CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Dove il normale lascia il posto all'incredibile

Concordia 3/A - l’Odb Castelletto B

Si sa, quando le partite sono tese, tirate, combattute, a volte bastano pochi centimetri, un colpo ad effetto, il puro caso per decidere il risultato.
Quella di domenica è stata una partita incredibile, e non mi riferisco principalmente all’intensità e al gioco proposto dalle due squadre, comunque di buonissima fattura, quanto agli accadimenti che hanno decretato il punteggio finale. Ma passaimo alla cronaca della partita.
Domenica mattina, il Concordia 3/A gioca in casa contro l’Odb Castelletto B. Quello di Pero è uno dei molti oratori dove la partita viene giocata dopo la messa, quindi pian piano, grazie anche a un bel sole, la gente viene a vedere la propria squadra. Mentre tutto ciò avviene, arriva il fischio iniziale e, già dalle prime battute, si vede che non sarà una partita normale.
Dopo circa tre minuti è la squadra ospite a passare in vantaggio con Forleo, il quale è pronto, dopo una bellissima azione personale di Bagnato, a ribattere in rete la respinta di Mantegazza. Ma il pareggio non tarda ad arrivare, e da qui inizia azioni ed evento incredibili a vedersi. Un innocuo rinvio dal fondo dell’estremo difensore ospite, Gusmeroli, colpisce in pieno un suo compagno davanti all’area di rigore, il portiere si avventa per rinviare più lontano, ma colpisce Leta, bomber della squadra avversaria; la sfera pian piano si avvia verso la porta. 1-1 ed equilibrio ristabilito. Nel primo tempo si succedono azioni, ma nessuna delle due squadre riesce a replicare il gol e, dopo i primi venti minuti, la partita si conclude sull’1-1. Dove è l’incredibile? Attendete e abbiate fiducia. Il secondo tempo riparte e, come nel primo, le due compagini ci provano, ma la solidità difensiva sembra vincere sugli attacchi. Tutto in equilibrio fino al 13’. Azione manovrata dell’Odb Castelletto, Forleo arriva sul fondo, crossa, il suo passaggio viene respinto, Manupelli prova a liberare l’area ma il suo tiro finisce alle spalle di un incolpevole Mantegazza. Autogol e 1-2 per gli ospiti. Dopo quest’evento Concordia cambia volto e, grazie anche a due cambi, diventa molto più offensiva. Lancio per Leta che sponda per Nicola Zaltieri, il neo-entrato carica il destro ma trova solo il palo. Poco più tardi Concordia ci riprova: lancio di capitan La Rosa, di testa Leta colpisce ma coglie solo la traversa, allora, sulla respinta, ci riprova Zalteri che trova solo la faccia di un avversario, altrimenti avrebbe trovato il fondo della rete, e un calcio d’angolo. Negli ultimi minuti Concordia spinge, ma la squadra di mister Zangari si difende bene e riesce a portare a casa 3 punti preziosissimi viste anche le assenze.
Complimenti alle squadre, sia per lo spettacolo messo in campo, sia per il clima tenuto per tutta la partita. Uno spettacolo incredibile per chi, dopo Messa, vuole vedere un sano calcio.
@LapoMoscon

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok