CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Edizione del 17 ottobre 2016

 


 

CI PENSIAMO NOI
 

Al via il primo numero della newsletter fiscale
Questo nuovo strumento informativo è stato creato appositamente per fornire, a tutte le nostre società sportive, una consulenza ad hoc su tutto ciò che comporta le info e le risoluzioni operative per le ASD/SSD, in base alla normativa fiscale e amministrativa vigente. Il Csi si impegnarà, mensilmente, ad inviarla a tutti i dirigenti sportivi. Il prossimo numero è previsto per il 21 novembre 2016. 

Buona lettura!


Cos'è un alimento? Introduzione atipica per un concetto fiscale
Una domanda banale a cui tutti, o quasi, penseremmo e potremmo rispondere: un frutto, una pietanza in generale. L’alimento, come definito da illustri nutrizionisti, è un insieme di sostanze in grado di fornire energia e nutrienti indispensabili al normale svolgimento di funzioni fondamentali per l’accrescimento e la vita dell’individuo.

Un’introduzione atipica per un concetto fiscale, ma il percorso che intendiamo porre in essere, per questo anno “associativo”, è proprio quello di “dissociare la materia” dandone una corretta interpretazione e, soprattutto, di individuare se quanto applicato ed in uso in ogni Associazione Sportiva Dilettantistica o Società Sportiva Dilettantistica a Responsabilità Limitata, sia utile e congruo al “fabbisogno” quotidiano.

Verificheremo quanti di Voi siano correttamente affiliati al CONI, quanti abbiano registrato regolarmente l’atto costitutivo e lo statuto, quanti rispettino i principi di democraticità, il rispetto del principio di non divisione, anche indiretta, di utili. Cercheremo di capire se l’ordinaria gestione, a partire dall’individuazione dei soci e dei tesserati, sia svolta in maniera corretta e consentita dalla normativa vigente; verificheremo la presenza, comunicandone la fondamentale importanza, dei Libri Sociali e dei Verbali, sia dell’assemblea dei soci che del consiglio direttivo.

Tutte queste informazioni potranno esservi utili a capire se siete sulla “strada giusta” o se necessario intervenire con delle correzioni.

Il  riconoscimento di status di “associazione o società sportiva” e, soprattutto, il poter usufruire delle agevolazioni fiscali, si ottiene attraverso la necessaria iscrizione nell’apposito Registro Nazionale tenuto dal Coni, il quale rappresenta l’organismo a cui sono affidate l’organizzazione, il potenziamento, la promozione e la massima diffusione della pratica sportiva.

La mancata registrazione al Coni, che può avvenire attraverso la precedente affiliazione ad una Federazione, Ente di Promozione Sportiva o Discipline Sportive Associate (riconosciute dal Coni), e la mancata comunicazione dati dell’A.s.d. all’Agenzia delle Entrate che avviene attraverso il modello Eas, ad esempio, possono comportare la decadenza dei “benefici” fiscali.

Parliamo di Statuto

Il primo elemento a cui una A.s.d. deve fare attenzione è il proprio Statuto, ovvero le regole che i soci fondatori, nella prima riunione, hanno delineato e ratificato attraverso la registrazione e le successive comunicazioni agli organi competenti.

Importanza massima, quindi, al corretto inquadramento delle attività e della relativa corrispondenza di quanto scritto nello Statuto dell’Associazione/Società. La redazione di questo documento non può prescindere da una corretta e consapevole impostazione gestionale coerente con la normativa, questo non può avvenire utilizzando dei format precostituiti. In tutti gli statuti è corretto prevedere anche l’eventuale attività commerciale, purchè questa venga gestita ed identificata come tale (per avere attività commerciale è sempre obbligatoria l’apertura della Partita Iva).

I punti essenziali, che regolano e normano il funzionamento di tutte le A.s.d., in ogni caso, sono:

-  Denominazione e sede: particolare importanza alla integrazione della dicitura “Associazione Sportiva Dilettantistica”;

-  Scopi e attività svolta: attività sportiva dilettantistica riconosciuta dal Coni (iscrizione al Registro Coni) compresa l’eventuale attività didattica; formativa; ludica/motoria;

-  Durata;

-  Definizione dei soci e relativi diritti e doveri, regole di ammissione e decadenza da tale qualifica;

-  Evidenziazione e compiti di tutti gli organi sociali: assemblea dei soci, consiglio direttivo, Presidente, Vicepresidente e Segretario;

-  Modalità di convocazione dell’Assemblea dei Soci, in prima ed in seconda convocazione;

-  Elettività democratica delle cariche sociali;

-  Patrimonio;

-  Direttive circa l’eventuale scioglimento dell’Asd e relativa evidenziazione della devoluzione patrimonio residuo;

-  Norme di rinvio per quanto non definito nello Statuto.

In tutti gli Statuti devono essere presenti, ed ovviamente devono essere fatti rispettare durante il normale svolgimento dell’attività, come prima detto, i seguenti punti:

* deve essere rispettata la democraticità interna, ovvero un uniforme rapporto associativo escludendo la temporaneità della partecipazione alla vita associativa,

* prevedere per tutti i soci  il diritto di voto;

* prevedere il divieto di distribuzione, anche in forma indiretta degli utili o avanzi di gestione;

* l’obbligo di redigere ed approvare il rendiconto consuntivo;

* l’obbligo di redigere ed approvare il rendiconto preventivo;

* l’obbligo di devolvere il patrimonio, in caso di scioglimento per qualunque causa, ad altra associazione avente analoghe finalità o comunque destinato ai fini di pubblica utilità. 

Nello Statuto deve essere ben chiaro quando un soggetto acquisisca la qualifica di socio (“perno” dell’associazione). La norma di riferimento è l’art. 36, I comma, del codice civile: “L'ordinamento interno e l'amministrazione delle associazioni non riconosciute come persone giuridiche sono regolati dagli accordi degli associati”.

Posto che l’aspirante socio dovrà comunque fare una domanda per acquisire tale qualifica (e, anche se la Legge non lo richiede espressamente, per poterlo un domani provare adeguatamente è bene che ciò avvenga in forma scritta), gli statuti possono stabilire che il socio venga ammesso con delibera dell’Assemblea, con delibera del Consiglio Direttivo, o con altre modalità, fra le quali la possibilità che tale qualifica sia attribuita provvisoriamente da un incaricato dell’Associazione (il presidente, o un consigliere) e ratificata nella prima assemblea o riunione del consiglio.

Gli unici requisiti di Legge sono (art. 148, VIII comma, lettera “e” del T.U.I.R.):

- la “sovranità dell'assemblea dei soci”, si ritiene indispensabile che la domanda di ammissione sia sottoposta all’Assemblea, preventivamente o per ratifica di un’ammissione già effettuata in via provvisoria  (non risulta sia mai stato dichiarato scorretto se tale compito sia stato demandato al Consiglio Direttivo)

- che nello statuto siano chiaramente indicati “i criteri di loro ammissione ed esclusione”.

Assolutamente analogo ragionamento vale per quanto riguarda l’acquisizione della qualifica di tesserato: poiché le Federazioni, gli Enti di promozione e le Discipline sportive associate non sono altro che associazioni, anche per il tesseramento vale quanto stabilito dagli statuti di esse.

La modalità di convocazione dei soci deve avvenire secondo quanto previsto dallo Statuto e comunque da questi, o da terze parti, comprovabile: la semplice affissione fuori dalla sede, che ipoteticamente potrebbe essere presso l’abitazione del Legale Rappresentante, potrebbe non essere, in un ipotetico controllo  una “prova” di corretta convocazione sia nei modi che nelle tempistiche. L’assemblea dei soci deve essere convocata obbligatoriamente almeno una volta all’anno per l’approvazione del rendiconto. E’ buona norma in questa sede prevedere anche l’approvazione di un rendiconto preventivo da cui possa essere ben chiaro, anche per il rispetto della democraticità, quale siano le voci di “uscita” e conseguentemente  di “entrata”  della A.s.d..

In caso di scioglimento del sodalizio associativo, che può avvenire per svariate ragioni non prevedibili in fase costitutiva ma già identificato all’interno dello Statuto, è sempre l’assemblea straordinaria dei soci che deve deliberare tale decisione.

L’assemblea deve essere convocata in sede straordinaria, per cui si rende necessaria una maggioranza più ampia di quella ordinaria (a differenza dell’approvazione del rendiconto economico e finanziario di fine esercizio) che ai sensi dell’art.23, comma 3, c.c., delibera validamente con il voto favorevole dei tre quarti degli associati. Il quorum può essere modificato se previsto diversamente dallo statuto.

Approvata la scelta di cessazione attività, si rende necessario redigere il rendiconto finale, individuare le/la modalità di devoluzione, qualora sia presente, del patrimonio residuo ai sensi della normativa vigente e quindi iniziare la fase di “liquidazione” nominando tra l’altro un liquidatore. Al termine di tale periodo, necessario ad esigere crediti e a pagare i debiti, vendendo se necessario i beni dell’associazione, si ha la vera estinzione dell’A.s.d. . E’ bene ricordare che se il patrimonio non fosse sufficiente a coprire tutti i debiti, anche se l’associazione è sciolta, rimane valido quanto sanciscel’art.38 del codice civile: “Per le obbligazioni assunte dalle persone che rappresentano l’associazione i terzi possono far valere i loro diritti sul fondo comune. Delle obbligazioni stesse rispondono anche personalmente e solidalmente le persone che hanno agito in nome e per conto dell’associazione.”


Vi aspettiamo il mercoledì pomeriggio a Monza
Solo su prenotazione
Il servizio di consulenza è attivo tutti i mercoledì (non festivi), delle ore 15 alle ore 22 presso la sede di Csi Milano Servizi, via Galileo Galilei, 36 – Monza.

Il servizio di sportello fiscale è GRATUITO. E' necessario prenotare al numero 039.830249 e/o inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: servizi@csimilanoservizi.it

La consulenza è fornita dallo studio AD & Partners S.a.s., nelle persone del Dott. Angelo D’Occhio e del Dott. Umberto Sicoli.

Cod. Società

Cod. Squadra

Password

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok