CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

La Nazionale Italiana Calcio Amputati in campo con l'Inter

Un allenamento speciale con la prima squadra, Javier Zanetti e il mister Luciano Spalletti

Un evento davvero speciale è accaduto oggi presso il Suning Training Centre di Appiano Gentile: la Nazionale Italiana Calcio Amputati del CSI, recentemente entrata a far parte della Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali - FISPES, ha incontrato la Prima Squadra del Club nerazzurro. Chi era presente racconta di momenti d'incontro emozionanti tra i giocatori dell'Inter ed i giocatori della Nazionale.

Ad accogliere i giocatori della Nazionale l'Amministratore Delegato Alessandro Antonello, Javier Zanetti, vice presidente di FC Internazionale Milano, mister Luciano Spalletti, Alberto Bassani e Alessandro Albiero, rispettivamente Community Relations e Partnership Management Supervisor del club insieme a Raffaella Tavazza, vice presidente di Locauto, Official Rent-a-Car Partner del club nerazzurro che ha sostenuto l'iniziativa.

La Nazionale Italiana Calcio Amputati, nata ufficialmente nel 2011 con il supporto del CSI, lo scorso ottobre ha partecipato ai primi Campionati Europei per il Calcio Amputati in Turchia, conquistando un quinto posto grazie al quale gli Azzurri prenderanno parte ai Mondiali in programma in Messico tra il 24 ottobre e il 10 novembre 2018. Agli ordini di mister Spalletti le due squadre hanno giocato una partita certamente unica che è entrata di diritto nei cuori di ogni giocatore.

Il vice president Javier Zanetti ha dichiarato: "È stata un'emozione unica incontrare questi ragazzi, vedere la loro forza e la loro serenità, il loro entusiasmo e la loro grinta. Anche per i nostri ragazzi e per la nostra società, sempre attenta alle dinamiche sociali del calcio, tra cui quella importantissima del calcio integrato, è una pagina indelebile di calcio e di vita".

Il diciannovenne Francesco Messori, fondatore e capitano della Nazionale dice: "Giocare insieme è stata la prima volta sia per le stampelle azzurre che per l'Inter e come tutte le prime volte siamo carichi di emozioni. Quest'incontro, positivo e arricchente, lascerà sicuramente in tutti noi un vivo ricordo e rappresenta una porta spalancata per segnare di nuovo insieme".

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok