CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

La prova del nove

Robur Fbc - S.Carlo Bettola

La prova del nove è un test di controllo, semplice, ma non infallibile, per verificare l’esattezza del risultato di un’operazione artimetica. Così parlò Wikipedia. Venerdì sera a Peschiera Borromeo anche per una squadra, la Robur Fbc del Girone C dell’Open A, arrivava un vero e proprio test per provare la forza della squadra e dimostrare di meritare il record che stanno portando avanti da inizio campionato: otto vittorie nelle precedenti otto partite. Ad aspettarli un’altra squadra importante e un campo per nulla semplice: S. Carlo Bettola Bianco. Insomma, li attendeva una vera e propria prova del nove.
In un clima perfetto per giocare, arriva il fischio d’inizio e la gara prende subito una forma che non varierà quasi per tutti i 40 minuti di gioco. Infatti il S. Carlo Bettola Bianco, anche per colpa di molti assenti, è costretto a schierare una squadra senza una vera e propria punta e prova a coprirsi con tutti e sei i giocatori di movimento dietro la linea di centrocampo, attendendo il contropiede giusto o un interessante calcio da fermo. Inizialmente la squadra ospite rimane stupita della difensiva tattica avversaria e prova a colpire con tiri dalla distanza. Dopo alcuni tentativi, il capitano, Valerio Rusconi, prova con un destro al volo da centrocampo a sorprendere il portiere avversario e, grazie a una traiettoria perfetta, la palla si insacca in rete. 0-1 dopo pochi minuti grazie a una perla di capitan Rusconi. Nonostante lo svantaggio, la squadra locale continua a seguire il piano partita, attendendo gli avversari e rendendosi pericolosa sui calci da fermo. La Robur, invece, macina gioco e prova diverse volte la via del raddoppio mettendo alla prova, in più occasioni, il portiere avversario, Salis, e colpendo anche dei legni. Nel secondo tempo il copione è simile, il S. Carlo Bettola Bianco prova, con degli aggiustamenti tattici, a rimettere la partita sui binari giusti, ma la Robur è padrona del campo e rischia solo su calci da fermo. Per i padroni di casa il più coraggioso è capitan Brambilla, con qualche conclusione verso lo specchio avversario, ma l’occasione più ghiotta capita sul sinistro di Guerrieri che, sullo sviluppo di un calcio d’angolo, da pochi passi non centra la porta e spedisce alta la sfera. La Robur, nel finale di gara, cerca di chiudere definitivamente i conti, ma prima un tiro di Rusconi viene bloccato da un’ottima parata di Salis e infine il legno negherà il doppio vantaggio. Dopo un cartellino rosso per il S. Carlo Bettola e qualche richiamo arbitrale, la partita termina sul risultato di 0-1 per gli ospiti che mantengono perfetto il cammino in campionato e festeggiano la nona vittoria consecutiva. La squadra di capitan Brambilla incontra la terza sconfitta e può rammaricarsi non tanto delle occasioni sprecate, davvero poche, quanto per l’atteggiamento troppo difensivo. Le assenze sono tante, ma la squadra di Peschiera si è mostrata a tratti troppo timida e poco convinta nella metà campo avversaria. Al contrario, la Robur prosegue il suo campionato sulle ali dell’entusiasmo. La fiducia pervade tutta la squadra e anche cose complicate, come il gol di Rusconi, risultano semplici. Una Robur bella, compatta che segna tanto (26 gol fatti, secondo migliore attacco) e subisce pochissimo (7 gol in 9 partite, seconda miglior difesa). La prova del nove è stata superata ma, come dice Wikipedia, non è infallibile. Da neo-promossa, stanno facendo un capolavoro, smentendo ogni pronostico. Chissà se riusciranno a smentire pure Wikipedia.
@LapoMoscon

Nell'immagine: Valerio Rusconi, capitano Robur Fbc

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok