulminea ripartenza trova il 3-4 grazie ad Antonio Imperio. S’infrange così la possibilità di concretizzare una pazzesca rimonta. Tutte e due le squadre hanno altre occasioni per segnare un gol, ancora Imperio per il S. Giustino Lunghi e Gabbana per la Spes, vicinissimo al quarto gol personale, ma la partita si conclude sul risultato di 3-4. Amaro in bocca per la Spes, che sperava di festeggiare con tutto l’oratorio una rimonta che avrebbe avuto dell’incredibile; senza dubbio, grandi sono i rimpianti per un primo tempo mal giocato. Esce entusiasta, invece, il S. Giustino Lunghi che trova la prima vittoria in campionato. Nonostante la sconfitta, festeggia anche il pubblico sugli spalti: è stata una partita davvero bella.
@LapoMosconia Osoppo 2, Milano, oratorio San Protaso in festa: in questi weekend si stanno svolgendo, nei vari oratori milanesi, le feste d’inizio anno delle comunità. Anche in via Osoppo non viene meno questo tradizionale momento gioioso. Giovani e anziani si ritrovano per iniziare al meglio l’anno, e dopo canti, balli e risate, alle 18.00, tutti si spostano verso il campo da calcio. Tutti hanno voglia di festeggiare e concludere bene questa giornata vedendo la propria squadra, la Spes, vincere contro il S. Giustino Lunghi: ma i ragazzi di mister Lomoio non sono dello stesso avviso.
Inizia la partita. Nelle prime fasi di gioco entrambe le compagini non riescono ad essere incisive, creano, ma non trovano la via del gol. Dopo 10 minuti, nonostante la Spes si renda più pericolosa, è il S. Giustino Lunghi ad aprire le marcature grazie al capitano, Emeraldo Lupoli che, con un bel destro, sigla 0-1. Dopo questo gol il S. Giustino Lunghi acquista coraggio e determinazione, al contrario della Spes che non riuscirà più, nel primo tempo, ad essere tonica come nei primi minuti. Infatti, raddoppia il S. Giustino Lunghi grazie ad Antonio Paolella, abbandonato inspiegabilmente dalla difesa della Spes e, prima della fine del primo tempo, va ancora a segno capitan Lupoli con un bellissimo tiro che va ad infilarsi dritto nel sette. 0-3 dopo i primi venti minuti di gioco e partita che pare già finita. Ma la voglia di festeggiare ancora resiste, e la squadra di mister Chiapella, dopo alcuni aggiustamenti, rientra in campo per la seconda frazione di gioco con uno spirito completamente diverso. Grazie a un ottimo Pelucchi, uno dei migliori in campo, e alla doppietta di Luca Gabbana, la Spes si ritrova sul 2-3, trascorsi appena 4 minuti dall’inizio del secondo tempo.
La squadra con la maglia rossa continua a spingere per trovare il pareggio, ma più volte si trova la strada sbarrata da un ottimo Lobis, numero uno del S. Giustino Lunghi. In questa situazione il S. Giustino, forse stanco, gioca di contropiede e non riesce più a essere davvero pericoloso; l’inerzia della partita è tutta nelle mani della squadra di casa che cerca in tutti i modi di riacciuffare il pareggio. E dopo grande fatica, a 5 minuti dalla fine della partita, su punizione, Gabbana trova la personale tripletta e il gol del 3-3. Esplode di gioia il campo della Spes, che ora, più che mai, crede a una vittoria che avrebbe dell’incredibile. Ma in questi momenti l’esperienza si fa sentire e il S. Giustino Lunghi, da grande squadra, con una fulminea ripartenza trova il 3-4 grazie ad Antonio Imperio. S’infrange così la possibilità di concretizzare una pazzesca rimonta. Tutte e due le squadre hanno altre occasioni per segnare un gol, ancora Imperio per il S. Giustino Lunghi e Gabbana per la Spes, vicinissimo al quarto gol personale, ma la partita si conclude sul risultato di 3-4. Amaro in bocca per la Spes, che sperava di festeggiare con tutto l’oratorio una rimonta che avrebbe avuto dell’incredibile; senza dubbio, grandi sono i rimpianti per un primo tempo mal giocato. Esce entusiasta, invece, il S. Giustino Lunghi che trova la prima vittoria in campionato. Nonostante la sconfitta, festeggia anche il pubblico sugli spalti: è stata una partita davvero bella.
@LapoMoscon

 

Nella foto: il S. Giustino Lunghi, ovvero la squadra vincitrice

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok