CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Gorla 1954 - San Bernardo: un pari da impazzire!

Quarta vittoria consecutiva per i Giovi. Kolbe in rimonta sull’Arcobaleno

Se l’11ª giornata era stata caratterizzata da ben tre rinvii, in questo 12° turno si sono disputate tutte le gare in calendario.

A spiccare sugli altri risultati è il roboante 7-7 tra Gorla e S. Bernardo. Partita dalle mille emozioni, nella quale a cominciare col piede giusto sono i gialloblu, che con estremo cinismo vanno avanti 0-2 dopo appena 2’. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e al 10’ il punteggio è clamorosamente ribaltato: 5-2. La rimonta subita non scioglie il S. Bernardo, che però da quel momento è sempre costretto a rincorrere gli avversari. Il gol di rapina di Coloma e un rimpallo sfruttato da D’Avino accorciano le distanze, ma poco prima dell’intervallo il Gorla sigla il 6-4. La ripresa si apre con il secondo centro di Muso che vale il 6-5, ma i gialloneri riportano subito a due le lunghezze di vantaggio. A quel punto gli ospiti tentano il tutto per tutto e agguantano il 7-7 con la punizione di Farruggio e il terzo sigillo di uno scatenato Coloma, che all’ultima azione colpisce anche un palo sfiorando il clamoroso 7-8. I locali, amareggiati per non aver conquistato 3 punti che avrebbero fatto molto comodo, portano sugli scudi Pugliese, autore di una doppietta, e Taddei, autore di un poker.

Approfitta di questo pareggio e si insedia al secondo posto l’Osl 2015 Sesto, che davanti al proprio pubblico supera per 2-1 la Polis Senago al termine di un match combattuto fino all’ultimo minuto. I gialloblu, penalizzati da numerose assenze, provano comunque a giocarsela ad armi pari, trascinati dal proprio estremo difensore (che compie numerosi ottimi interventi e para anche un rigore) e da Mastropietro (in gol per l’ottava volta nelle ultime sei). La squadra di casa, però, che non perde dall’8 ottobre, offre un’ottima prova corale e ottiene una meritata vittoria grazie alle marcature di Spinazzola e Alfons.

Sta attraversando uno strepitoso periodo di forma anche l’Oratorio Giovi, che tra le mura amiche centra il quarto successo consecutivo imponendosi 4-1 sul S. Giovanni XXIII Bussero. Partita in controllo per i ragazzi di Limbiate, che sono in fiducia e si trovano a meraviglia, come dimostrato anche dal fatto che il poker porta le firme di quattro giocatori diversi (Missaglia, Francesco Di Staso, Nicolaci e Girardi).
L’avversario dei Giovi nella prossima giornata sarà il Rogoredo 84, che passa anche sul campo dell’Odb Castelletto. L’avvio dei gialloneri, nonostante il periodo complicato, è positivo, ma al 10’ devono fare a meno di Pavanello a causa di un infortunio muscolare e subito dopo incassano lo 0-1 di Agostino. Lo 0-2 di Colucci, poco prima del riposo, sembra una mazzata, ma nella ripresa la squadra di mister Sottura ha un altro piglio e si rifà sotto con Benvenuti. I biancoblu non si scompongono e con il duo Agostino-Colucci vanno sull’1-4, punendo due errori in uscita degli avversari. La capolista gestisce il vantaggio senza patemi e subisce solo nel finale il 2-4 (ancora Benvenuti).

Il passo falso del Castelletto viene sfruttato dalla Kolbe, che vince 2-1 contro l’Sds Arcobaleno. Il match è molto equilibrato dall’inizio al triplice fischio e lo testimonia un primo tempo ricco di occasioni da una parte e dall’altra, ma terminato 0-0. Nei secondi 25’ la formazione di Cassina de’ Pecchi la sblocca su calcio piazzato grazie a Nitti, ma viene rimontata dalle reti di Cimino e Agnoletti. Morreale e compagni provano il forcing, ma le loro speranze si infrangono sulla traversa.

Tirata fino agli ultimi minuti anche la sfida tra Cea e Nuova Junior Vis. I ragazzi di Biassono, nonostante solo sette effettivi a disposizione e l’assenza del proprio portiere, cominciano fortissimo e si portano sullo 0-2 con Frison e Mauri. I padroni di casa, tra fine prima frazione e inizio seconda, gettano al vento diverse chance, ma riescono comunque a ribaltarla grazie alla tripletta di Casiraghi e al timbro di Campesati. 10’’ dopo il 4-2, Frison realizza il 4-3, ma la Nuova Junior ha ormai speso tutto e incassa il definitivo 5-3 (poker di Casiraghi).

Concludiamo con la convincente vittoria del Settimo Calcio Vighignolo, che si presenta alla gara contro il Cgf Gardening con zero cambi, ma gioca con grinta e attenzione per tutti i 50’. Gli ospiti passano in vantaggio in seguito ad un’autorete, subiscono l’1-1, ma vanno al riposo sull’1-3 grazie ai gol di Di Stefano (su azione personale) e Trunce. Nel secondo tempo botta e risposta di segnature: Cervelli segna l’1-4, il Gardening accorcia, ancora Cervelli fa 1-5, ma i locali, che hanno il merito di non staccare mai la spina, si rifanno di nuovo sotto su corner. A chiudere i conti ci pensa capitan Mammì, che dopo due assist trova la gioia personale e fissa il risultato sul 3-6.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok