CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Qualità eccelsa

Nuova Molinazzo - Anni Verdi

Alla fine del girone di andata, solitamente, le posizioni in classifica sono ben delimitate e i valori in campo sono stati mostrati così da rendere più facile un pronostico per le successive partite. Ci sono le squadre che lottano per le prime posizioni, quelle che giocano per non retrocedere e quelle che stanno a metà classifica. Solitamente queste posizioni si cristallizzano e si mantengono fino alla fine del campionato. Solitamente accade questo, infatti negli ultimi anni nel campionato di Eccellenza Maschile è successo così. Quest’anno però, la lotta per il primo posto, tanto quanto quella per non retrocedere, è contraddistinta da un alto numero di squadre relegate nel giro di pochi punti.

Questa domenica, oltre al big match che ha contraddistinto gli ultimi campionati di questo importante torneo fra Nuova Molinazzo – Anni Verdi finito 3-2 per i padroni di casa, andava in scena un altro super match fra due forze nuove vogliose di provare l’ebbrezza di vincere il titolo: Baita – S. Giorgio Limbiate.

Si sfidavano la miglior difesa (Baita, detentrice anche del secondo peggior attacco) contro la squadra sorpresa del campionato, S. Giorgio Limbiate. Ci sentiamo di definirla sorpresa non tanto per la classifica, sempre positiva negli anni di permanenza in Eccellenza, ma per l’inserimento di tante facce nuove e per l’intensità e lo stile di gioco offerti nel girone d’andata.

Ma andiamo alla cronaca della gara. Nei primi minuti la squadra ospite, grazie anche all’attenta difesa della Baita, fatica ad imporre il proprio ritmo, solitamente forsennato. Grazie all’ottima copertura, la squadra di Mister Maserati recupera palloni e prova a colpire in contropiede senza andare a buon fine. La gara si sblocca con un gol di Alessandro Beretta che, con un pallonetto singolare, riesce a superare l’estremo difensore e portare la squadra di casa in vantaggio. Dopo questo gol, gli ospiti iniziano a crescere mettendo in campo una maggior qualità di gioco, ma faticano sempre a superare il muro arancione. Dopo diverse occasioni è Alessandro Astrella, uno dei giocatori più interessanti di tutto il S. Giorgio Limbiate, a mettere una zampata sugli sviluppi di una lunga azione sulla sinistra. Il primo tempo si chiude sul risultato di parità. Tante erano le attese su questa gara, non del tutto soddisfatte. Infatti la partita è combattuta e ben preparata, soprattutto da Baita, ma lo spettacolo fatica ad uscire. Nel secondo tempo aumenta la pressione degli ospiti che provano, in più casi, a superare la porta difesa da Stefano Porta, ma senza impensierire troppo l’estremo difensore monzese. Per sbloccare la partita serve un’altra giocata ed è ancora Astrella protagonista dove, su un’azione di transizione, con uno scatto brucia la difesa avversaria, supera il portiere e appoggia in rete il gol fissando il risultato di 1-2. La partita prosegue con Baita che cerca di accorciare le distanze ma, alla fine, si ritrova sotto anche di un uomo per l’espulsione di Misino. Quando la partita sembra finita, con il S. Giorgio Limbiate avanti di un gol e di un uomo, ecco che la squadra ospite va in difficoltà: non mantiene il possesso palla, è troppo nervosa e terminerà anch’essa la partita in 6 per un’altra espulsione. Nonostante qualche occasione finale, tra cui anche una punizione ben battuta da Genovesi e ben respinta da Zapparoli, la partita finirà sul risultato di 1-2 con un’altra vittoria importante per il S. Giorgio Limbiate, utile per mantenere il primato in classifica. Un primo posto, senza dubbio, meritato fino ad oggi per una delle squadre più giovani del campionato; per mantenerlo fino in fondo, sarà necessario tenere questi ritmi e acquisire maggior calma e consapevolezza. Infatti, il difetto più grande ritrovabile in questa squadra, dopo una partita vinta su uno dei campi più difficili del campionato, è la poca pazienza mostrata nei minuti finali dove il doppio vantaggio non è stato ben mantenuto e anche messo a rischio. Se riuscissero a fare questo definitivo passo in avanti, potrebbero imporsi anche a fine campionato. Baita esce sconfitta e arrabbiata. La possibilità di fare punti e raggiungere la vetta è fuggita, ma se la squadra di mister Maserati manterrà questa difesa e riuscirà a trovare più gol dalle sue punte, sentiremo parlare anche di loro a fine stagione.

Ad oggi, la classifica mette 7 squadre in 6 punti, di cui le prime 4 in soli 3 punti. Se già da anni la qualità del campionato Eccellenza Calcio a 7 Maschile era altissima, quest’anno si potrebbe alzare ancora di più. Ci aspetta un campionato di rara bellezza, combattuto fino all’ultima giornata. Un campionato di qualità eccelsa. E allora che aggiungere. Buon divertimento.

@LapoMoscon

 

Nella foto: la squadra del San Giorgio Limbiate

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok