CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Finalmente si gioca

Annunciazione - Robur

Sono passati più di 3 mesi dall’ultima partita. A quel tempo stava per iniziare l’estate, le scuole stavano per finire, le vacanze erano già prenotate. Questa era l’atmosfera a Maggio. Concludere tutto e staccare la spina. C’è chi pensa, talvolta, di rimanere per sempre sdraiato sotto il sole. Poi torna settembre, la sveglia torna a suonare a orari difficili, ricomincia la routine, ma soprattutto, riparte il campionato. Allenamenti, preparazione, scatti. Tutto utile per farsi trovare, quasi, pronti per la prima di campionato.
La prima partita della stagione è sempre emozionante. Riassapori il campo come se fosse di nuovo la prima volta. Ed è stato così anche per Annunciazione e Robur che, in via Sciaiola, domenica, scendevano in campo per l’esordio in Open A. Una retrocessa dall’Eccellenza contro una promossa dall’Open B. Due squadre che hanno perso giocatori importanti durante l’estate, alla ricerca ancora di una identità ben definita, ma stufe di allenarsi senza poter giocare. La gara parte e, sul campo non semplice dell’Annunciazione, la Robur sembra prendere subito le misure e risulta più pericolosa. La squadra di capitan Strafurini, invece, pare un po’ imballata e soffre nella prima metà del primo tempo. Proprio in questo frangente la Robur riesce a passare in vantaggio grazie a un bel destro da fuori area di Alessandro Iacobucci. Il gol, però, sveglia una Annunciazione, fino a quel momento, timida e la scossa viene data, in particolare modo, da Yari Caputo che sigla il pareggio. Nonostante diverse occasioni da una parte e dall’altra, il primo tempo termina sul risultato di 1-1. Partita a tratti divertente, con due squadre che giocano a viso aperto. Riparte in discesa il secondo tempo per l’Annunciazione: infatti, i fratelli Bruseghini mettono le ali alla propria compagine e con due bellissimi gol, prima Luca e poi Daniele, firmano il 3-1 per la squadra dell’accoppiata Rocca-Santini. Questo 3-1 tramortisce la Robur che non riesce a subito a reagire. L’Annunciazione potrebbe sferrare il colpo del K.O., ma abbassa il suo baricentro e permette a una Robur, ancora impaurita per i due colpi presi, di riacquistare fiducia. Negli ultimi minuti la squadra ospite cerca di riaccorciare le distanze, prende anche un legno, ma la partita termina sul risultato di 3-1. Vince, ma non convince del tutto l’Annunciazione che mette questi 3 punti in cascina; l’obiettivo è ritornare immediatamente in Eccellenza. Hanno dimostrato di saperlo fare già due anni fa, se riescono a mettere a posto un paio di cose potranno giocarsi questo ambito premio. La Robur, invece, esce sconfitta, ma con parecchi aspetti positivi su cui poter lavorare.
Il campionato è lunghissimo e l’obiettivo, la salvezza, potrà essere raggiunto se riusciranno a essere più continui per tutti i 40 minuti di gioco. Tante incertezze, molte cose da migliorare, nuove geometrie da studiare. Insomma i soliti dubbi di inizio stagione che lasciano spazio a una sola grande certezza: quanto ci era mancato il campionato di calcio.
@LapoMoscon

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok