CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

L'apparenza inganna

Pob Binzago - Nuova Molinazzo

Si sa, andare sul campo dei campioni in carica non è mai facile. A volte neanche la prestazione perfetta significa punti. Senza dubbio, partire con il piede giusto è il modo migliore per provare un'impresa. Ed è questo ciò che ha fatto il Pob Binzago, domenica mattina nella sesta giornata di ritorno del campionato di Eccellenza, in casa dei campioni d'Italia, la Nuova Molinazzo. Passato poco più di un minuto dal fischio iniziale, Giorgio Barzaghi s'impone col fisico in uno scontro di gioco, difende la sfera, carica il sinistro e il fondo della rete diventa la logica conseguenza. 0-1 ed inizio da sogno per la squadra ospite. Ma se iniziare bene può essere un segnale incoraggiante, non commettere errori è un comandamento da non trasgredire. C'è chi, leggendo questo inizio, potrebbe pensare a un altro antico saggio: chi ben comincia è a metà dell'opera. Giustissimo, peccato che l'opera del Pob Binzago rimane a metà: infatti dopo 5 minuti più che buoni, la squadra ospite non segue la regola citata sopra e, su un tiro non irresistibile di bomber Romanò - 31esimo gol in campionato quest'anno per l'attaccante - si ricompone l'equilibrio nel risultato. Da qui in poi la squadra ospite fatica a rientrare in gara, commette errori banali e la Nuova Molinazzo, da grande squadra, ammazza la partita nel minor tempo possibile. Infatti passano altri cinque minuti e la squadra di casa ha già largamente ampliato il vantaggio: Goretti prima, Capitan Brugnano poi e successivamente Lovato portano il risultato sul 4-1. La Nuova Molinazzo inizia a giocare sul velluto e il controllo della gara diventa totale, dall'altra, invece, l'illusione di una buona partenza rende ancora più duro l'incubo. Prima di concludersi, il primo tempo porta con sè ancora due gol per la Nuova Molinazzo firmati da Di Corato, ottimo gioco di gambe nello stretto, e capitan Brugnano che in contropiede sigla il 6-1 e la sua personale doppietta. Termina su questo risultato la prima frazione di gara col match già in ghiaccio. Nella ripresa i ritmi si abbassano, la squadra ospite prova a reagire per rendere meno pesante il passivo, ma, quando la Nuova Molinazzo gioca con questa tranquillità, è davvero difficile colpire. Ancora una volta è Barzaghi a rendersi pericoloso, siglando un bellissimo gol: da posizione decentrata, al limite dell'area, libera, in questa occasione, il destro per disegnare una traiettoria imparabile. 6-2 che, invece di dare nuova linfa agli ospiti, spinge la Nuova Molinazzo a tornare ad attaccare, grazie anche al "maestro" Tompetrini. Entrato nel secondo tempo al posto di Romanò, nel giro di 10 minuti la punta 46enne sigla una tripletta segnando in tutti i modi: prima usando la precisione su un calcio di rigore, poi, utilizzando la potenza, gonfia la rete con un bel destro, ed infine d'esterno a scavalcare il portiere, mettendo in mostra tutta la sua tecnica.
Dopo questa tripletta, il risultato si conclude sul 9-2. Risultato forse troppo largo, ma carico di significato: la squadra campione d'Italia ha mandato un messaggio a tutto il campionato e, soprattutto, a chi li credeva sazi di trofei. Ora, più che mai, tutti attendono lo scontro decisivo con Anni Verdi, fondamentale per decretare chi vincerà questo bellissimo campionato.
Dall'altra la compagine di Binzago ha mostrato, ancora una volta, che la squadra c'è e che senza errori la salvezza giungerà senza alcun tipo di problema, ma prima è necessario ritrovare quel gioco e quei risultati che avevano caratterizzato questa squadra prima della fine del girone d'andata.
Mancano pochi più di due mesi alla fine del campionato. L'apparenza diceva campionato finito? Una Nuova Molinazzo sazia? Pob Binzago già salva? Occhio, talvolta l'apparenza può ingannare e, mancando nove giornate alla fine, tutto può ancora succedere.

@LapoMoscon

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok