CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

La sconfitta più bella

Spes MB - Gorla

Un giorno è composto da 24 ore. A volte, nel corso della nostra giornata, possono accadere pochi eventi significativi. A volte una giornata sembra infinita. In altri casi una cosa può mutare il significato di tutto il resto della giornata. Perdere nel calcio, ma come in tutti gli sport, è una cosa che non piace a nessuno. Mai. A volte, però, anche nel calcio, perdere può assumere il risultato di festa. Andiamo con ordine. Il girone B è stato, fra i gironi dell'open A calcio a 7 maschile, il più combattutto: tante squadre in pochi punti, partite giocate allo spasmo e la testa della classifica in bilico fino all'ultima giornata. Dopo un dominio della Robur, da qualche giornata la Spes MB aveva messo la testa in avanti, grazie a un alto numero di vittorie consecutive. In questo contesto, senza avere la contemporaneità dei campi come in Serie A, domenica mattina la giornata si apriva con 4 Evangelisti - Robur. La notizia arriva forte e chiara in via Osoppo: Robur ha perso, siamo campioni. Inizia la festa e i ragazzi della Spes MB, partiti con questo obiettivo, ma ostacolati da diverse difficoltà nel corso della stagione, ora si ritrovano campioni prima dell'ultima gara dell'anno. Esplode la gioia di una società che aveva accarezzato il sogno già lo scorso anno e che lo ha tramutato in realtà in questa stagione. Ma c'è ancora l'ultima gara da onorare contro il Gorla. Il campo di via Osoppo si riveste per una giornata di festa. Anche se la festa sarà migliore fuori dal campo. Infatti, la squadra del trio Molinari-Esposti-Crippa, ha in testa tutt'altro e nel corso della partita si nota. Ne approfitta Gorla che, con una partita ordinata e ben giocata, porta a casa gli ultimi 3 punti della stagione grazie ai gol di Manzi e Di Canio. Inutile il gol di Tommaso Molinari che chiude la partita sul 1-2.
Insomma una festa in piena regola con tanta gente sugli spalti ad esultare il sudato successo. Ora si può davvero festeggiare, il campionato è finito e l'eccellenza aspetta i ragazzi di mister Esposti. E nei momenti di maggior festa è sempre importante ricordare da dove si è partiti. Ecco il motivo per cui la squadra indossa una maglia speciale che ricorda una persona speciale. Perdere fa male. Poi arriva il tempo di festeggiare. E anche dalle sconfitte più dure ci si può rialzare.  Allora complimenti a Spes MB, come complimenti al S. Giorgio Limbiate, Ausonia, Gorla Primo, Robur, Giovi Limbiate e tutte le squadre che hanno vinto il campionato. Come direbbero i latini, "nunc est bibendum…".
@LapoMoscon

 

Nella foto: l'esultanza degli atleti e dei dirigenti della Spes MB

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok