CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Primiera a bocca asciutta: la Bulfer non perdona!

Tris e primo successo per l’Avis. La Longobarda supera di misura l’Ltp

Convincente vittoria del Gruppo 17 Zanzare, che stende con un netto 4-0 la Virgo 1979 e ottiene il terzo risultato utile consecutivo. I gol (due per tempo) portano la firma del solito Strada (doppietta e quarto centro in altrettante partite), di Terraneo e di Catozzo.

Comincia forte la Vecchia Desio sul campo dell’Avis Trezzano, andando avanti dopo pochi minuti con Armenio. I padroni di casa però non ci stanno e in 5’ ribaltano la situazione grazie ad un rigore trasformato da Manfrini e al sigillo di Pallotta. Nella ripresa regna l’equilibrio e il match rimane in bilico fino quando Di Vincenzo, con un tap-in, sigla il definitivo 3-1 e chiude i conti.

Tra le fila del Primiera la preoccupazione per la sfida contro la Bulfer era alta e i timori si sono rivelati giustificati, perché gli ospiti si sono confermati per l’ennesima volta bestia nera dei ragazzi di mister De Giorgi. Dopo soli 6’ arriva il vantaggio gialloblu sugli sviluppi di un calcio di punizione di Pisano. I locali cercano di reagire tenendo il possesso del pallone, ma gli avversari si difendono con ordine e non lasciano spazi. Dopo un paio di occasioni fallite, i padroni di casa subiscono in contropiede il raddoppio di Testorelli, che fissa il punteggio sullo 0-2.

Arriva il primo punto per l’Europassirana89, che impatta per 1-1 contro l’A.S. Gala. A passare in vantaggio è proprio quest’ultima grazie alla rete di Lunghi, che sfrutta un grossolano errore della retroguardia biancazzurra. Rispetto alle prime giornate, però, la squadra di casa ha un piglio diverso, non si scoraggia e trova nella seconda frazione il meritato pareggio con Torretta. Risultato tutto sommato giusto e che non scontenta nessuno.

La spunta l’Atletico Vittoria sull’Atletico Pregnana, al termine di un match difficile ed equilibrato. La formazione di Arluno, al netto delle occasioni, meriterebbe sicuramente qualcosa in più, ma paga a caro prezzo un episodio ad inizio secondo tempo. A decidere l’incontro è infatti un penalty concesso ai gialloneri che riduce in dieci uomini i locali; Micozzi dagli undici metri non sbaglia e regala 3 punti ai propri compagni, che continuano a sognare un campionato di vertice.

Sfida caotica, piena di occasioni e colpi di scena tra Stella D’Oro 1979 e Real Mazzino. Sette gol e 3 espulsioni descrivono al meglio l’andamento della gara. Al termine della prima frazione, nonostante il bel gioco mostrato dalla squadra di Mazzo di Rho, il tabellone recita 3-1. Ad inizio ripresa gli ospiti accorciano le distanze e rimettono tutto in discussione, ma poco dopo rimangono 9 e spianano la strada alla Stella d’Oro, che trova la quarta rete con Rocco.

Torna in vetta alla classifica la Longobarda 2010, che sfrutta il passo falso del Primiera battendo 1-0 l’Ltp Erreci. Decisiva la marcatura di capitan Procopio nel recupero del primo tempo. Nei secondi 40’ i ritmi si abbassano e non ci sono più occasioni degne di nota.

di Stefano Baldan

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok