CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Siamo arrivati all’ultimo giro

La Traccia - Settimo

Da qualche settimana sono ricominciati i campionati di Formula 1 e MotoGp. Sport che costringono i piloti a spingere al massimo, dalle prove del venerdì fino all’ultimo giro della domenica. Alla fine, proprio nell’ultimo giro, un errore, una sfortuna o una geniale intuizione possono vanificare oppure rendere indimenticabile il lavoro di un intero weekend. Insomma, l’ultimo giro, il più stancante, il più logorante è anche il più decisivo. A quattro giornate dalla fine, si può dire che anche il campionato eccellenza femminile di calcio a 7 è entrato nell’ultimo giro di una stagione che ha regalato tante emozioni e che non smette di farlo. Benché le posizioni in griglia, grazie a tutto il lavoro svolto, si siano ben delimitate, nulla è ancora deciso e il primo posto, come la lotta salvezza o il posto per andare ai regionali sono ancora in gioco.
Fra queste squadre invischiate nella lotta per i piani alti c’è La Traccia, squadra migliorata rispetto all’anno scorso e a 4 punti di distanza dalla prima posizione e a 3 dal Settimo in terza posizione, che sfidava la squadra più in forma del campionato proveniente dalla vittoria pre-pasquale contro la capolista Ausonia.
La gara era immaginabile come una sfida combattuta, divertente e tirata, ma fin dai primi istanti si capisce che la previsione sarà lontana dalla realtà. Infatti, le ragazze in maglia verde passano presto in vantaggio sugli sviluppi di un corner con l’inserimento di Aversa che al volo sigla l’1-0. Dopo questo primo colpo la partita non prende ritmo ed entrambe le squadre continuano a non spingere al massimo l’acceleratore. L’unica che cerca di sterzare e mettere la freccia è sempre la squadra di casa, senza però troppa convinzione e con la calma di chi sa di dover aspettare il momento giusto per attaccare. Infatti, dopo momenti anche di noia, La Traccia innesca l’acceleratore prima della fine del primo tempo andando a segno due volte, prima con Paola Bigoni e poi con un autogol dell’estremo difensore avversario, fissando il risultato sul 3-0. Nel secondo tempo, nonostante Alveare mostri qualche trama di gioco e cerchi di impensierire il portiere avversario, l’andamento della gara non consegna grandi mutamenti e La Traccia controlla il risultato aggiornando il tabellino con i gol di Sara Fedeli e Giuditta Chiaramonte. Al triplice fischio il risultato sarà 5-0 per le padrone di casa che escono dal campo con l’ennesima vittoria di una stagione, per ora, più che soddisfacente.
Per La Traccia è un risultato che consolida il secondo posto, grazie anche al pareggio del Settimo Calcio terzo, ma che non permette l’avvicinamento alla prima posizione; infatti Ausonia risponde con lo stesso risultato battendo Pcg Bresso e tenendo sempre a 4 le lunghezze di vantaggio. Per l’Alveare è una sconfitta dura, ampia per la squadra che era la più in forma del campionato, ma che non muta una stagione buona e, per certi versi, già conclusa: infatti, la squadra è in una posizione di classifica dove la salvezza è già stata conquistata e i primi posti sono troppo distanti per essere raggiunti.
Per La Traccia continua il sogno di concludere in maniera unica una stagione al di sopra delle aspettative senza dimenticare la possibilità di andare ai regionali, obiettivo ambito e più che percorribile.
Il rettilineo per iniziare l’ultimo giro sta per essere percorso. Spesso nell’ultimo giro le posizioni non cambiano, talvolta lo schieramento viene stravolto, altre volte i mondiali si perdono all’ultima curva. Nulla è ancora deciso, tutto sembra delineato, ma alzare le mani dal volante ora potrebbe risultare un errore troppo grave a questo punto della stagione.
@LapoMoscon

 

Nella foto: la formazione vincente: La Traccia

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok