CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

2 minuti di silenzio contro la guerra su tutti i campi del CSI Milano

È solo un piccolo segno. Un gesto simbolico. Ma di starcene con le mani in mano e far finta di nulla non ci va proprio.
Ogni partita del CSI Milano, in programma durante il weekend, inizierà osservando due minuti di silenzio contro la guerra.
 
Serve dare un segnale, soprattutto ai ragazzi. Non possiamo giocare facendo finta di nulla o dicendo che non ci riguarda. La guerra è la più grande sconfitta dell’umanità. Abbiamo scelto questo gesto – spiega Massimo Achini - partendo dalle parole del nostro Arcivescovo. Delpini, infatti, ha invitato ad immaginare di essere là al fronte, in silenzio, pregando tra le due fazioni in cerca della pace”.
 
Abbiamo pensato a due minuti di silenzio perchè uno non basta. Volevamo differenziare questo gesto da quello tradizionale che si fa prima delle partite. Invitiamo allenatori e dirigenti negli spogliatoi a spendere qualche istante per parlare con i ragazzi del dramma che il mondo sta vivendo. Vogliamo uno sport che viva il proprio tempo in modo attivo e responsabile e non uno sport che si estranei da tutto.
 
Per questo ci piacciono i segnali che stanno arrivando dal mondo dello sport:
  • La UEFA ha cambiato destinazione della finale di Champions League che avrebbe dovuto disputarsi a San Pietroburgo.
  • Il Manchester United ha revocato l’accordo di partnership con l’AEROFLOT compagnia aerea Russa.
  • Lo Schalke04 ha tolto dalle sue maglie e divise lo sponsor della GAZPROM russa.
  • I giocatori dello Sparta Praga sono scesi in campo con delle maglie contro la guerra.
  • Malinovski, giocatore Ucraino dell’Atalanta, ha siglato una doppietta e poi ha mostrato al mondo il suo messaggio.
  • Due allenatori come Lucescu e il nostro De Zerbi sono bloccati in Ucraina, ma non se ne andranno pur protestando.
  • I giocatori del Manchester City di Guardiola hanno partecipato ad alcune manifestazioni contro la guerra ieri.
A questa lista vorremmo aggiungere i semplici e piccoli due minuti di silenzio del CSI Milano.
Lo sport può fare poco (o nulla) di fronte a grandi drammi di politica mondiale. Lo sappiamo. E sappiamo che due minuti di silenzio sono proprio un gesto simbolico e piccolo, ma vogliamo farlo prima di ogni nostra partita.
 
 
Massimo Achini
Presidente CSI Milano

 

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok